Domenica, 16 gennaio 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identitą siciliana | Info e documenti | Avvisi e comunicazioni | 16-FEB-2021-TUSA

16-FEB-2021 - PALERMO: INIZIANO I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DEL MONUMENTO FUNEBRE DEDICATO A SEBASTIANO TUSA

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

L'ASSESSORE SAMONĄ: "IL SUO NOME, ALL'INTERNO DEL PANTHEON DELLA CITTĮ, RESTERĄ SCOLPITO ACCANTO A QUELLO DEI SICILIANI ILLUSTRI DI OGNI TEMPO"

Sono stati consegnati questa mattina i lavori per il restauro della Cappella del Santissimo Crocifisso, che si trova all'interno della Basilica di San Domenico a Palermo, dove sarą realizzato il monumento funebre che accoglierą le spoglie dell'ex assessore Sebastiano Tusa, morto in un tragico incidente aereo il 10 marzo 2019.
L'urna funeraria sarą contenuta all'interno di una stele marmorea la cui realizzazione č stata affidata al Maestro Michele Canzoneri.


"Il nome di Sebastiano Tusa resterą scolpito accanto a quello dei siciliani illustri di ogni tempo. Questa mattina - dice Alberto Samoną - come assessore dei Beni culturali e dell'Identitą siciliana, sono chiamato a testimoniare l'avvio di un' opera, fortemente voluta dal Presidente Musumeci, annunciata un anno fa, in occasione del primo anniversario della morte. Il monumento funerario all'interno del Pantheon della Cittą, č un tributo all'archeologo, all'uomo di cultura e all'assessore visionario e appassionato che ha messo il suo straordinario impegno a servizio di questa terra da lui profondamente amata, trasformando spesso le sue intuizioni in azioni forti e vincenti".

Alla consegna dei lavori, la cui progettazione e direzione č stata affidata all'Ufficio per la progettazione della Regione Siciliana, erano presenti lo stesso assessore regionale dei Beni culturali e dell'Identitą siciliana, Alberto Samoną, la Soprintendente del Mare e vedova del prof. Tusa, Valeria Li Vigni, la Soprintendente dei Beni culturali e ambientali di Palermo, Selima Giuliano, l'ingegnere Leonardo Santoro, dell'Ufficio di progettazione, Padre Sergio Catalano, priore della Chiesa di S. Domenico, l'artista Michele Canzoneri e alcuni restauratori, architetti e tecnici dell'Ufficio di Progettazione, della Soprintendenza di Palermo e della ditta che eseguirą i lavori.