Home | Archivio La Regione Informa | INFRASTRUTTURE - Falcone nei cantieri di Pozzallo e Scicli

INFRASTRUTTURE - Falcone nei cantieri di Pozzallo e Scicli

INFRASTRUTTURE - Falcone nei cantieri di Pozzallo e Scicli

Visita fra i Comuni di Scicli e Pozzallo per l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, al fine di verificare lo stato di avanzamento degli investimenti infrastrutturali delle Regione Siciliana nel Ragusano. A Scicli l'esponente del Governo Musumeci ha fatto il punto sul programma integrato di risanamento da oltre 11 milioni di euro del quartiere Jungi. Ad accompagnarlo sul posto il sindaco Enzo Giannone e l'amministrazione comunale, il deputato regionale Orazio Ragusa, il soprintendente ai Beni culturali della provincia di Ragusa Giorgio Battaglia. «Saranno circa 40 gli alloggi, sociali e collocabili sul libero mercato, che verranno realizzati grazie all'impulso della Regione in sinergia con i privati - ha evidenziato l'assessore - dando vita così alla più incisiva azione di risanamento urbano a Scicli registrata negli ultimi anni». Prevista, infatti, un lungo elenco di opere di urbanizzazione sostenibile in gran parte già realizzate: varie piazze, aree verdi, nuovi percorsi viari, ma anche la riqualificazione dell'area dello stadio Scapellato e l'ampliamento della farmacia comunale.

Falcone si è poi recato in visita al Convento del Rosario, incontrando le due suore che governano la struttura e visitando le antiche celle. L'assessorato regionale alle Infrastrutture ha esitato i decreti che stanziano nel complesso due milioni e 400mila euro per il restauro e la conservazione del cinquecentesco edificio conventuale, della chiesa Santa Maria di Gesù e del ricovero Carpentieri in via Penna. «Attraverso ben tre progetti e una dotazione finanziaria ragguardevole - ha evidenziato l'assessore - il Governo Musumeci investe anche nell'inestimabile patrimonio storico-religioso di una città sempre più perla del turismo nel Sud-est».

A seguire, l'assessore Falcone ha raggiunto il municipio e il porto di Pozzallo. Incontrando il sindaco Roberto Ammatuna, alla presenza commissario straordinario del Libero consorzio comunale Salvatore Piazza, e del direttore generale dell'Asp di Ragusa Angelo Aliquò, l'esponente del Governo Musumeci ha fissato la tabella di marcia per la stesura del progetto e l'appalto dell'ammodernamento del porto di Pozzallo. «Entro febbraio 2020 - ha spiegato Falcone - saremo pronti per affidare un'opera che promette di traghettare Pozzallo nel futuro che merita, grazie alla crescente importanza del suo approdo che può contare, peraltro, anche sulla presenza di un retroporto con caratteristiche ideali per un virtuoso processo di sviluppo».

L'assessore alle Infrastrutture è stato poi ricevuto dal comandante Pierluigi Milella nella sede della Guardia costiera di Pozzallo. Falcone ha firmato il libro d'onore della Capitaneria e raccolto le istanze di militari e tecnici riguardo le esigenze di messa in sicurezza e efficientemente del porto. «La Regione investe sull'infrastruttura - ha chiosato Falcone - continuerà a farlo, in ossequio alla sua funzione di ente servente nei confronti di territori e cittadini».