Lunedì, 17 gennaio 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dell'economia | Aree tematiche | Altri contenuti | Microcredito per le famiglie siciliane | Microcredito alle famiglie

Famiglie e Imprese familiari: come accedere al microcredito

Famiglie e Imprese familiari: come accedere al microcredito

Per le famiglie

 


Il microcredito per le famiglie è un'iniziativa della Regione Siciliana e consiste nell'erogazione di finanziamenti a tasso agevolato, concessi dalle banche aderenti all'iniziativa e garantiti da un Fondo etico appositamente costituito.


Il prestito per le famiglie in condizioni di particolare vulnerabilità economica e sociale non può superare la soglia di 7.000 euro.

Tuttavia una volta restituito potrà essere successivamente rinnovato solo se sussistono i requisiti e previa valutazione della banca, fermo restando che l'ammontare dei prestiti ottenuti non può superare la somma di 25.000 euro.

 

I destinatari

Per il microcredito sono le famiglie in temporanea difficoltà economica.
 

 



Per le Imprese familiari

 

L'estensione del già vigente intervento del microcredito alle famiglie anche alle imprese familiari, deriva dalla modifica all'art. 25 della L.R. n. 6/2009 introdotta dall'art.47 della L.R.n.9/2013 e consiste nell'erogazione di finanziamenti a tasso agevolato, concessi dalle banche aderenti all'iniziativa e garantiti da un Fondo etico appositamente costituito.
Il prestito per il titolare dell'impresa familiare, il cui nucleo familiare versa in condizioni di disagio economico-sociale derivanti da temporanea criticità finanziaria e/o operativa nello svolgimento della propria attività imprenditoriale, non può superare la soglia di 7.000 euro, tuttavia una volta restituito potrà essere successivamente rinnovato solo se sussistono i requisiti e previa valutazione della banca, fermo restando che l'ammontare dei prestiti ottenuti non può superare la somma di 25.000 euro.

 

I destinatari

Per il microcredito è il titolare dell'impresa familiare, il cui nucleo familiare versa in condizioni di disagio economico-sociale derivanti da temporanea criticità finanziaria e/o operativa nello svolgimento della propria attività imprenditoriale.


Il fondo etico

Per perseguire tale finalità la Regione si è dotata di un Fondo etico con un ammontare iniziale di 12.000.000 di euro.

 

A chi rivolgersi per presentare la domanda

Le famiglie e le imprese familiari interessate possono presentare istanza ad uno degli sportelli operativi delle Istituzioni e degli Organismi non profit convenzionati ubicati nella provincia di residenza.

 

Modalità di erogazione

Le Istituzioni e gli Organismi non profit incaricati verificano la sussistenza dei requisiti soggettivi e la sostenibilità della richiesta. La pratica viene poi inoltrata ad un Istituto di credito convenzionato, il quale valuta il merito del credito ed una volta approvato eroga il finanziamento.

 


I costi del prestito

Il tasso annuo effettivo globale (TAEG) applicato ai finanziamenti non può essere superiore al tasso effettivo globale medio (TEGM) sui prestiti personali, pubblicato dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, ai sensi della Legge 7 marzo 1996 n.108, decurtato del 50%, mentre la garanzia del Fondo copre nella misura dell'80 per cento l'esposizione sottostante al finanziamento.
 



Tabella esemplificativa delle rate di rimborso del prestito

tabella semplificativa