Home | Strutture regionali | Assessorato regionale della salute | Area Tematica | Epidemiologia | Effetti del caldo sulla salute

Effetti del caldo sulla salute

L'aumento progressivo della temperatura registrato negli ultimi anni nei mesi estivi ha raggiunto dimensioni allarmanti tanto da costituire una delle criticità più rilevanti per la sanità pubblica a causa dei gravi effetti sulla salute di una parte della popolazione che per condizioni di salute, socioeconomiche e ambientali è stata definita "suscettibile". L'aumento delle temperature medie estive potrebbe raddoppiare la possibilità di avere condizioni meteorologiche con temperature estremamente elevate al di sopra dei valori normali che possono durare giorni o addirittura settimane. Tale fenomeno viene definito con il termine "ondate di calore".
L'Italia è stato uno dei primi paesi in Europa ad attivare un programma nazionale di interventi per la previsione e prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute.
Dal 2004 è stato infatti attivato il "Sistema nazionale di sorveglianza, previsione ed allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione", operativo in 34 città tra cui 3 capoluoghi di provincia della Regione Siciliana (Catania, Messina e Palermo).
E' inoltre attivo il "Piano Operativo Nazionale per la Prevenzione degli effetti del Caldo sulla Salute" del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie del Ministero della Salute (CCM). I due progetti nazionali forniscono Linee Guida di riferimento per la definizione di piani operativi in ambito regionale e comunale.



Consulta il bollettino giornaliero

Prodotto nel periodo 16 maggio - 15 settembre dal Centro di Competenza, il bollettino sulle ondate di calore segnala dal lunedì al sabato la situazione, dal livello 0 (condizioni non a rischio) a livello 3 (ondate di calore).



Le Linee Guida Regionali per la prevenzione degli effetti nocivi delle ondate di calore

L'insieme delle raccomandazioni e delle indicazioni operative per le Aziende Sanitarie sono contenute in un programma organico regionale per mitigare l'impatto sulla salute delle ondate di calore durante la stagione estiva: le "Linee Guida Regionali per la prevenzione degli effetti nocivi delle ondate di calore".
Le Linee Guida Regionali richiamano le raccomandazioni fornite dal Ministero della Salute in collaborazione con il Centro di Competenza nazionale della Protezione Civile e prevedono la definizione delle strutture coinvolte, il coinvolgimento coordinato dei servizi sanitari territoriali, l'organizzazione della Protezione Civile Locale e delle Associazioni di volontariato.
Riveste inoltre una importanza fondamentale la comunicazione tempestiva del rischio attraverso una serie di strumenti predisposti a livello locale. Vengono inoltre elencati una serie di interventi operativi che puntano a valorizzare il livello territoriale locale in base alla capacità e alla disponibilità delle risorse sanitarie, economiche e sociali presenti sul territorio stesso.