Home | Strutture regionali | Assessorato regionale del territorio e dell'ambiente | Dipartimento dell'ambiente | expo2015

Expo 2015 - Milano

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita
 

Tre settimane di protagonismo per la Sicilia ad Expo

Sei giornate per tre settimane di protagonismo in cui verrà realizzato un pacchetto di eventi giornalieri inseriti nel palinsesto di Padiglione Italia. Durante questa settimana, la Sicilia acquisirà una posizione di primo piano in tutto il contesto di Padiglione Italia e, in particolare, avrà a disposizione l'Auditorium di Palazzo Italia, dove verranno organizzati circa 20 eventi internazionali descritti di seguito e potrà contare, inoltre, su: due utilizzi esclusivi del Ristorante vip di Palazzo Italia, per l'organizzazione di due eventi promozionali internazionali pranzi e tre cene; l'utilizzo della sala Alta Delegazione in cui è già previsto lo svolgimento di circa 20 workshop in collaborazione con tutti i partner istituzionali e non, che hanno collaborato al Palinsesto con delle proposte rivolte al mondo e ricche di contenuti. I workshop così come i convegni si svolgeranno con invitati e relatori esteri, i quali dopo la giornata di Milano proseguiranno il loro impegno in Sicilia per due giornate di approfondimento utili a sviluppare ulteriormente i contenuti e le collaborazioni Sicilia Estero.



 
rotazione immagine

Parco fluviale dell'Alcantara



 

EXPO2015 - Padiglione Italia (Sala Auditorium)

Titolo Convegno: La Biodiversità nell'area del Mediterraneo
Data Programmata: 29 giugno 2015 ore 14 -18

Approfondimento del Convegno e Struttura
- Output Concertazione e definizione degli obiettivi del Convegno: Il convegno ha come obiettivo la costituzione di una rete euro-mediterranea tra le aree della nostra regione biogeografica e quelle degli stati (extra UE) della sponda meridionale ed orientale del Mediterraneo. La struttura del convegno è così delineata: 1) presentazione degli aspetti della biodiversità in Sicilia e nel Mediterraneo: lo stato di conservazione di habitat e specie animali e vegetali, le criticità riscontrate nell'applicazione delle politiche di conservazione, il sistema delle aree naturali protette. 2) La Sicilia come ponte di connessione tra le caratteristiche naturalistiche ed ecologiche della regione biogeografica mediterranea e quelle delle regioni alpine e continentali. 3) la Biodiversità - global change and sustainable economy.
- Output descrizione del Convegno e struttura dello stesso da utilizzare quale presentazione all'esterno: Il convegno si propone di presentare il tema della biodiversità animale e vegetale, anche nel rapporto tra piante e animali, sia terrestre che marina nel contesto della regione biogeografica mediterranea così come definita ed individuata nell'ambito della direttiva habitat e quindi della Rete Natura 2000 europea. Si prevedono interventi con relatori internazionali che affrontino il tema della biodiversità in ambito terrestre e marino con un taglio scientifico ma allo stesso tempo divulgativo e con appeal accattivante: immagini spettacolari di specie vegetali e animali, ambienti marini e terrestri, siti "sensibili", habitat ipogei, etc. In questo contesto potranno essere messe a confronto le esperienze derivanti dai progetti Life realizzati in Sicilia negli ultimi anni ed esporre brevemente, con presentazioni video, casi di "buone pratiche" dei Parchi Regionali e delle Riserve che hanno incentivato il turismo naturalistico nella nostra regione (l'Abies nebrodensis, le colonie di Grifoni ad Alcara Li Fusi, gli alberi monumentali del parco dei Sicani, il vulcano dell' Etna patrimonio mondiale dell'Unesco, etc.). Altro tema sarà quello legato all'economia sostenibile che contribuisca alla tutela e alla salvaguardia delle specie animali e vegetali e nel contempo offra nuove prospettive e opportunità di lavoro. La creazione della rete tra i paesi interessati mira, in questo senso, alla condivisione delle norme di salvaguardia e allo scambio di buone pratiche. Infine nella sezione dedicata alla biodiversità marina interverranno l'ISPRA e l'IAMC CNR che presenteranno l'Osservatorio della Biodiversità, in corso di realizzazione in partenariato con la Regione Siciliana, nel cui ambito è inserito il progetto di "comunicazione della biodiversità" (realizzato con istituzioni di rilievo, quali l'Accademia di Belle Arti di Palermo e l'Università Roma Tre) che attraverso l'utilizzo di forme artistiche e percorsi multimediali rende dinamici ed attraenti i temi scientifici della biodiversità marina mediterranea ad un pubblico quanto mai diversificato.
- Quale corollario (proiezioni,pannelli e/o interventi spot, etc.) potrebbe essere inserita la tematica dei geositi, appena istituiti, visti come "substrato" di habitat di interesse comunitario e pertanto riconosciuti in Natura 2000 e testimonianti anch'essi la geodiversità della Sicilia che anche nel campo delle Scienze della Terra è considerata un elemento di connessione tra Europa ed Africa.




Facebook
Area Multimediale