Home | Strutture regionali | Assessorato regionale della salute | Aree Tematiche | "Campagna di Comunicazione Vaccinale antinfluenzale 2011/2012"

"Campagna di Comunicazione Vaccinale antinfluenzale 2011/2012"

CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE VACCINALE ANTINFLUENZALE 2011/2012

Con D.A. n. 02096 del 26 ottobre 2011, L'Assessorato Regionale della Salute , sulla base delle indicazioni Ministeriali del 09/08/2011, ha delineato le modalità operative sulla campagna di vaccinazione antinfluenzale 2011-2012.
L'influenza, infatti, rappresenta un importante problema di Sanità Pubblica, perché ogni anno questo tipo di epidemia colpisce il 5-10% della popolazione. In particolare si stima che in Italia l'influenza stagionale causi ogni anno circa 8.000 decessi di cui 1000 per polmonite ed altri 7000 per altre cause. L'84% di questi riguarda persone di età uguale o maggiore di 64 anni.
Tutto ciò deve stimolarci ad un impegno costante ed attento soprattutto nei confronti di quei pazienti che sappiamo già a rischio.

- Collegamento a link video sulla campagna antinfluenzale
http://www.youtube.com/watch?v=wAqOoV_bvpg

In collaborazione con:
-  FIMMG  -  SIMG  -  SMI  -  SNAMI  -  SNAMID  -  METIS  -  FIMP



"E' TEMPO DI INFLUENZA"

Chiedi al tuo Medico Curante o al tuo Pediatra di Libera Scelta se devi sottoporti al vaccino.

Se devi farlo: 
- Lo puoi avere somministrato direttamente dal tuo Medico Curante oppure, recandoti ai Centri Vaccinali delle ASP *

Per aumentare l'efficacia dei vaccini e ridurne al minimo gli effetti collaterali sono stati messi a disposizione dei medici DIVERSE TIPOLOGIE DI VACCINO.
Il medico sceglierà di volta in volta il vaccino più idoneo per singolo paziente.

RICORDA:
- che la Campagna Vaccinale è attiva dal 7 novembre 2011 fino a tutto il mese di marzo 2012;

- che se hai più di 64 anni o appartieni a una delle categorie a rischio, per proteggerti dal rischio influenzale, il vaccino è GRATUITO;

- che se decidi di acquistare il vaccino in farmacia o se ti vaccini presso un centro vaccinale avvisa il tuo medico di famiglia e/o pediatra di libera scelta.

SINTOMI E DECORSO INFLUENZA

I sintomi dell'influenza sono comuni a molte altre malattie:
- febbre uguale o maggiore a 38,5°; - mal di testa; - malessere generale;  - tosse; - raffreddore; 
- dolori muscolari ed articolari; 
- Soprattutto nei bambini si possono manifestare anche sintomi a carico dell'apparato gastro-intestinale (nausea, vomito, diarrea).

Il contagio avviene per via aerea,attraverso le goccioline di saliva emesse con la tosse, lo starnuto, o anche semplicemente parlando.
Il periodo di contagiosità comincia poco prima che si manifestino i primi sintomi (malessere etc.) e si prolunga per 5-7 giorni; solitamente il periodo di contagiosità è più lungo nei bambini che negli adulti.

Il periodo di incubazione dell'influenza è molto breve, da 1 a 4 giorni (in media 2).
Le complicazioni dell'influenza vanno dalle polmoniti batteriche, alla disidratazione, al peggioramento di malattie preesistenti (ad esempio malattie croniche dell'apparato cardiovascolare o respiratorio), alle sinusiti e alle otiti (queste ultime soprattutto nei bambini).
Nei confronti dell'influenza può essere messa in atto una terapia sintomatica, con farmaci quali antipiretici (che abbassano la febbre), analgesici (che agiscono sul senso di malessere, sulla cefalea e sui dolori articolari e muscolari,) ed antinfiammatori.

Gli antibiotici sono attivi solo contro le infezioni batteriche e perciò, nell'influenza, patologia di origine virale, non hanno alcun effetto.
Costituiscono comunque un presidio molto importante in caso di complicanze batteriche.
Alcuni farmaci antivirali sono stati approvati anche per la prevenzione dell'influenza, ma il loro uso non va mai considerato come un'alternativa alla vaccinazione antinfluenzale (a meno di dimostrate controindicazioni all'uso del
vaccino), che rimane il mezzo più efficace, sicuro ed economicamente vantaggioso per prevenire la malattia .



RICORDA: 
- la Campagna Vaccinale è attiva dal 7 novembre 2011 fino a marzo 2012;
- se hai più di 64 anni o appartieni a una delle categorie a rischio, per proteggerti dal rischio influenzale, il vaccino è GRATUITO;
- informa il tuo medico di famiglia e/o pediatra di libera scelta, se acquisti direttamente il vaccino o se ti rechi direttamente al Centro Vaccinale.

SINTOMI DECORSO E TRATTAMENTO
I sintomi dell'influenza sono comuni a molte altre malattie: febbre uguale o maggiore a 38,5°; mal di testa; malessere generale; tosse; raffreddore; dolori muscolari ed articolari.
Soprattutto nei bambini si possono manifestare anche sintomi a carico dell'apparato gastro-intestinale (nausea, vomito, diarrea).

Nei confronti dell'influenza può essere messa in atto una terapia sintomatica, con farmaci antipiretici (che abbassano la febbre), analgesici (che agiscono sul senso di malessere, sulla cefalea e sui dolori articolari e muscolari) ed antinfiammatori. Gli antibiotici sono attivi solo contro le infezioni batteriche e perciò, nell'influenza, patologia di origine virale, non hanno alcun effetto. Costituiscono comunque un presidio molto importante in caso di complicanze batteriche e vanno prescritti dal medico. Alcuni farmaci antivirali sono stati approvati anche per la prevenzione dell'influenza, ma il loro uso non va mai considerato come un'alternativa alla vaccinazione antinfluenzale (a meno di dimostrate controindicazioni all'uso del vaccino), che rimane il mezzo più efficace, sicuro ed economicamente vantaggioso per prevenire la malattia.

* Verifica quale centro vaccinale è più vicino al tuo domicilio cliccando sul link sottostante.