Home | Archivio La Regione Informa | 2019 | Febbraio | Falcone, pronti a sostituire ex province in progetti strade

Falcone, pronti a sostituire ex province in progetti strade

Ue, Armao eletto presidente dell'Intergruppo regionale per l'insularità

L'assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, si è recato nel Nisseno per una visita che all'ordine del giorno ha avuto gli interventi della Regione per il ripristino della viabilità locale. Prima tappa è stato il municipio di Mussomeli, dove l'esponente del Governo Musumeci ha incontrato il sindaco Giuseppe Catania assieme ad alcuni rappresentanti della deputazione regionale e al sindaco di Acquaviva Platani Salvatore Caruso. Presente anche il capo del Genio civile di Caltanissetta Duilio Alongi. L'assessore ha fatto il punto sui progetti e le risorse che il Governo Musumeci sta mettendo in campo per affrontare l'emergenza strade che vive il Nisseno, specie in riferimento alla strada provinciale 16 di collegamento con Agrigento e alla strada provinciale 38 che collega a Serradifalco. Su quest'ultima arteria si era registrato, nelle scorse settimane, il crollo di un ponte. «Per il ripristino della Sp 16 sono già pronti circa due milioni di euro - ha precisato Falcone - mentre per la Sp 38 vi è in cantiere un intervento da 12 milioni e mezzo che prevede la sistemazione dell'intero percorso. Il Governo Musumeci sta concentrando i suoi sforzi sull'ascolto di territori il cui grido di dolore nel campo infrastrutturale, da troppi anni, è rimasto inascoltato». «Sul tema del rilancio della disastrata viabilità provinciale - ha aggiunto Falcone - intendiamo parlare la lingua dei fatti. Il prossimo 19 febbraio - preannuncia l'assessore alle Infrastrutture - il presidente Nello Musumeci convocherà i sindaci metropolitani e i commissari delle ex Province per mettere a punto la convenzione che consentirà alla Regione di intervenire, in sostituzione delle Città metropolitane colpevolmente azzoppate nel passato, per completare gli iter progettuali e non perdere i fondi del Patto per il Sud destinati alle opere viarie». In seguito, Falcone ha compiuto un sopralluogo lungo la Sp 38, accompagnato da amministratori locali, deputati Ars e tecnici. Attualmente, nel punto crollato, sono in corso le opere di consolidamento delle sponde danneggiate. «Entro marzo - ha spiegato l'assessore Falcone - una volta conclusi gli interventi preliminari, verrà collocato un ponte bailey e il normale traffico potrà essere ripristinato». La prossima settimana, inoltre, si terrà in assessorato a Palermo un incontro operativo sempre dedicato ai lavori lungo la Sp 38.