Giovedì, 30 maggio 2024
Il portale: ricerca
Home 
Home | Archivio La Regione Informa | 2020 | Novembre | CORONAVIRUS - Gli obblighi per le strutture socio-assistenziali

CORONAVIRUS - Gli obblighi per le strutture socio-assistenziali

CORONAVIRUS - Gli obblighi per le strutture socio-assistenziali


04 novembre 2020

«Le strutture socio-assistenziali dell'Isola dovranno comunicare in breve tempo di avere adottato il Piano di prevenzione e controllo per il contenimento del contagio da Coronavirus e darne immediato riscontro all'assessorato regionale della Famiglia».

Lo afferma l'assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone , che ieri ha inviato un'apposita nota a tutte le strutture socio assistenziali della Sicilia indirizzata anche alle Asp, ai Comuni e alla Protezione civile regionale.

«La recrudescenza del contagio da Covid-19 che sta interessando in questi giorni anche la nostra regione - afferma Scavone - impone comportamenti molto rigorosi per la prevenzione e il contenimento della pandemia. Come spesso dichiarato dai Comitati tecnico scientifici - continua l'assessore - le case di riposo, le Rsa, le comunità alloggio e, più in generale, le strutture residenziali che ospitano soggetti fragili rappresentano luoghi dove è più alto il rischio di contagio e dove più gravi, e purtroppo a volte letali, risultano le conseguenze dell'infezione. Le strutture socio-assistenziali possono diventare, se non adeguatamente controllate, pericolosi focolai che possono mettere a rischio le stesse comunità ospitate».

Nella lettera inviata viene richiamata l'osservanza delle disposizioni della presidenza del Consiglio dei ministri in materia, oltre alle note assessoriali già inviate a febbraio, marzo e aprile scorso, con cui sono state impartite specifiche e dettagliate indicazioni per prevenire e contenere il contagio, in particolare la circolare n.1259 del 3 aprile.

Allo scopo di avere contezza dell'avvenuta adozione del Piano di prevenzione e controllo, ogni singola struttura socio assistenziale dell'Isola dovrà inviare apposita comunicazione all'indirizzo famiglia.albi@regione.sicilia.it.

«La nota è indirizzata anche alle Asp e ai Comuni - prosegue ancora il componente del governo Musumeci - sia per una rigorosa vigilanza sull'attuazione delle prescrizioni discendenti dai provvedimenti in materia sia regionali che nazionali sia per offrire la giusta e doverosa collaborazione a supporto delle strutture».