Home | Archivio La Regione Informa | 2019 | Febbraio | Pantelleria, via alla gara per consolidare costoni rocciosi su acque termali

Pantelleria, via alla gara per consolidare costoni rocciosi su acque termali

Pantelleria, via alla gara per consolidare costoni rocciosi su acque termali

Da sempre meta privilegiata di migliaia di turisti durante la stagione estiva, le acque termali del lago di Venere e di Cala Gadir, a Pantelleria, rischiano di restare zona off limit a causa dei massi che minacciano di crollare sulle strade che consentono di raggiungerle. Un'evenienza che la Regione vuole assolutamente scongiurare ed è per questo che l'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal governatore Nello Musumeci, ha pubblicato la gara - per un importo di oltre due milioni - per assegnare i lavori di consolidamento dei due costoni rocciosi.
"Bisognerà conciliare l'esigenza di mettere al più presto in sicurezza due aree nevralgiche per l'economia dell'isola con la necessità di salvaguardare e di rispettare il patrimonio naturale che custodiscono - spiega Musumeci - . Nel limite del possibile si dovrà, dunque, trattare di interventi mirati e che non siano invasivi per l'ambiente circostante".
A Cala Gadir le operazioni dovrebbero richiedere tempi veloci, considerato che si tratterà soprattutto di rimuovere una pila di massi instabili mentre, per il lago di Venere - così come è contemplato anche nel bando - una soluzione temporanea per consentire già la prossima estate ai visitatori di raggiungerlo potrebbe essere quella di creare un sentiero alternativo che porti in Contrada Bugeber.