giovedì, 02 dicembre 2021
Home | La Sicilia a tavola | Ricette siciliane | Primi siciliani
La Sicilia a tavola

Primi siciliani

Anelletti al forno.
Gli anelletti rappresentano la tipica pasta a forma di anello fatta al forno, è un piatto unico di cui si compone la tradizione culinaria siciliana. Questo piatto è una tradizione tipicamente palermitana.
Ingredienti : 500 g. di anelletti - 200 g. carne tritata (vitello) - 100 g. carne tritata (maiale) - 200 g. di caciocavallo grattugiato - 100 g. Primosale - 200 g. estratto pomodoro - 100 g. di pangrattato - 1 cipolla - un bicchiere vino rosso - olio - sale.
Preparazione: Soffriggere la cipolla tritata,  aggiungere il tritato di maiale e di manzo, sfumando con un bicchiere di vino rosso. Soffriggere per alcuni minuti quindi aggiungere dell'estratto di pomodoro, allungando il composto con mezzo litro d'acqua, aggiungere il sale e cuocere a fuoco basso per mezz'ora. Cucinare gli anelletti, condirli con il sugo. Ungere una teglia con dell'olio ed aggiungere una spolverata di pangrattato. Versare la pasta nella teglia aggiungere il caciocavallo grattugiato e del primosale a pezzetti; spolverare  con dell'altro pangrattato in superficie, un filo d'olio  ed infornare per una ventina di minuti.

Pasta con le sarde alla palermitana
Ingredienti
per 6 persone: 500 g. di bucatini 500 g. di sarde fresche 500 g. di finocchietto selvatico 50 g. di uva sultanina 50 g. di pinoli 4 sarde salate 1 cipolla olio extravergine d'oliva sale e pepe. Preparazione: Tagliare il finocchietto eliminando solo le parti dure dei gambi. Farlo cuocere in acqua salata per una ventina di minuti. Dopo averlo scolato tagliuzzare finemente. Soffriggere una cipolla, tagliata a listarelle, in olio abbondante, dopo averla fatta appassire in acqua. Aggiungere il finocchietto. Pulire le sarde e cuocerle in mezzo al finocchietto. Aggiungere pinoli ed uva passa, precedentemente ammollata. Soffriggere le sarde in una padella e salarle. Cuocere i bucatini nell'acqua del finocchietto e scolarli al dente. Mescolarli assieme al composto e aggiungere le sarde salate.
Pasta alla Norma
La pasta alla Norma è un piatto originario della città di Catania, a base di pasta (solitamente maccheroni) condita con pomodoro, e con l'aggiunta successiva di melanzane fritte, ricotta salata e basilico.
Ingredienti per 4 persone: 400 g. di penne rigate o maccheroni, 500 ml di salsa di pomodoro,  1 - 2 melanzane,  ricotta salata olio extra vergine di oliva, 1 spicchio d'aglio, basilico.
Preparazione: Tagliare la melanzana a fette e disporle a strati in uno scolapasta con un po' di sale. Lasciare a colare per mezz'ora. Preparare la salsa di pomodoro: Soffriggere l'aglio in una casseruola con un po' d'olio d'oliva extravergine, aggiungere la passata di pomodoro un po' di sale e cuocere per circa 15 minuti, aggiungere qualche foglia di basilico. Friggere le melanzane in abbondante olio, successivamente tagliarle a listarelle e passarle nella casseruola della salsa di pomodoro. Cuocere la pasta, aggiungere la salsa e le melanzane, spolverate con ricotta salata grattuggiata.

Pasta con i broccoli in tegame.
Ingredienti per 4 persone 1 cavolfiore (broccolo) 500 g. di bucatini 2 cipolle 50 grammi di pinoli 50 grammi di passoline 4 sarde salate - o acciughe Olio extravergine d'oliva 100 grammi di pangrattato 2 bustine di zafferano 1 cucchiaio di zucchero semolato.
Preparazione: Disporre le passoline ed i pinoli in acqua tiepida per lasciarli ammorbidire. Bollire in acqua salata le parti morbide del cavolfiore, l'acqua di cottura verrà usata in seguito per cuocere la pasta). Lasciare imbiondire la cipolla in un tegame, soffriggendola con olio extravergine d'oliva, aggiungere le acciughe una volta ridotte in poltiglia, aggiungere anche i pinoli e le passoline. A questo punto unire il cavolfiore cotto in precedenza. Amalgamare bene. Aggiungere una bustina di zafferano precedentemente sciolta con qualche cucchiaio di acqua di bollitura utilizzata per la cottura dei broccoli. Cuocere e togliere dal fuoco. Portare a cottura la pasta con la restante acqua del broccolo ed aggiungere una bustina di zafferano. A cottura raggiunta colare e servire con il condimento. Mettere in un padellino il pangrattato, farlo tostare, una volta cotto aggiungere poco olio e mescolare. Quando il pangrattato è completamente assorbito dall'olio chi vuole può aggiungere secondo la tradizione un po' di zucchero.
Pesto trapanese e pantesco
Ottimo per condire spaghetti, pesce e bruschette. Ingredienti:   2 cucchiai rasi di capperi di Pantelleria ( solo per la versione pantesca), 1 manciatina di foglie di basilico, 1 manciatina di foglie di prezzemolo, 1 cucchiaio di origano secco (opzionale), 1 manciata di mandorle pelate, 2 spicchi di aglio pelato, 1/2 bicchiere olio d'oliva extra vergine, peperoncino rosso piccante a piacere, sale q.b. (non necessario nella versione pantesca in quanto i capperi sono già salati). Preparazione:    Pelate i pomodori dopo averli sbollentati per facilitare l'operazione, togliete i semi. Triturate l'aglio, il basilico, il prezzemolo e le mandorle o pestate in un mortaio. Versate in una ciotola insieme agli altri ingredienti. Lasciate riposare almeno un'ora.