Home | Strutture regionali | Assessorato regionale della salute | Dipartimento per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico | Struttura | Organizzazione e competenze | nuovo funzionigramma

Competenze e attività

DECRETO PRESIDENZIALE 14 giugno 2016, n. 12.
Regolamento di attuazione del Titolo II della legge regionale 16 dicembre 2008, n. 19. Rimodulazione degli assetti organizzativi dei Dipartimenti regionali di cui all'articolo 49, comma 1, della legge regionale 7 maggio 2015, n. 9. Modifica del decreto del Presidente della Regione 18 gennaio 2013, n. 6 e successive modifiche e integrazioni

Competenze e attività del Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico dal 1° luglio 2016



UNITA' DI STAFF



UNITA' DI STAFF  -"Controllo di Gestione, Trasparenza e Anticorruzione"


Controllo interno di Gestione - Obblighi derivanti dall'applicazione L.R. 5/2011 "Disposizioni per la trasparenza la semplificazione l'efficienza l'informatizzazione della Pubblica Amministrazione e l'agevolazione delle iniziative economiche. Disposizioni per il contrasto alla conuzione ed alla criminalità organizzata di stampo mafioso." Obblighi derivanti dall'applicazione Legge n. 190/2012 "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della conuzione e dell'illegalità nella Pubblica Amministrazione" -Obblighi derivanti dall'applicazione del Dlgs 33/2013 "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" -Obblighi derivanti dall'applicazione del Dlgs 39/2013 "Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni" 

 

UNITA 'DI CONTROLLO

Controlli di primo livello per le azioni di competenza del corrispondente Centro di Responsabilità per il PO FESR 2014-2020, il PO FESR Sicilia 2007-13, per FSC e per il PAC: Verifiche amministrative rispetto a ciascuna domanda di rimborso presentata dai beneficiari, propedeutiche alla certificazione delle spese alla VE, verifiche sul posto delle operazioni (effettuate su base campionaria, con il supporto, per competenza, del Dipartimento Regionale Tecnico); Validazione sul sistema Caronte dei dati di certificazione di spesa; Controlli per gli interventi di Strumenti di Ingegneria Finanziaria (ove pertinenti);
Comunicazioni delle irregolarità; Attività di competenza connesse alla chiusura dei Programmi Operativi.



 

AREE



Area Interdipartimentale   "Ispezioni e Vigilanza"

Verifiche ed ispezioni di 1° livello sia a carattere sanitario che tecnico amministrativo in ordine alle attività espletate dalle Aziende ed Enti sanitari sottoposti a vigilanza dell' Assessorato Regionale della Salute, e relativa pianificazione annuale avvalendosi anche del personale competente, in relazione alle ispezioni effettuate, sia dal DASOE che del DPS, delle aziende sanitarie o anche di altri rami dell'amministrazione regionale. Attività di vigilanza straordinaria emergente presso le Strutture del Dipartimento. Raccordo con le altre strutture del Dipartimento per questioni legali o giurisdizionali di particolare rilevanza.

Area 1
   "Coordinamento, Affari Generali e Comuni"

Organizzazione, Formazione e Gestione del personale del Dipartimento. -  Rapporti con le OO.SS. e le associazioni di volontariato e degli utenti. - Attività di raccordo e coordinamento dei rapporti con la Conferenza Unificata e la Conferenza Stato-Regioni, con le altre Regioni, con gli organi istituzionali e gli altri dipartimenti e con gli enti e gli organismi operanti nel settore sanitario per le materie di competenza - Coordinamento attività per la gestione delle tasse di Concessione Governativa -  Direttive alle AA.SS.PP. e Comuni - Tariffario sulla Prevenzione Supporto al Dirigente generale negli affari di competenza del Dipartimento - Valutazione della dirigenza - Servizi Generali: Ufficio del Consegnatario - Acquisto beni e servizi per il Dipartimento - Gestione repertorio e protocollo - Adempimenti connessi al P.O.C.S. - Rapporti con la Corte dei Conti. Coordinamento in materia di Bilancio della Regione Siciliana relativamente ai capitoli di spesa afferenti al Dipartimento. -  D.lgs 118/2011 - Sicurezza sul Lavoro D.Lgs. n. 81/2009 e s.m.i   



