Home | Strutture regionali | Assessorato regionale delle infrastrutture e della mobilità | Dipartimento delle infrastrutture della mobilità e dei trasporti | Genio Civile Enna

UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI ENNA

 Regione Siciliana
Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità
Dipartimento Regionale Tecnico
Ufficio del Genio Civile - ENNA

Ingegnere Capo: Ing. Egidio Marchese

Segreteria Ing. Capo.: 0935565513

P.E.C.: geniocivile.en@certmail.regione.sicilia.it  (per uso al di fuori dell'Amm.ne Regionale).
P.E.C.:  geniocivile.en@pec.regione.sicilia.it   (per uso tra i Dipartimenti Regionali).

E-MAIL: geniocivileenna@regione.sicilia.it



Sede Ufficio del Genio Civile di Enna - Via Roma n.209

Foto sede

ORARI E GIORNI DI RICEVIMENTO PER IL PUBBLICO E DEPOSITO ATTI:

Lunedì         Ore 9:00 ÷ 12:00

Mercoledì    Ore 9:00 ÷ 12:00 ore 16:00 ÷ 17:30

Venerdì       Ore 9:00 ÷ 12:00


  RECAPITI TELEFONICI

Centralino Tel. 0935 565511

Fax: 0935 565512

Ufficio Relazioni con il Pubblico Tel. 0935 565513



 

IN PRIMO PIANO

AVVISO ALL'UTENZA - Novità riguardanti l'individuazione delle competenze degli Uffici del Genio Civile dell'Isola in materia di corsi d'acqua e demanio idrico fluviale. (Vedi aggiornamento modulistica di settore).

AVVISO del 20 Marzo 2018 - AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI - Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 17 gennaio 2018.

Si comunica che sul supplemento ordinario n.8 alla G.U.R.I. n.42 del 20.2.2018 è stato pubblicato, con Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 17 gennaio 2018, il testo aggiornato delle "Norme tecniche per le costruzioni", che entrerà in vigore il 22 marzo 2018, per cui, da tale data, le istanze prodotte a questo Ufficio ed i relativi progetti dovranno adottare i dettami normativi e tecnici specificati nel Decreto medesimo.
In relazione alle opere in corso di esecuzione, a norma dell'art.2 del succitato Decreto, occorre evidenziare quanto segue:
a) per quanto concerne le opere pubbliche o di pubblica utilità in corso di esecuzione, per i contratti pubblici di lavori già affidati, nonchè per i progetti definitivi o esecutivi già affidati prima della data di entrata in vigore delle NTC 2018, potranno continuare ad applicarsi le norme tecniche previgenti fino all'ultimazione dei lavori ed al relativo collaudo statico; si specifica che, per i contratti pubblici di lavori già affidati nonchè per i progetti definitivi o esecutivi già affidati prima della data di entrata in vigore delle NTC 2018, le norme tecniche previgenti potranno continuare a trovare applicazione solo nel caso in cui la consegna dei lavori avvenga entro cinque anni dalla data di entrata in vigore delle citate NCT 2018. Si precisa che, per i progetti definitivi o esecutivi già affidati prima della data di entrata in vigore delle NTC 2018, le norme tecniche previgenti potranno continuare ad essere applicate solo nel caso di progetti redatti in coerenza alle norme tecniche di cui al D.M. 14.01.2008;
b) per quanto concerne l'edilizia privata continueranno ad applicarsi le norme tecniche previgenti, fino all'ultimazione dei lavori ed al relativo collaudo statico, in caso di opere strutturali in corso di esecuzione o per le quali, presso i competenti Uffici, sia già stato depositato il progetto esecutivo, ai sensi delle vigenti disposizioni, prima della data di entrata in vigore delle NTC 2018.



 

NOVITÀ IMPORTANTE - ADEMPIMENTI LEGGE 1086/71 - IN MODULISTICA GENERICA NUOVI MODELLI PER DENUNCIA INIZIO LAVORI (ART.4) - RICHIESTA DEPOSITO RELAZIONE A STRUTTURE ULTIMATE (ART.6) - RICHIESTA DEPOSITO COLLAUDO STATICO (ART.7).

