Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dell'economia | Dipartimento del bilancio e del tesoro - Ragioneria generale della Regione | Servizio statistica ed analisi economica | Pubblicazioni | Atlante socioeconomico della Sicilia

Atlante socioeconomico della Sicilia

Atlante socioeconomico della Sicilia

Offrire ai policy makers uno strumento approfondito e rigoroso di lettura del sistema locale per il governo del territorio e, contemporaneamente, garantire a ricercatori, studenti, professionisti e investitori una lettura semplice e immediata dei principali fenomeni socioeconomici che interessano la Sicilia. Con questo obiettivo l'Ufficio Regionale per la Sicilia dell'Istat e il Servizio Statistica della Regione Siciliana hanno avviato da alcuni anni un percorso di ricerca fortemente sinergico e condiviso, il cui risultato è il primo "Atlante socioeconomico della Sicilia".

Il volume riunisce, secondo uno schema organico e coerente, un insieme di dati e indicatori presentati in cartogrammi per rendere più agevole la comprensione di fenomeni talvolta complessi e consentire di conoscere e quindi valutare l'entità e la dinamica delle trasformazioni. Vengono passati in rassegna e confrontati i principali indicatori demografici, occupazionali, del tessuto imprenditoriale e dei fenomeni ambientali prevalentemente disaggregati fino al livello comunale; per le aggregazioni funzionali la creazione di appositi parametri consente di delineare le specifiche vocazioni locali.

L'Atlante è suddiviso in tre parti. Nella prima sono riportate 167 cartografie articolate in tre aree tematiche: territorio e ambiente, popolazione e società, economia. Nella seconda parte, 101 cartografie rappresentano indicatori calcolati per nove tipologie di aggregazioni funzionali (Aree metropolitane, Aziende Unità Sanitarie Locali, Circondari giudiziari, Collegi elettorali, Gruppi di Azione Locale, Patti territoriali, Progetti Integrati Territoriali, Sistemi Locali del Lavoro, Sistemi Locali del lavoro Turistici) ovvero per quei raggruppamenti di comuni (in genere contigui) riconducibili a provvedimenti normativi o derivanti dall'applicazione di specifiche metodologie statistiche e quindi svincolati dai tradizionali criteri amministrativi. La terza parte rende possibile approfondire i contenuti del volume: si tratta infatti delle schede informative in cui sono descritti i criteri sottostanti la creazione delle aggregazioni geografiche funzionali e della sezione dei metadati che sintetizza il patrimonio informativo raccolto, le definizioni degli indicatori e le molteplici fonti, in prevalenza del Sistema Statistico Nazionale, che sono state selezionate. Infine, è inserito il glossario con le definizioni degli aggregati più significativi.

Questo Atlante, oltre a rappresentare un'ulteriore testimonianza della proficua collaborazione che in Sicilia vede affiancati Istat e Regione in iniziative condivise di promozione e sviluppo della conoscenza, propone un quadro informativo rigoroso e oggettivo, mostrando del territorio potenzialità e aspetti positivi, ma anche insufficienze e criticità. Si tratta quindi di una risorsa fondamentale - sia per i decisori pubblici sia per i singoli cittadini - per valutare, programmare, intervenire.