Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dell'energia e dei servizi di pubblica utilità | Dipartimento dell'energia | Aree tematiche | Altri contenuti | Factor20

Programma Life + : uno strumento finanziario per l'ambiente

Progetto Life +

"LIFE+" è un programma di  finanziamento dell'Unione Europea  a favore delle azioni che contribuiscono allo sviluppo, all'attuazione e all'aggiornamento della politica e della legislazione comunitarie nel settore dell'ambiente. Questo strumento finanziario mira inoltre a facilitare l'integrazione dell'ambiente nelle altre politiche e a contribuire allo sviluppo sostenibile nell'Unione europea. LIFE+ sostituisce una serie di strumenti finanziari dedicati all'ambiente.

I progetti finanziati possono essere proposti da operatori, organismi o istituti pubblici e privati.

LIFE+ consta di tre componenti tematiche "Natura e biodiversità, "Politica e governance ambientali" e "Informazione e comunicazione". La dotazione finanziaria di LIFE+ è pari a 2.143,409 milioni di euro per il periodo che va dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013.

Ogni anno la Commissione pubblica un invito a presentare proposte tenendo conto del programma strategico pluriennale di cui all'allegato II e delle eventuali priorità nazionali che le sono trasmesse. La Commissione stabilisce quali progetti, tra quelli pervenuti, possono beneficiare del sostegno finanziario di LIFE+ e pubblica regolarmente l'elenco di tali progetti.I progetti finanziati devono rispondere ai criteri seguenti:

rivestire un interesse comunitario contribuendo allo sviluppo, all'attuazione e all'aggiornamento della politica e della legislazione comunitarie nel settore dell'ambiente;

essere coerenti e fattibili sotto il profilo tecnico e finanziario e presentare un rapporto costi-benefici soddisfacente;

soddisfare almeno uno dei criteri seguenti: riguardano le migliori pratiche o la dimostrazione in materia di protezione degli uccelli selvatici o degli habitat, o sono progetti innovativi o di dimostrazione a livello comunitario attinenti ad obiettivi della politica in materia di ambiente, o sono campagne di sensibilizzazione o di formazione nel campo della prevenzione degli incendi boschivi, o riguardano il monitoraggio a lungo termine e su larga base, armonizzato e completo, delle foreste e delle interazioni ambientali.

Per maggiori informazioni consulta il sito dell'Unione Europea: http://europa.eu/legislation_summaries/agriculture/environment/l28021_it.htm



Il progetto Factor 20

Il progetto Factor 20

Definizione di un quadro sperimentale di burden sharing (suddivisione regionale) degli obiettivi della politica europea 20/20/20.

Il progetto "Factor20" ha l'obiettivo di definire un quadro sperimentale di burden sharing dei tre obiettivi della politica europea per il clima (20-20-20, ovvero il raggiungimento del 20 per cento della produzione energetica da fonti rinnovabili, il miglioramento del 20 per cento dell'efficienza energetica ed un taglio del 20 per cento delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020), attraverso lo sviluppo del Sistema Informativo Energia e Ambiente della Regione Lombardia (SIRENA).

Il progetto svilupperà azioni preparatorie attraverso attività di suddivisione regionale tra le Regioni (Lombardia, Basilicata, Sicilia) ed i Ministeri coinvolti; iniziative di  armonizzazione dei Piani Energetici ed Ambientali delle Regioni partecipanti, lo sviluppo strategico del sistema informativo  SIRENA; la  sperimentazione sul territorio e l'ideazione, lo sviluppo ed il monitoraggio di Piani Factor20 per la sostenibilità energetica;  il coinvolgimento degli Enti Locali e degli stakeholder territoriali ("portatori di interessi" nei confronti dell'iniziativa) in un percorso partecipato per la concreta affermazione di un impegno alla sostenibilità energetica.

Il progetto prevede anche  l'organizzazione e l'animazione di svariate attività di lavoro sul territorio e di diversi momenti ed eventi di comunicazione e di disseminazione, integrati da un'azione formativa di alto livello rivolta ai decisori pubblici.
 