 

SERVIZI E UNITA' OPERATIVE



Servizio 1   -  "Accreditamento Istituzionale"

Pianificazione del sistema di accreditamento - Istruttoria e verifica delle istanze di accreditamento in coordinamento con i competenti servizi dipartimentali  - Predisposizione, aggiornamento periodico e pubblicazione, anche sul sito web dell' Assessorato, dell'elenco delle strutture pubbliche e private soggette ad accreditamento istituzionale - Controllo sul mantenimento dei requisiti e sulle attività svolte dalle Aziende sanitarie in materia di accreditamento - Attuazione Intesa StatoRegione del 20/12/2012 recante "Disciplina per la revisione della normativa dell' Accreditamento" recepito con decreto assessoriale n. 1661 del 9/12/2013  - Radioprotezione - Vigilanza sulle entrate correlate alle proprie attività - Cure palliative e medicina dello sport. 

U.O.B. 1.1-"Gestione del Sistema di Accreditamento"

Istruttoria e verifica anche mediante gestione informatizzata, delle istanze di accreditamento in coordinamento con competenti servizi dipartimentali. Predisposizione, aggiornamento periodico e pubblicazione, anche sito web dell'Assessorato, dell'elenco delle strutture pubbliche e private soggette ad accreditamento istituzionale. Controllo sul mantenimento dei requisiti e sulle attività svolte dalle aziende sanitarie in materia di accreditamento. Attività finalizzate alle cure palliative e medicina dello sport.
 

 

Servizio 2  - "Formazione e Comunicazione"

Formazione e aggiornamento del personale sanitario e amministrativo - Realizzazione programmi formativi - Rapporti formativi con il C.E.F.P.A.S. - Campagne di aggiornamento su temi specifici. - Piani di comunicazione - Coordinamento attività formativa specifica in medicina generale -Osservatorio interregionale fabbisogni formativi - Coordinamento attività di formazione dei medici specialisti e gestione dei contratti aggiuntivi regionali - Pianificazione e valutazione attività di formazione manageriale -organizzazione del sistema regionale di educazione continua in medicina (ECM) - Coordinamento attività di formazione del personale delle divisioni malattie infettive e del personale sanitario non medico. Attività di riqualificazione formativa. Pianificazione e gestione del sistema di accreditamento degli enti formatori della Regione siciliana per gli adempimenti previsti dal D.lgs n. 81/2008 - Gestione del sistema informativo regionale per la prevenzione sui luoghi di lavoro, gestione dei fabbisogni informativi e formativi - Autorizzazioni.

U.O.B. 2.1-"Formazione"

Gestione rete referenti formativi aziendali - Analisi dei fabbisogni - Gestione banca dati formativi -Gestione banca dati personale aziendale formato - Predisposizione atti e gestione concorso formazione specifica in medicina generale - Gestione corso ed esame finale - Pianificazione formazione - Gestione banca dati regionale manager formati  - Gestione Commissione Regionale ECM - Analisi dei fabbisogni - Gestione banca dati personale non medico presenti nelle aziende del S.S.R. - Definizione delle linee guida delle attività di formazione.

