Domenica, 19 settembre 2021
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dell'economia | Dipartimento delle finanze e del credito | Aree tematiche | Portale Tributi | Resto_al_sud_2020 | ras2020_cosa_è

CHE COS'È

 

L'articolo 17 della legge regionale 12 maggio 2020, n. 9, prevede la concessione ai soggetti beneficiari degli incentivi di cui dall'articolo 1 del decreto legge 20 giugno 2017, n. 91 e s.m.i (c.d. "Resto al Sud"), di un credito d'imposta in regime "de minimis", parametrato alle seguenti voci di imposte di spettanza della Regione Siciliana, versate per ciascuno dei primi tre periodi di imposta decorrenti da quello di presentazione dell'istanza:
a) addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF);
b) tassa automobilistica per gli automezzi di loro proprietà immatricolati in Sicilia strettamente necessari al ciclo di produzione di cui al programma di spesa ammesso al beneficio di cui all'articolo 1 del D.L. 20 giugno 2017, n. 91 e s.m.i. o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti;
c) imposta di registro, ipotecaria e catastale e di bollo per l'acquisto di beni immobili ricadenti nel territorio regionale connessi allo svolgimento dell'attività.
Tale contributo è utilizzabile esclusivamente in compensazione (credito d'imposta), ai sensi dell'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, tramite modello di pagamento F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, pena lo scarto dell'operazione di versamento.
Al riguardo, è stata stipulata apposita convenzione tra il Dipartimento Finanze e Credito dell'Assessorato regionale all'Economia e l'Agenzia delle Entrate, che provvederà ad istituire apposito codice tributo.
Per accedere al contributo dovrà essere presentata apposita istanza al Dipartimento Finanze e Credito dell'Assessorato regionale all'Economia, nelle seguenti date:
anno 2020: dal 15 dicembre alle ore 12 del 31 dicembre;
anni successivi al 2020: dal 15 maggio alle ore 12 del 31 maggio.
I fondi disponibili ammontano a 1 milione di euro per l'anno 2020, 1,7 milioni di euro per l'anno 2021 e 2 milioni di euro per l'anno 2022.
 

 

Ritorna alla pagina iniziale di "Resto al Sud - Sicilia"