Domenica, 23 gennaio 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identitą siciliana | Info e documenti | Avvisi e comunicazioni | 18-DIC-2020-ASSESSORE E NTPC

18-DIC-2020 - L'ASSESSORE SAMONĄ INCONTRA IL MAGGIORE GIANLUGI MARMORA COMANDANTE DEL NUCLEO CARABINIERI TUTELA PATRIMONIO CULTURALE DI PALERMO

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

"PREZIOSA COLLABORAZIONE NELL'INTERESSE DELLA TUTELA, DELLA SALVAGUARDIA E DEL RECUPERO DEI BENI TRAFUGATI"

 

Appuntamento istituzionale tra l'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identitą Siciliana, Alberto Samoną e il Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Palermo, Maggiore Gianluigi Marmora, nel corso del quale č stata ribadita la stretta collaborazione esistente tra il Nucleo, che trova sede nell'edificio del Reale Albergo delle Povere, e la Regione Siciliana.

L'incontro, per il consueto scambio di auguri istituzionali, consolida il rapporto gią ben collaudato che vede lavorare giornalmente, fianco a fianco, il Nucleo dell'Arma dei Carabinieri specializzato nel recupero dei beni culturali e gli uffici del Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identitą Siciliana.

"Ho incontrato con gioia il Comandate Gianluigi Marmora che svolge una funzione preziosissima per la tutela e il recupero del nostro patrimonio culturale. Il comandante - sottolinea l'assessore Alberto Samoną - mi ha fatto dono del calendario storico dei Carabinieri per il 2021 che, in quest'ultima edizione, risulta ulteriormente impreziosito dei testi scritti dall'archeologo e scrittore di fama internazionale, Valerio Massimo Manfredi. Proprio il calendario č una testimonianza importante del grande lavoro dell'Arma a fianco dei cittadini e, al contempo, per la tutela e la salvaguardia del nostro immenso patrimonio culturale, messo quotidianamente a rischio da azioni di organizzazioni criminali e da atti che ne pregiudicano l'integritą. Insieme al Comandante del Nucleo - aggiunge l'assessore Samoną - abbiamo condiviso un percorso che va nella direzione di una sempre pił stretta collaborazione tra l'Assessorato dei beni Culturali e i Carabinieri per prevenire i reati contro il patrimonio culturale e difendere la bellezza".

Il Gruppo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale č un organismo di polizia altamente specializzato posto alle dipendenze funzionali del Ministro per i Beni e le Attivitą Culturali e per il Turismo (MiBACT). L'organismo si avvale della "Banca dati dei beni culturali illecitamente sottratti", la Banca dati pił grande a livello mondiale nello specifico settore che contiene informazioni sui beni da ricercare, di provenienza italiana e estera ed č un prezioso strumento di ausilio alle indagini di polizia giudiziaria.