 

 

Servizio 3  -   "Progetti, Ricerca, Innovazione e Tecnica Sanitaria"

Promozione, elaborazione, coordinamento e monitoraggio dei programmi di intervento intersettoriali di assistenza tecnica nel settore sanitario - Promozione della ricerca scientifica e dell'innovazione nel settore salute. Supporto alla partecipazione delle aziende e strutture sanitarie regionali a programmi e bandi nazionali, europei e internazionali di ricerca e innovazione nel settore salute - Attività e compiti correlati alla Strategia Regionale dell'Innovazione per la Specializzazione Intelligente per il periodo 2014-2020 - RlS3 Sicilia, di cui alla deliberazione di Giunta Regionale n. 18 del 18-02-2015 con particolare riferimento all'attuazione del tavolo tematico "Scienze della vita" contenuto nell 'allegato "A" della delibera succitata, nonché le attività e i compiti relativi al Piano di rafforzamento amministrativo (PRA) per la programmazione 2014 -2020 di cui alla deliberazione di Giunta Regionale n.105 del 28 aprile 2015 - Partecipazione ai bandi del Ministero della Salute sulla ricerca finalizzata - Attuazione della L.R. n.7/2014 - Commissione regionale per la ricerca sanitaria - Promozione dell'Internazionalizzazione e della cooperazione internazionale nel settore salute P.A.C. (Piani di Azione e Coesione -Fondi Comunitari) - Linee guida in materia di ICT in ambito sanitario.

U.O.B. 3.1 -"Ricerca Innovazione e Internazionalizzazione"

Attività connesse alla partecipazione delle aziende e strutture sanitarie regionali a programmi e bandi nazionali, europei e internazionali di ricerca e innovazione nel settore salute - Adempimenti ex L.R. n.7/2014 e Programma triennale della ricerca sanitaria - Iniziative di internazionalizzazione e cooperazione internazionale nel settore salute - Promozione dei servizi di Telemedicina.



Servizio 4   - "Igiene Pubblica e Rischi Ambientali"

Igiene ambientale e tutela delle acque - Profilassi e sorveglianza malattie infettive e diffusive trasmesse con gli alimenti e le acque - Coordinamento interventi a tutela della salute pubblica - Sistemi di sorveglianza dedicati - Rete medici sentinella - Piano pandemico nazionale e regionale -Sieri e vaccini - Campagne informative e vaccinali, monitoraggio coperture ed anagrafe vaccinali - Acque di balneazione - Stabilimenti termali e termalismo terapeutico, rilascio autorizzazioni -Amianto: bonifica ambientale e rischi di inquinamento ambientale - Produzione di linee guida e procedure uniformi in ambito regionale -Amianto: rischi di inquinamento nei luoghi di lavoro e di salute del lavoratore, attuazione programmi straordinari di formazione in materia di sicurezza del lavoro. Vigilanza sulla piena applicazione delle linee guida emanate. Gestione correlate all'attuazione del Piano di Prevenzione - Attuazione L.R. n. 10/2014 -Vigilanza sulle entrate correlate alle proprie attività. 

 U.O.B. 4.1 -"Attività Materie Ambientali"

Acque di balneazione - Stabilimenti termali e termalismo terapeutico, rilascio autorizzazioni - Amianto: bonifica ambientale e rischi di inquinamento ambientale Produzione di linee guida e procedure uniformi in ambito regionale -  Amianto: rischi di inquinamento nei luoghi di lavoro e di salute del lavoratore, attuazione programmi straordinari di formazione in materia di sicurezza del lavoro. Vigilanza sulla piena applicazione delle linee guida emanate - Attuazione L.R. n. 10/2014


 

Servizio 5   -  "Promozione della Salute, Prevenzione malattie professionali e degli infortuni sul lavoro"

Progettazione e realizzazione dei Piani di prevenzione - Programmi di educazione alla salute. Stili di vita, progetti di prevenzione del tabagismo, valutazione delle abitudini e dei consumi alimentari e progetti di promozione di una corretta alimentazione  - Sorveglianza nutrizionale  - Prevenzione delle malattie cronico-degenerative correlate all'alimentazione - Intolleranze alimentari compresa la celiachia - Progetti di prevenzione dal consumo di bevande alcoliche - Progetti di promozione della mobilità e delle attività fisiche - Partecipazione a programmi di prevenzione nazionali e comunitari. Programmi di prevenzione e contrasto alla ludopatia e alle nuove dipendenze. FED - Coordinamento Piano di Prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro - Gestione proventi derivanti da sanzioni amministrative per contravvenzioni in materia di igiene e sicurezza nel lavoro, ai sensi del D.lgs 758/1994 e s.m.i. - Coordinamento delle attività di sorveglianza sanitaria dei medici competenti -Promozione di programmi di attività su Stress Lavoro Correlato, Reach. Vigilanza sulla piena applicazione delle linee guida emanate.

