Home | Archivio La Regione Informa | 2019 | Aprile | GIRO DI SICILIA - A Ragusa McNulty conquista tappa e maglia

GIRO DI SICILIA - A Ragusa McNulty conquista tappa e maglia

GIRO DI SICILIA - A Ragusa McNulty conquista tappa e maglia

L'americano Brandon McNulty del team Rally UHC Cycling si è aggiudicato la terza tappa del Giro di Sicilia 2019 ed è la nuova maglia giallorossa. Il giovane corridore ha concluso i 188 km da Caltanissetta a Ragusa in 4 ore e 42 minuti, arrivando in solitaria, al termine di una gara caratterizzata dalla pioggia e tante cadute. Resta invece sulle spalle di Manuel Belletti la maglia arancione del leader della classifica a punti.

Il ritorno del Giro di Sicilia dopo 42 anni è stato possibile grazie all'accordo tra la Regione Siciliana ed Rcs sport che comprende oltre al giro di quest'anno, tre tappe del Giro d'Italia 2020 e la partenza della Corsa Rosa nel 2021.

Sabato la quarta e ultima tappa di 119 km con partenza da Giardini Naxos e arrivo a Nicolosi dopo la scalata all'Etna. Tappa divisa in due parti ben distinte: la prima che comporta il periplo dell'Etna con l'ascesa fino ai 1000 m di Maletto, dove è fissato il Gran Premio della Montagna. Segue quindi una lunga parte in discesa sempre attorno al vulcano fino alla base della salita finale che inizia a Nicolosi. Il gruppo attraverserà diversi centri abitati con carreggiate ristrette e spesso in pavè.

Questi i paesi e le frazioni che assisteranno al passaggio del gruppo: Giardini Naxos, Gaggi, Francavilla di Sicilia, Ponte sul fiume Alcantara, Castiglione di Sicilia, Bivio Cerro, Solicchiata, Passopisciaro, Randazzo, Maletto, Bronte, Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia, Belpasso, Nicolosi, Piano Bottara, Etna.

Sulla salita finale (1892 m) la strada è larga e ben pavimentata. La pendenza media si attesta al 6% senza picchi particolarmente intensi. La strada si snoda per ampi tornanti per quasi 20 km. Una lievissima contropendenza ai 500 metri, infine, precede la svolta a U ai 250 metri dove la strada riprende a salire sul rettilineo di arrivo a 200 metri al termine.