Home | Archivio La Regione Informa | ECOSOSTENIBILITA - Assessorato del Territorio plastic-free al 100%

ECOSOSTENIBILITA - Assessorato del Territorio plastic-free al 100%

ECOSOSTENIBILITA - Assessorato del Territorio plastic-free al 100%


12 febbraio 2020

La parola d'ordine per l'assessorato regionale al Territorio è "ecosostenibilità". Un obiettivo che passa attraverso una campagna di rimodulazione gestionale dei rifiuti, che mira a rendere l'ente la prima struttura amministrativa regionale 100 per cento "plastic-free". A illustrare le nuove misure per l'incremento della sostenibilità è stato l'assessore Toto Cordaro, che ha distribuito ai dipendenti dell'ente quello che è destinato a diventare il simbolo di questa campagna: le borracce d'alluminio riutilizzabili.

«Con il governo Musumeci - ha spiegato - il tema della pianificazione ambientale e della tutela dell'ambiente diventa, per la prima volta, un fatto gestionale concreto. L'assessorato svolge il ruolo di apripista: plastic-free al cento per cento». I partner delle misure sono il Comieco (il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica), il Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica) e la Cial (Consorzio imballaggi alluminio).

«Abbiamo istallato gli erogatori di acqua potabile a tutti i piani - ha aggiunto Cordaro - abbiamo provveduto all'efficientamento energetico con l'illuminazione a led, per un risparmio anche economico. Abbiamo l'attuazione della convezione con la Rap per la raccolta differenziata, abbiamo istallato i cestini di raccolta differenziata su ogni piano».

Un assessorato completamente plastic-free comporterà una notevole diminuzione delle spese di gestione. Per quanto riguarda il risparmio energetico, infatti, l'istallazione delle luci a led (costata circa seimila euro) porterà a un risparmio annuo di quasi cinquantamila euro. In previsione, per l'anno in corso, l'amministrazione si è posta poi come obiettivo sia di sostituire i restanti neon, e lampade di vecchia generazione, esclusivamente con tubi fluorescenti e lampade led, in modo da ottenere un risparmio complessivo stimato in oltre ottantamila euro annui, a fronte di una spesa presunta di seimila euro. Inoltre, si prevede di istallare dei temporizzatori sui quadri elettrici, in modo da programmare un ulteriore risparmio sul consumo energetico annuo di circa il 20 per cento.

Altro aspetto è quello legato ai materiali riciclati. A seguito della sostituzione, a titolo gratuito, dei dispenser per il sapone, si è provveduto ad acquistare carta igienica e asciugamano derivante da materiale di riciclo da tetrapak. La fornitura per un anno consente di recuperare oltre centodiecimila cartoni per bevande di tipo tetrapak da un litro, ma soprattutto di salvare l'equivalente di 52 alberi di medie dimensioni e di evitare l'emissione in atmosfera di ben 2.886 chilogrammi di Co2 per un risparmio di oltre venticinquemila euro.

Le misure d'incremento dell'ecosostenibilità, infine, riguarderanno il noleggio di stampanti multifunzione da tavolo green, con un risparmio mensile di mille euro; l'acquisto dei toner "verdi"; e l'impiego anche da parte del bar di materiale completamente riciclabile. «È un'attività concreta - conclude l'assessore - che dà una risposta alla Sicilia, dove la raccolta differenziata tra il 2018 e il 2019 è aumentata di oltre il 15 per cento. Siamo convinti che sia una battaglia culturale e dando l'esempio come classe dirigente questa battaglia la possiamo e la dobbiamo vincere».