Il progetto è stato avviato il 1° gennaio 2010

Partner del progetto

- Cestec
- Regione Sicilia
- Regione Basilicata
- Sviluppo Italia Basilicata
- Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (co-finanziatore)

Durata del progetto
2010 - 2012
 



FACTOR20: misurare gli obiettivi 2020 per la sostenibilità

Programma Life - Progetto Factor20 Misurare gli obiettivi per la sostenibilità

Pianificazione locale e Patto dei Sindaci

Pianificazione locale e Patto dei Sindaci

Tra le azioni previste nell'ambito del progetto Factor 20, nelle tre Regioni sono comprese attività di coinvolgimento di due ambiti territoriali locali (Comuni, Province e/o aggregazioni di Comuni) ove, in stretta collaborazione con le autorità locali responsabili, verranno costruiti i Piani di Azione Factor20 e si procederà alla loro valutazione, attuazione ed a una prima contabilizzazione. 

Le autorità locali giocano infatti un ruolo fondamentale nella lotta al cambiamento climatico, in virtù delle proprie competenze di governo del territorio nonché grazie al forte legame con tutti gli stakeholder della società civile (imprese industriali, agricole, aziende terziarie e del commercio, associazioni di categoria, consumatori, ambientalisti). Inoltre, è necessario considerare che una parte consistente delle emissioni di gas serra sono emesse da attività e settori che hanno origine all'interno dell'ambito urbano e che sono, spesso, soggetti a strumenti di governo messi in campo dalle amministrazioni locali: dal settore civile (residenziale e terziario) al settore dei trasporti e fino al settore industriale. Le amministrazioni locali rappresentano anche il livello amministrativo più vicino ai cittadini, e pertanto, possono orientare anche gli stili di vita dei cittadini verso modelli di consumo più sostenibili, che possono essere successivamente replicati in altre realtà locali.

Scopo delle azioni a livello locale è la diffusione della tematica della sostenibilità energetico -ambientale attraverso la promozione di una più stretta sinergia tra i diversi livelli di pianificazione ed attraverso della maggiore coerenza possibile tra i piani locali e regionali. In tal modo potranno essere orientati al meglio gli sforzi per la stesura di nuove norme più stringenti o anche la migliore allocazione dei fondi di finanziamento per tecnologie, sistemi, modelli, buone pratiche, ecc?

Appare opportuno citare a questo scopo il Patto dei Sindaci, un'iniziativa europea sottoscritta dalle città europee che si impegnano a superare gli obiettivi della politica energetica comunitaria in termini di riduzione delle emissioni di CO2 attraverso una migliore efficienza energetica e una produzione e un utilizzo più sostenibili dell'energia.

Come è noto l'Unione europea (UE) è in prima linea nella lotta contro il cambiamento climatico globale, considerandolo una priorità assoluta. Gli obiettivi dell'UE sono delineati nel pacchetto comunitario sul clima e sull'energia , che impegna gli Stati membri a tagliare le proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020 (http://ec.europa.eu/environment/climat/climate_action.htm). 

I firmatari del Patto dei Sindaci contribuiscono a questi obiettivi politici attraverso un impegno formale nel quale si preveda il raggiungimento di tali obiettivi grazie all'attuazione di specifici Piani d'azione per l'energia sostenibile. Il raggiungimento di tali obiettivi può pertanto  incontrare utili sinergie con i piani di azione locali previsti da progetto FACTOR20.

Link al sito dell'Unione europea dedicato al Patto dei Sindaci:
http://www.eumayors.eu/home_it.htm



link Sito ufficiale Factor 20
Sito dell'UE dedicato al programma di finanziamento per l'ambiente Life
Sito dell'UE in lingua italiana dedicato al programma Life
Ministero dell'Ambiente - Progetti finanziati con il programma Life
Portale servizi di pubblica utilità della Regione Lombardia
Regione Basilicata
Sistema informativo regionale dell'energia della Lombardia
Cestec S.p.A.
Sito di Sviluppo Italia Basilicata