Home | Archivio La Regione Informa | 2019 | Aprile | GIRO DI SICILIA - Un grande successo per lo sport e per l'Isola

GIRO DI SICILIA - Un grande successo per lo sport e per l'Isola

GIRO DI SICILIA - Un grande successo per lo sport e per l'Isola

Dopo 42 anni d'attesa non poteva esserci un ritorno migliore per il Giro di Sicilia di ciclismo. La gara, resa possibile dall'accordo tra la Regione Siciliana ed Rcs Sport, si è dimostrata competizione vera dal primo all'ultimo dei 708 km che hanno attraversato quattro province siciliane.
Un impegno agonistico altissimo che ha scandito le quattro giornate di corsa, e che ha portato alla ribalta tanti giovani talenti di cui si sentirà parlare tanto, a partire già dal prossimo mese quando scatterà il Giro d'Italia.
Il successo finale è andato all'americano Brandon McNulty della Rally Uhc cycling, già vincitore del titolo mondiale juniores nel 2016, il quale ha dovuto contenere gli attacchi del francese Guillaume Martin della Wanty-Gobert team al quale è andata la soddisfazione di dominare l'Etna. Terzo gradino del podio per l'italiano Fausto Masnada dell'Androni giocattoli-Sidermec.
Ma il Giro di Sicilia non è stato soltanto sport. La corsa, trasmessa in diretta ogni giorno da Rai Sport e da altre tv straniere, ha rappresentato una prestigiosa vetrina per le meraviglie dell'Isola offerte a un pubblico di circa duecento milioni di persone. Un'opportunità unica per mostrare ancora una volta al mondo il ricchissimo patrimonio culturale, storico e paesaggistico della regione, così come confermato dal governatore Nello Musumeci dopo aver premiato i primi tre classificati del Giro.
«L'obiettivo del governo regionale - ha sottolineato il governatore - era chiaro: rendere omaggio a uno sport che in Sicilia ha una lunga e solida tradizione, oltre a promuovere il territorio di questa straordinaria Sicilia. Una terra che può puntare sul turismo come settore trainante della crescita economica. E' una soddisfazione aver riportato nell'Isola il Giro in Sicilia, dopo circa quarant'anni, e sono convinto che la gente abbia saputo cogliere questa straordinaria opportunità e uno sforzo, anche finanziario, non marginale da parte della Regione. Ce ne siamo resi conto andando per le strade, con la folla entusiasta, con gli applausi, con l'interesse e quindi appuntamento al prossimo anno».
Proprio grazie all'accordo tra Regione ed Rcs, nel 2020 infatti, oltre al Giro di Sicilia sull'Isola si correranno anche tre tappe del Giro d'Italia. Ma sarà soltanto un anticipo della grande festa che si terrà nel 2021 quando la Corsa rosa partirà proprio dalla Sicilia.

 

.