Lunedì, 29 novembre 2021
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Presidenza della Regione | Ufficio Speciale per il Monitoraggio della Raccolta Differenziata | Competenze e attività

Competenze e attività

Attività dell'Ufficio Speciale


Con delibere di Giunta n. 236 del 12 luglio 2016 e successiva n. 246 del 13 luglio 2016, è stato istituito l'Ufficio Speciale per il monitoraggio e l'attuazione delle azioni previste nelle ordinanze n.5/Rif del 7 giugno 2016 e n. 6/Rif del 30 giugno 2016 per l'incremento della raccolta differenziata presso i comuni della Sicilia.
Fra le attività dell'Ufficio regionale vi sono il monitoraggio delle azioni poste in essere nella materia in parola, nonché il supporto tecnico ai Comuni per la corretta impostazione dei provvedimenti finalizzati alla piena attuazione degli obiettivi di incremento della RD ed alla Presidenza ed al Dipartimento Acqua e Rifiuti per l'adozione di provvedimenti attuativi e correttivi per il raggiungimento delle finalità di cui alla OPRS n.5/rif ed in particolare:

  1. adozione da parte di tutti i Comuni siciliani, dei Piani comunali per la Raccolta Differenziata,anche mediante commissariamento ad acta;
  2. predisposizione schema tipo di Regolamento da approvare con DPRS per i Comuni inadempienti;
  3. monitoraggio dell'avanzamento e dell'efficacia delle azioni poste in essere e proposta di correttivi per i provvedimenti conseguenziali di cui all'Ord. n.5/rif;
  4. attività di supporto tecnico alle Amministrazioni comunali e di Help Desk;
  5. ricognizione delle inadempienze della A.C. ai fini della graduazione delle gravità e reiterazione delle stesse per l'emissione di eventuali provvedimenti di decadenza degli Organi Comunali;
  6. ogni altra attività utile di concerto con la Presidenza della Regione, l'Assessore all'Energia ed ai Servizi di Pubblica Utilità ed il Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti per l'effettivo raggiungimento degli obiettivi di R.D.

L'Ufficio vuole cosi essere un elemento di propulsione per l'aumento quantitativo e qualitativo della raccolta differenziata e conseguentemente per tutte le attività per il riuso, il riciclo ed il recupero ed agisce in modo coordinato con gli organi regionali e con i Comuni ai quali spetta la responsabilità della gestione dei rifiuti, svolgendo la regione, in particolare, un ruolo di programmazione regionale, di regolamentazione e di autorizzazione degli impianti e delle operazioni di smaltimento e recupero. Ai sensi del vigente quadro normativo la responsabilità della gestione dei rifiuti è infatti del Comune che la esercita non singolarmente sul proprio territorio ma in aree più vaste, denominate ambiti, attraverso le Autorità di governo dell'ambito, oggi denominate in Sicilia SRR.
Ai Sindaci è attribuito anche il potere di emanare ordinanze contingibili ed urgenti ai sensi del Codice dell'Ambiente e del Testo Unico sugli enti locali nei casi di emergenze di tipo igienico-sanitario sul proprio territorio comunale.
Il Presidente della Regione in dipendenza delle gravi crisi sovra comunali e sovra ambito, verificatisi negli ultimi anni, ha emanato altre ordinanze contingibili ed urgenti per evitare pregiudizio alla salute ed all'ambiente ed a tutela dei cittadini.