Home | Archivio La Regione Informa | ASSESSORE PER UN GIORNO - Primi vincitori a Palazzo d'Orleans

ASSESSORE PER UN GIORNO - Primi vincitori a Palazzo d'Orleans

ASSESSORE PER UN GIORNO - Primi vincitori a Palazzo d'Orleans

Sono stati ricevuti a Palazzo d'Orleans, dal governatore Nello Musumeci, i primi vincitori del concorso indetto dalla Regione "Assessore per un giorno". Gli studenti che hanno preso parte a questa prima tappa dell'iniziativa sono: Annalisa Galati Sardo, dell'Istituto comprensivo "Carlo Levi" di Maniace, in provincia di Catania; Samuele Scaffidi, dell'Istituto comprensivo Brolo, nel Messinese; Carlotta Fiore, dell'Istituto comprensivo Luigi Pirandello di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento.
All'incontro era presente anche l'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla, ideatore del progetto. I ragazzi hanno avuto l'occasione di affiancare il rappresentante del governo Musumeci per l'intera giornata, per conoscere meglio i palazzi istituzionali e l'attività amministrativa. Gli alunni hanno presentato le loro proposte, immaginandosi ciascuno nei panni di "Assessore per un giorno", direttamente al presidente Musumeci.
«L'iniziativa - sottolinea il presidente della Regione Musumeci - ha l'obiettivo di avvicinare i giovani alle istituzioni per comprenderne il ruolo e facendo capire loro i metodi di funzionamento e l'importanza delle stesse. Un progetto che è stato accolto con grande entusiasmo e che auspico possa certamente rapprsentare un'esperienza preziosa per la loro formazione».
Gli altri vincitori, che saranno accolti successivamente, sono: Francesca D'Aietti, della Scuola media "Dante Aligheri" di Pantelleria, in provincia di Trapani; Asia Restivo Pantalone, dell'Istituto comprensivo "Leonardo Sciascia" di Racalmuto, nell'Agrigentino; Lauretta Melany, dell'Istituto comprensivo "Santa Lucia" di Siracusa; Agnese Maria Ponticello, del Liceo scientifico "Michele Amari" di Linguaglossa, in provincia di Catania; Salvatore Di Piazza, dell' Istituto "Sciascia-Fermi" di Sant'Agata Militello, nel Messinese; Chiara Cangialosi, del Liceo classico "Umberto I" di Palermo; Giovanni La Rosa dell'Istituto "Ettore Majorana" di Gela, in provincia di Caltanissetta; Rachele Barone dell'Istituto professionale "Alfio Moncada" di Lentini, nel Siracusano; Francesco Paolo Terzo del Liceo linguistico "Ninni Cassarà" di Palermo.