Giovedì, 07 luglio 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale del territorio e dell'ambiente | Dipartimento dell'ambiente | News

News

 

19-FEB-2016 - Svolgimento di un corso di formazione rivolto agli imprenditori agricoli dei territorio del Golfo di Gela

Dal 25 febbraio al 17 marzo si terrà a Gela, presso i locali della chiesetta di San Biagio e presso la pinacoteca, al Palazzo di Città, il terzo corso di formazione del progetto Life+Leopoldia, dal titolo "La sostenibilità nel paesaggio agricolo del golfo di Gela".

"In questo territorio costiero sono avvenuti processi di trasformazione, industriale e agricolo, che hanno comportato la perdita di valori ambientali e culturali causando un forte degrado." Ha dichiarato la Prof. Giovanna Tomaselli, responsabile scientifico del corso "L'inquinamento dell'aria, delle acque e dei suoli per la presenza dello stabilimento petrolchimico in fase di dismissione; le strutture serricole nelle aree dunali, che comportano impermeabilizzazione; le discariche di rifiuti plastici, le opere di sbancamento delle dune e l'erosione costiera. Le attività del progetto Life Leopoldia sono indirizzate al recupero delle risorse ambientali in queste aree e al riorientamento delle attività antropiche, agricole in particolare, per farne fattori propulsivi delle economie locali, nel rispetto dell'ambiente e della salute degli abitanti."

Il corso, di 50 ore, ha un approccio multidisciplinare e pratico affrontando temi concreti per la gestione, progettazione e conduzione degli impianti serricoli e la promozione di una agricoltura sostenibile; interverranno docenti dell'Università degli Studi di Catania ed esperti del settore.

"Si proporranno i temi dell'agricoltura rigenerativa come soluzione compatibile alle emergenze ambientali locali," descrive ulteriormente il corso, l'agr. Lara Riguccio "il tema dell'uso controllato delle risorse idriche e la proposta di sistemi agricoli come il biodinamico e la permacoltura, l'importanza dell'acquisizione di un piano strategico che concorre alla definizione di obiettivi e strategie finanziarie utili allo sviluppo controllato del paesaggio e infine approfondimenti collaterali quali la gestione dei rifiuti in agricoltura e il tema dell'impollinazione con i sistemi più innovativi. Occorre rivalutare la grande opportunità di fare agricoltura "sana" all'interno della rete natura 2000. Un'opportunità che consentirà agli agricoltori della piana di Gela di ritrovare nuove economie e di diventare essi stessi custodi del loro patrimonio."

Il corso, di 50 ore, ha un approccio multidisciplinare e pratico affrontando temi concreti per la gestione, e la promozione di una agricoltura sostenibile; si concluderà giorno 20 marzo con un seminario sull'"agricoltura sociale", tema che il progetto intende promuovere e ricomprendere nelle prospettive di sviluppo locale.