U.O.B. 5.1 -"Tutela della Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro"

Prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro - Gestione proventi derivanti da sanzioni amministrative per contravvenzioni in materia di igiene e sicurezza nel lavoro, ai sensi del D.lgs 758/ 1994 e s.m.i. - Coordinamento delle attività di sorveglianza sanitaria dei medici competenti -Promozione di programmi di attività su Stress Lavoro Correlato, Reach - Adempimenti relativi al Piano di Prevenzione Vigilanza sulla piena applicazione delle linee guida emanate - Attività relative a progetti di prevenzione specificatamente individuati.


 

Servizio 6  -   "Trasfusionale"

Monitoraggio della raccolta del plasma per frazionamento industriale e del consumo dei medicinali plasmaderivati da conto lavorazione sul territorio regionale in collaborazione con il servizio farmaceutico regionale - Gestione dei rapporti organizzativi ed economici con l'industria farmaceutica per il frazionamento del plasma e la produzione di medicinali plasma derivati -Gestione dei rapporti con le associazioni e federazioni dei donatori volontari di sangue - Coordinamento della rete regionale della Talassemia e delle emoglobinopatie - Adeguamento normativo in materia di trapianto di organi solidi e di tessuti  - Concessione e rinnovo delle autorizzazioni ai Centri trapianto di organi solidi e di tessuti - Monitoraggio dell'attività di procurement regionale degli organi e dei tessuti in collaborazione con il Centro Regionale trapianti - Promozione della raccolta degli organi solidi e dei tessuti in ambito regionale - Banca del Sangue e del Cordone - Rapporti con il Centro Regionale Sangue.
 

 

Servizio 7  -   "Sicurezza Alimentare"

Igiene della produzione, trasformazione, conservazione, commercializzazione e trasporto degli alimenti ivi comprese le bevande - Acque destinate al consumo umano e minerali - Stabilimenti di produzione e commercializzazione degli alimenti -Controlli ufficiali di cui al Regolamento CE n. 882/2004 e modalità di finanziamento - Controlli e sorveglianza sulla presenza di residui, di farmaci e dei contaminanti nella catena alimentare - Sistema rapido di allerta e rete di emergenza nel settore degli alimenti e dei mangimi: coordinamento e gestione degli interventi -Elaborazione e gestione dei piani per il controllo ufficiale compreso il Piano Nazionale Residui - Sorveglianza nella commercializzazione e nell'utilizzo dei prodotti fitosanitari -Vigilanza e coordinamento degli Ispettorati Micologici delle AA.SS.PP. -Vigilanza tecnica sull'Istituto Zooprofilattico Sicilia per gli aspetti di competenza -Gestione dei flussi informativi e analisi dei relativi fattori di rischio - Gestione delle correlate linee di attività del piano di prevenzione -Vigilanza sulle entrate correlate alle proprie attività.

U.O.B. 7.1-"Igiene degli Alimenti di origine animale"

Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine animale e delle bevande. Gestione del sistema degli stabilimenti che trattano alimenti di origine animale e dei relativi profili autorizzatori. Acque minerali e acque destinate al consumo umano. Controllo e sorveglianza sulla presenza di residui di farmaci e contaminanti ambientali negli alimenti di origine animale. Formazione del personale addetto alla manipolazione degli alimenti. Laboratori di analisi per l'autocontrollo delle imprese alimentari.

