Home | Strutture regionali | Assessorato regionale della salute | Area Tematica | Call for good practice

"Call for Good Practice 2011"

L'Agenas ha diffuso alle Regioni il bando anno 2012 per l'individuazione e la raccolta degli interventi di miglioramento relativi alla sicurezza dei pazienti attuati nell'ambito regionale delle organizzazioni sanitarie e dai professionisti operanti nelle stesse.

Come è noto già dal 2008 l'Osservatorio Buone Pratiche per la Sicurezza dei Pazienti, istituito presso l'Agenas, con l'avvio della "Call for good pratice" ha adottato uno strumento per l'individuazione e la raccolta degli interventi di miglioramento relativi alla sicurezza dei pazienti attuati nell'ambito regionale dalle organizzazioni sanitarie e dai professionisti operanti nelle stesse con l'obiettivo di favorire, a livello nazionale, la diffusione delle esperienze di miglioramento relative alla sicurezza dei pazienti, facilitare la circolarità delle informazioni, lo scambio di conoscenze e quindi l'interazione tra Regioni, Organizzazioni Sanitarie e professionisti.
Il bando relativo alla "Call for good practice 2012" è rivolto a tutte le strutture sanitarie accreditate, pubbliche e private, che hanno implementato nella propria realtà buone pratiche per la sicurezza dei pazienti che abbiano i seguenti requisiti:

  1. pertinenti alla tematica "gestione del rischio clinico e sicurezza del paziente"e fondate, ove presenti, su evidenze da letteratura;
  2. attuate a livello regionale, aziendale o di unità operativa;
  3. valutate (anche dal punto di vista dell'efficacia e dei costi) e realizzate in accordo ai principi del Miglioramento Continuo della Qualità (MCQ);
  4. sostenibili nel tempo.

Particolare attenzione verrà posta nei confronti delle esperienze potenzialmente riproducibili e/o trasferibili in altri contesti.
L'iniziativa si rivolge anche alle strutture sanitarie che hanno partecipato alle edizioni precedenti affinché presentino aggiornamenti o integrazioni alle esperienze segnalate all'Osservatorio, con particolare riferimento ai seguenti aspetti:

  1. raggiungimento degli obiettivi prefissati e/o più puntuale valutazione dei risultati;
  2. trasferimento ad altre strutture sanitarie;
  3. realizzazione o approfondimento dell'analisi economica.

I Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Pubbliche, i Rappresentanti Legali delle Case di Cura private Accreditate, IRCCS, ISMETT, Ospedale Buccheri La Ferla, Fondazione G.Giglio, i Responsabili U.O. Qualità delle Aziende Sanitarie Pubbliche, Case di Cura private Accreditate, IRCCS, ISMETT, Ospedale Buccheri La Ferla, Fondazione G. Giglio, i Referenti per la Gestione del Rischio Clinico delle Aziende Sanitarie Pubbliche, IRCCS, ISMETT, Ospedale Buccheri La Ferla, Fondazione S. Raffaele G. Giglio sono pertanto invitati, se interessati, ad inserire, entro e non oltre il 14 ottobre 2012, le proprie esperienze collegandosi al sito web dell'Agenas il cui indirizzo è : http://buonepratiche.agenas.it/gpinfo.aspx, nella sezione dedicata dell'Osservatorio Buone Pratiche alla Call for good pratice dove sono presenti le istruzioni per l'inserimento.
La Regione procederà direttamente sul web all'analisi e alla validazione delle esperienze inserite.
Per eventuali informazioni contattare il Servizio 5 del Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico ai seguenti recapiti:
tel. 091-7079298/091-7079330.
e-mail: giuseppe.murolo@regione.sicilia.it
giuseppe.virga@regione.sicilia.it