Home | Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, stabilisce la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione (Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214).
In conformità a tale disposizione, la Regione Siciliana, a decorrere dal 31 marzo 2015, dovrà accettare esclusivamente fatture trasmesse in forma elettronica e che siano redatte secondo il formato di cui all'allegato A del citato DM n. 55/2013. ("Formato delle fattura elettronica").
Inoltre, dopo tre mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà effettuare nessun pagamento, neanche parziale, fino al ricevimento della fattura in formato elettronico.

L'articolo 3, comma 1, del citato DM n. 55/2013 stabilisce che l'Amministrazione individua i propri uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche mediante il loro inserimento nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA). Da tale inserimento deriva il rilascio, per ognuno di essi, di un Codice Univoco Ufficio.
Tale codice è una informazione obbligatoria della fattura elettronica e costituisce l'elemento identificativo univoco che permette al Sistema di Interscambio (SDI), gestito dall'Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all'Ufficio destinatario.

Gli uffici della Regione Siciliana deputati alla ricezione delle fatture elettroniche (ed il loro Codice Univoco rilasciato dall'IPA)  sono riportati nell'elenco sottostante.

E' inoltre disponibile l'elenco dei codici "Riferimento Amministrazione". Tale codice, che si riferisce ad un identificativo interno all'Amministrazione Regionale, consente il caricamento automatico della fattura all'interno del sistema gestionale dei flussi da e per il Sistema di Interscambio, e consentirà l'integrazione automatica dei dati relativi alle fatture elettroniche nei sistemi contabili e gestionali di questa Amministrazione.

I Codici Univoci Uffici devono essere comunicati ai rispettivi fornitori dagli Uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche. Nella comunicazione da inviare ai fornitori dovrà essere indicato anche il "Riferimento Amministrazione".

Pertanto, ai fini degli adempimenti decorrenti dal 31/03/2015, si ricorda che i dati necessari alla Fatturazione Elettronica nei confronti della Regione Siciliana sono:

1) l'informazione relativa al "Codice Univoco Ufficio", che deve essere inserita nella fattura elettronica in corrispondenza dell'elemento  1.1.4  del tracciato FatturaPA, denominato "CodiceDestinatario".

2) l'informazione relativa al "Riferimento amministrazione", che deve essere inserita nella fattura elettronica in corrispondenza dell'elemento 1.2.6 del tracciato FatturaPA,  denominato "RiferimentoAmministrazione"

Si richiede la compilazione, da parte dei fornitori, di entrambi i campi di cui agli elementi indicati nei punti 1 e 2.

Con riguardo inoltre alle forniture di utenze di energia elettrica, gas, ecc. verrà inviata una comunicazione con i dati aggiuntivi da indicare in fattura (nella fattispecie verrà chiesto di inserire per ogni utenza/POD un determinato codice). I fornitori che riceveranno la suddetta comunicazione sono invitati ad indicare in fattura, per ciascun POD i dati relativi a tali codici in corrispondenza dell'elemento 2.2.1.15 del tracciato FatturaPA, anch'esso denominato "Riferimento Amministrazione".

Si invita infine a consultare il sito www.fatturapa.gov.it nel quale, oltre ad essere disponibile il tracciato XML FatturaPa, sono disponibili ulteriori informazioni in merito alle modalità di predisposizione e trasmissione della fattura elettronica.

Vai al sito www.fatturapa.gov.it (nuova finestra)



 

Gli elenchi contenuti in questa pagina sono in costante aggiornamento

(Ultimo aggiornamento: 13.12.2016)