U.O.B. 7.2-"Igiene degli allevamenti di origine non animale"

Igiene della produzione, trasformazione, commercializzazione, conservazione e trasporto degli alimenti di origine non animale. Gestione del sistema degli stabilimenti che trattano alimenti di origine non animale e dei relativi profili autorizzatori. Elaborazione, gestione del paino regionale integrato dei controlli e degli interventi di sorveglianza sulla commercializzazione, sull'utilizzo dei fitosanitari e controllo dei relativi residui negli alimenti - Gestione del sistema rapido di allerta e della rete di emergenza nel settore degli alimenti e dei mangimi - sorveglianza sulle malattie trasmissibili con gli alimenti - Interventi nutrizionali, ristorazione collettiva e assistenziale.

 

Servizio 8   -  "Qualità, Governo Clinico e Sicurezza dei Pazienti"

Valutazione, anche attraverso la progettazione e sviluppo di metodi dedicati, dei servizi, delle prestazioni e dell'attività sanitaria -  Valutazione e monitoraggio quali-quantitativo delle prestazioni sanitarie - Appropriatezza - Governo clinico - Linee guida e percorsi diagnostici terapeutici assistenziali - Controlli analitici delle cartelle cliniche per l'appropriatezza dei ricoveri - Attività di auditing clinico nelle strutture del SSR  - Attività per la sicurezza dei pazienti - Monitoraggio ed analisi  degli eventi  avversi - Raccomandazioni e Standard per la sicurezza dei pazienti. Empowerment - Carta dei Servizi - Coinvolgimento dei Pazienti - Attività per l'umanizzazione e la valorizzazione dell'attenzione per l'utente - Misurazione della qualità percepita nelle strutture del SSR - Monitoraggio tempi di attesa. Funzione regionale di HTA e coordinamento della Commissione HTA.

U.O.B. 8.1-"Sicurezza dei Pazienti e HTA"

Appropriatezza - Linee guida e percorsi diagnostici terapeutici assistenziali - Controlli analitici delle cartelle cliniche per l'appropriatezza dei ricoveri - Attività di auditing clinico nelle strutture del SSR. Monitoraggio ed analisi degli eventi avversi Raccomandazioni e Standard per la sicurezza dei pazienti. Empowerment e carta dei Servizi - Coinvolgimento dei Pazienti - Attività per l'umanizzazione e la valorizzazione dell'attenzione per l'utente - Misurazione della qualità percepita nelle strutture del SSR. Monitoraggio tempi di attesa. Funzione regionale di HealthTechnology Assessment (HTA) e coordinamento del Nucleo regionale di HTA.



Servizio 9   - "Sorveglianza ed epidemiologia valutativa"

Stato di salute e analisi dei bisogni e delle priorità di intervento a livello regionale -  Stima del carico di malattia e analisi della domanda - Valutazione degli esiti. Registri di mortalità, patologia e base dati assistiti - Coordinamento rete registri tumori -  Sorveglianza sugli indicatori di salute e sui determinati - Osservatorio epidemiologico delle dipendenze - Adempimenti art. 18 LR 6/81 -Coordinamento adempimenti L.R. n. 10/2014 - Amianto: monitoraggio casi di mesoteliomi - Tenuta registri. Coordinamento delle attività di prevenzione di rischio ambientale nelle aree industriale (SIN) - Gestione delle correlate linee di attività del Piano di Prevenzione - Coordinamento e promozione di tutte le attività inerenti il settore degli screening oncologici e di popolazione incluse negli atti di programmazione sanitaria nazionale e regionale - Coordinamento e valutazione degli screening scolastici e screening neo natale allargato - Monitoraggio e conferimento dei dati degli screening al datawarehouse nazionale - Epidemiologia occupazionale - Comitato regionale di Bioetica (Co.Re.B.).