Si evidenzia che l'Impresa esecutrice dei lavori può richiedere l'attestazione di avvenuto deposito ex art.4 L.1086/71 (art. 65 D.P.R. 380/2001) contestualmente alla richiesta di rilascio autorizzazione ai sensi degli artt. 17 e 18 della L. 64/74.
Ove la richiesta ex art. 4 L.1086/71 (art. 65 D.P.R. 380/2001) venga inoltrata successivamente al rilascio dell'autorizzazione ai sensi degli artt. 17 e 18 della L. 64/74 necessiterà allegare all'istanza, in duplice copia, progetto dell'opera e relazione illustrativa.



 

COMUNICAZIONE IMPORTANTE - Sentenza della Corte Costituzionale n.232 del 26 settembre 2017. Illeggittimità costituzionale dell'art.16 commi 1 e 3. della L.R. 10 agosto 2016 n.16.

A seguito della Sentenza n. 232 del 26 settembre 2017 della Corte Costituzionale, che ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 16 commi 1 e 3 della Legge Regionale n. 16 del 10 agosto 2016, sono state emanate, dal Dipartimento Regionale Tecnico con nota n. 221557/DRT del 9 novembre 2017, disposizioni operative riguardanti in particolare la sospensione, con effetto immediato, del rilascio delle attestazioni previste dall`articolo 32 della legge regionale 7/2003. Pertanto i lavori non potranno essere iniziati senza essere muniti della preventiva autorizzazione prevista dall'art. 94 del D.P.R. 380/2001 (ex art. 18 Legge n° 64/74).

Pubblicato in data 10/11/2017.

********** NEW - 21/11/2017 - La relativa modulistica è stata aggiornata ed è consultabile nel menu di sinistra / SERVIZI AL CITTADINO/ Modulistica.



IMPORTANTE - AVVISO ALL'UTENZA - Disposizione attuativa Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n. 222 - Non verranno più accettate richieste per il rilascio del Cerificato di Rispondenza (precedente art. 28 L.64/74).

Approfondimenti nella sezione "ALTRI CONTENUTI", sottosezione "Circolari, Decreti e Direttive, dove è stata riportata la nota n. 46767/DRT del Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Tecnico, con la quale è stata emanata la Disposizione Attuativa del Decreto Legislativo 25 Novembre 2016, n. 222. Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'art. 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124. Disposizione attuativa articolo 62 "Utilizzazione degli edifici".



 

AVVISO ALL'UTENZA - Imposta di Bollo

Si raccomanda all'utenza di regolarizzare l'imposta di bollo
per i procedimenti che lo prevedono, entro l'emissione dei provvedimenti, al fine di evitare l'eventuale apposita comunicazione alla competente Agenzia territoriale delle Entrate di Enna, per il recupero coatto delle somme dovute, del pagamento delle conseguenziali sovrattasse, pene pecuniarie e sanzioni amministrative, in ottemperanza all'art.31 del D.P.R. n.642/72 e s.m.i.."
 



 

QUESTIONARIO PER LA RILEVAZIONE DEL GRADIMENTO DEL SERVIZIO RICEVUTO

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

Gentile Utente, per migliorare i servizi offerti da questo Dipartimento, ti chiediamo, cortesemente, di rispondere ad alcune domande.
La tua opinione per noi è preziosa, il questionario è anonimo e i dati raccolti saranno trattati in modo anonimo dal Dipartimento Regionale Tecnico e dagli Uffici Regionali di Relazione con il Pubblico, nel rispetto della Legge sulla privacy.
Ti chiediamo di compilare il questionario che si trova in questa pagina web, direttamente on line, oppure off line scaricato (in formato word o pdf), oppure stampato per la compilazione in formato cartaceo.
Il questionario potrà essere inoltrato con una delle seguenti modalità:
1) Potrai accedere al questionario, compilarlo e inviarlo cliccando sul collegamento "Questionario on line";
2) Potrai compilare il questionario off line e inoltrarlo attraverso la posta elettronica dedicata: customersatisfaction@regione.sicilia.it;
3) Potrai compilare il questionario in formato cartaceo e consegnarlo ad uno degli sportelli degli Uffici Relazioni con il Pubblico della Regione Siciliana oppure a mezzo servizio postale, con busta anonima, all'indirizzo: Dipartimento Regionale Funzione Pubblica e del Personale - Servizio 5 Trasparenza e Semplificazione, Viale Regione Siciliana, 2194 - 90135 Palermo.
Ti ringraziamo per la collaborazione accordataci.

CLICCA SUL LINK SOTTOSTANTE E COMPILA IL QUESTIONARIO ON LINE, OPPURA SCARICALO IN WORD O PDF.