Home | Archivio La Regione Informa | 2019 | Aprile | POLITICHE SOCIALI - Molestie e violenza, finanziate 16 strutture

POLITICHE SOCIALI - Molestie e violenza, finanziate 16 strutture

POLITICHE SOCIALI - Molestie e violenza, finanziate 16 strutture

Coordinato dall'assessore regionale delle Politiche sociali Antonio Scavone si è riunito questa mattina, presso la sede dell'assessorato Famiglia di via Trinacria a Palermo, il Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere. A farne parte esponenti delle forze dell'ordine, della magistratura, della Regione Siciliana, dell'Ars, dei Comuni, della scuola e delle associazioni competenti.
Tra i temi trattati lo stato di attuazione della programmazione 2017/2018, la nuova programmazione 2019/2020, l'analisi delle criticità relative alla rete di ricovero per le donne vittime di violenza, la definizione delle linee guida relative alla rete regionale antiviolenza .
Nel corso dell'incontro l'assessore Scavone ha comunicato che è stata approvata la graduatoria per la concessione dei contributi finalizzati alla realizzazione di nuove case di accoglienza ad indirizzo segreto e di strutture di ospitalità in emergenza in favore di donne vittime di violenza.
"Abbiamo finanziato 16 nuove strutture dando priorità a quelle inserite nei distretti sociosanitari che non avevano case di accoglienza- ha dichiarato Scavone- un provvedimento che si aggiunge a quello di qualche settimana fa con cui avevamo dato il via libera all'apertura di 31 sportelli di ascolto per le donne vittime di violenza".
Tra i compiti del Forum, che verrà riunito con cadenza trimestrale, quello di esprimere pareri alla Giunta regionale sugli atti relativi agli indirizzi da adottare e sui contributi regionali nonché quello di formulare proposte nell'ambito di prevenzione e contrasto alle molestie e alla violenza di genere .
"Questa mattina abbiamo condiviso con i componenti del Forum la linea che questo governo regionale intende portare avanti in materia registrando pareri favorevoli- ha aggiunto l'Assessore delle Politiche Sociali- che in sintesi si può riassumere in: aumentare la soglia dei contributi per la gestione delle strutture, degli sportelli e dei centri già esistenti, creare strutture e sportelli di ascolto anche per gli uomini maltrattanti, avviare la formazione degli operatori dei servizi sociali-sanitari e forze dell'ordine, creare un portale informatico regionale per raccogliere dati statistici e diffondere le iniziative per il contrasto della violenza alle donne".
"Il Forum, che è un organo consultivo - ha concluso Scavone - è la naturale sede di dialogo e confronto in materia di prevenzione e contrasto alle molestie di genere e, vista la sua composizione , saprà essere di grande aiuto al fine di ottimizzare le politiche del governo regionale in materia".