U.O.B. 9.1-"Sorveglianza dei determinanti e delle dipendenze Comitato di Bioetica"

Epidemiologia e sorveglianza dei fattori di rischio comportamentali e degli stili di vita - Sorveglianza dipendenze patologiche e utenze SERT - Attività connesse al Piano di Prevenzione - Comitato regionale di Bioetica.

U.O.B. 9.2 -"Registri e Screening Oncologici e di Popolazione"

Coordinamento di tutte le attività inerenti il settore degli screening oncologici e di popolazione incluse negli atti di programmazione sanitaria nazionale e regionale -  Promozione screening per carcinoma della mammella della cervice uterina e del colon retto - Monitoraggio e conferimento dei dati degli screening al datawarehouse -  Registro regionale di talassemia e mesoteliomi -Sorveglianza sulle malformazioni congenite - Registro nazionale AIDS e sorveglianza HIV - Attività connesse al Piano di Prevenzione.
 

Servizio 10  -   "Sanità Veterinaria"

Polizia veterinaria, profilassi generale e la lotta alle malattie contagiose degli animali -Eradicazione, sorveglianza e controllo delle malattie infettive degli animali che provocano emergenze epidemiche - Malattie esotiche - Unità regionale di crisi per le emergenze veterinarie: coordinamento e gestione degli interventi nelle emergenze veterinarie e epidemiche - Legge n. 218/88, indennizzi per l'abbattimento e distruzione - Piani di selezione genetica - Eradicazione sorveglianza e controllo delle malattie pianificate - Anagrafe della popolazione animale - Scambi intracomunitari ed importexport di animali vivi - Strutture veterinarie - Vigilanza tecnica sull'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia - Stabilimenti che utilizzano sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano, controllo e sorveglianza sulla produzione e trasformazione - Farmaco-Veterinaria: allerta, farmaco-sorveglianza e farmaco-vigilanza, stabilimenti di vendita - Sperimentazione animale - Riproduzione animale e fecondazione artificiale, embrioni, materiale seminale - Impianti di acquicoltura - Igiene e Biosicurezza negli allevamenti -Scambi intracomunitari ed import-export di embrioni materiale seminale ed ogni altro prodotto di derivazione animale ad eccezione dei prodotti alimentari - Benessere animale (negli allevamenti, durante il trasporto, durante l'abbattimento, ecc.) - Igiene urbana veterinaria e benessere degli animali da compagnia - Pet theraphy - Prevenzione e controllo del randagismo  - Gestione di flussi informativi e analisi dei relativi fattori di rischio- Gestione delle correlate linee di attività del Piano di Prevenzione - Vigilanza sulle entrate correlate alle proprie attività - Vigilanza tecnica sull'Istituto Zooprofilattico Sicilia per gli aspetti di competenza.

U.O.B. 10.1-"Igiene degli allevamenti, igiene urbana e sanità animale"

Controllo sull'impiego del farmaco veterinario - Alimenti per animali, registrazione e controllo -  Sorveglianza sugli stabilimenti - Profilassi sorveglianza e controllo delle malattie infettive degli animali che provocano emergenze epidemiche. Malattie esotiche - Legge 218/88, pagamento indennità di abbattimento e distruzione - Prevenzione e controllo del randagismo e dei temi del rapporto uomo/animali/ambienti - Gestione di flussi informativi e analisi dei relativi fattori di rischio - Adempimenti relativi al Piano Regionale di Prevenzione.

 

 

Servizio 11   -  "Tutela della Fragilità"

Azioni a tutela delle disabilità, della salute mentale, delle dipendenze patologiche e delle diverse fragilità - Implementazione delle forme di assistenza per il trattamento di soggetti con problematiche psicopatologiche specifiche - Assistenza residenziale per soggetti non autosufficienti (SUAP -RSA - Rete Lungo-assistenza) Promozione degli interventi assistenziali nel settore delle demenze ed assistenza semiresidenziale - Assistenza domiciliare e domiciliare integrata  -  Sviluppo delle reti delle Cure PalIiative e delle Terapie del Dolore.