Mercoledý, 25 maggio 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dei beni culturali e dell'identitÓ siciliana | Info e documenti | Avvisi e comunicazioni | 20-APR-2021-ACCORDO PARCO PANTELLERIA

20-APR-2021 - L'ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI E IL PARCO NAZIONALE DI PANTELLERIA INSIEME PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI SITI DELL'ISOLA

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

L'ASSESSORE SAMON└: "IMPORTANTE ACCORDO PER VALORIZZARE LE AREE ARCHEOLOGICHE PANTESCHE"

Una grande azione di valorizzazione dei siti archeologici di Pantelleria, con attivitÓ di manutenzione, la realizzazione di un capillare programma di interventi e iniziative per garantire la massima fruizione delle aree dell'isola. ╚ lo spirito dell'accordo di collaborazione tra l'assessorato regionale dei Beni culturali e dell'IdentitÓ siciliana e l'ente Parco nazionale dell'Isola di Pantelleria, della durata di cinque anni, sottoscritto questa mattina tra l'assessore dei Beni culturali e dell'IdentitÓ siciliana, Alberto SamonÓ e il presidente del Parco nazionale di Pantelleria, Salvatore Gabriele.
Alla base dell'accordo, la necessitÓ di attivare ogni forma di collaborazione possibile per garantire la manutenzione, la vigilanza, la promozione e valorizzazione dei siti archeologici dell'isola di Pantelleria, in particolare sulle aree che rientrano nelle perimetrazioni comuni ai due parchi, quello nazionale e quello archeologico.
Alla firma dell'accordo, oltre all'assessore Alberto SamonÓ e al presidente del Parco Nazionale, Salvatore Gabriele, erano presenti il direttore del Parco archeologico di Selinunte Cave di Cusa e Pantelleria, Bernardo Agrˇ, l'archeologo Roberto La Rocca, commissario straordinario dello stesso Parco e il direttore del Parco nazionale, Antonio Parrinello.

"╚ un accordo - sottolinea l'assessore dei Beni culturali e dell'identitÓ siciliana, Alberto SamonÓ - che mette finalmente in rete i due parchi, quello nazionale e quello archeologico, che hanno in comune la sorte di uno stesso territorio, molto prezioso sotto l'aspetto sia delle testimonianze storiche che dell'unicitÓ naturalistica e paesaggistica. Si tratta di un importante momento di collaborazione istituzionale nell'interesse del territorio e per la migliore fruizione di luoghi unici, ma per anni poco valorizzati. L'azione congiunta amplificherÓ, inoltre, le possibilitÓ di sviluppo turistico-culturale dell'Isola di Pantelleria aprendo anche a una nuova stagione di promozione attraverso iniziative e progetti da realizzare anche con UniversitÓ ed Enti di ricerca. Per il governo regionale, la cura delle aree archeologiche Ŕ fondamentale, perchÚ queste raccontano la nostra storia e sono un biglietto da visita straordinario che qualifica l'azione culturale della Sicilia".

Per il presidente dell'Ente Parco Nazionale di Pantelleria, Salvatore Gabriele "l'iniziativa si inserisce in una pi¨ ampia collaborazione tra istituzioni a garanzia della tutela del patrimonio culturale dell'Isola. L'area archeologica regionale ricade all'interno dell'area 1 del Parco, e il nostro obiettivo non Ŕ in alcun modo sostituirsi al Parco al Archeologico ma, grazie all'accordo sottoscritto, ognuno per le proprie competenze, potremo avviare insieme nuovi progetti e iniziative per la maggiore tutela e valorizzazione del territorio, sui quali eventualmente coinvolgere anche l'amministrazione comunale. Vogliamo, infatti, integrare le migliori energie per armonizzare lo sviluppo dell'Isola e promuovere un turismo consapevole e sostenibile".

Tra le iniziative che saranno attuate, anche interventi di pulitura e diserbo dei siti archeologici, di predisposizione di una segnaletica con cartelli che indichino le aree dell'isola, di complessiva promozione dei siti.