Sabato, 03 dicembre 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale del turismo dello sport e dello spettacolo | Dipartimento del turismo dello sport e dello spettacolo | Info e documenti | Amministrazione_Trasparente_D.Lgs.n.33/2013 | art.25 D.lgs.33/2013_Controlli sulle imprese

Controlli sulle imprese

Sezione relativa a controlli sulle imprese, come indicato all'art. 25, c. 1, lett.a)   e  b)  del D.lgs. 33/2013.

_____________________________________________________________________________

 Pagina non più soggetta ad aggiornamento in quanto l'art.25 del d.lgs.33/2013 è stato abrogato dall'art. 43 del d.lgs 97/2016.

_________________________________________________________________________________

 

Tabella dati art.25 D.lgs.33/2013

"Obblighi di pubblicazione concernenti i controlli sulle imprese"
 



N. Struttura organizzativa Impresa

Art. 25, c.1, lettera a)       Tipologie di controllo 

Art. 25, c.1, lettera b) Obblighi  ed  adempimenti Aggiornamento
 1 Servizio 7 - "Professioni turistiche e Agenzie di viaggio" -  S9.01 - Unità Operativa 1 - Agenzie di viaggio e professioni turistiche.
 
Agenzie di viaggio e turismo  Le Agenzie di viaggio, qualunque sia la dimensione, sono assoggettate al controllo dell'avvenuto pagamento:
- entro il 31 gennaio di ogni anno, della tassa di concessione governativa regionale, ai sensi del Dlgs. n. 230/1991, del DPR n. 641/72 e della l.r. n. 641/24/1993,
- e della polizza assicurativa dalle stesse stipulate, in funzione del volume di affari, a garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi assunti verso i clienti con il contratto di viaggio in relazione al costo complessivo dei servizi offerti, ai sensi del Dlgs. n. 79/2011.
Il controllo avviene, per tutte le Agenzie autorizzate da questa Amministrazione, sulla scorta della documentazione dalle stesse prodotta, e cioè:
- entro il 15 febbraio di ciascun anno, per quel che riguarda la tassa di concessione, è fatto obbligo di trasmissione dell'avvenuto pagamento, in uno alla dichiarazione di prosecuzione dell'attività,
- alla data di scadenza contrattuale, è fatto obbligo di trasmissione dell'avvenuto pagamento per il rinnovo.
In caso di mancata trasmissione della documentazione citata, per la tassa di concessione governativa, l'Ufficio invia lettera di diffida intimando, ove non fosse stato già effettuato, di procedere immediatamente, pagando, in aggiunta, una sanzione pecuniaria pari al 30% della tassa evasa. Ove l'Agenzia non provvedesse cos' come richiesto, l'Amministrazione può decretarne la chiusura temporanea, notificando il provvedimento alla competente Polizia Municipale.
Permanendo la morosità, il provvedimento di chiusura temporanea viene mutato in provvedimento di revoca definita dell'autorizzazione rilasciata per l'esercizio dell'attività di agenzia di viaggio, don contestuale iscrizione a ruolo per la riscossione delle tasse evase.

Assolvimento dell'obbligo tributario. Pagamento entro il 31 gennaio della tassa annuale governativa regionale ex Dlgs, n. 230/1991; DPR n. 641/72;l.r. n. 641/24/1993.

Assolvimento dell'obbligo assicurativo. Stipulazione di una congrua polizza assicurativa da rinnovarsi alla scadenza contrattuale, a garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi assunti verso i clienti con il contratto di viaggio in relazione al costo complessivo dei servizi offerti. Dlgs. n. 79/2011.

Tempestivo   (ex art. 8 d.lgs. n. 33/2013)


 



(Data di pubblicazione: 30.04.2014 - Ultimo aggiornamento:25.10.2018)