Venerdì, 09 dicembre 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Presidenza della Regione | Ufficio di Bruxelles | News

News

 

09-OTT-2019 - Settimana europea delle Regioni e delle Città - Bruxelles, 9 ottobre 2019

Coinvolgere le Regioni nello sviluppo della prospettiva territoriale e nell'attuazione delle agende globali. Seminario con i partner: Catalogna, Fiandre (Vlaams Gewest), Regione della Tessaglia, Regione Sicilia.

Quando si attuano gli ordini del giorno globali e gli SDG delle Nazioni Unite, e più precisamente quelli relativi alle aree urbane (SDG 11, ma anche SDG 2,3,7, 9), la prospettiva della città è di solito la più ricorrente. Tuttavia, ciò tende a ignorare la rilevanza dei governi regionali nell'attuazione delle politiche affrontate per affrontare le sfide poste dalla realizzazione di tali OSS all'ordine del giorno.
Nonostante al momento siano in corso diverse iniziative per tentare di affrontare questo problema, nessuna di esse è in realtà focalizzata su questo. Pertanto la necessità di creare e creare una rete di regioni per favorire e rafforzare questo ruolo regionale diventa fondamentale per i governi subnazionali, con l'obiettivo di influenzare i processi decisionali all'interno dell'UE e degli attori globali e di enfatizzare il punto di vista delle Regioni e rilevanza in questi problemi.

Oltre al seminario, saranno sottolineate diverse esperienze regionali nello sviluppo di programmi globali, in particolare la Nuova agenda urbana, e la prospettiva multilaterale sarà messa in mostra dal relatore. Il dibattito aperto su questi temi offrirà un'eccellente opportunità per stabilire una base comune per raggiungere l'obiettivo della sessione, a cui seguirà anche una sessione di networking, in cui avremo la possibilità di organizzare i prossimi passi nella creazione di questa rete regionale.

Struttura del seminario

La sessione si terrà presso il Comitato europeo delle regioni, rue Belliard 101, il 9 ottobre, 09: 15-10: 45, nella sala JDE 62 (capacità della sala: 237 posti).

La struttura della sessione sarà la seguente:

Presidente:
Sig. Damià Calvet, ministro regionale del territorio e della sostenibilità, governo della Catalogna
Oratore principale:
Paulius Kulikauskas, capo dell'Ufficio per l'Europa e le istituzioni europee, UN-Habitat
Speakers:
Sig.ra Julie Bynens, segretaria generale del Dipartimento degli affari esteri, governo delle Fiandre
Sig. Gaetano Armao, Ministro dell'Economia, Regione Sicilia
Konstantinos Agorastos, Governatore della Regione di Tessaglia
Sig. Agustí Serra, segretario dell'habitat urbano e del territorio, governo della Catalogna
Moderatore:
Meritxell Serret, rappresentante del governo della Catalogna presso l'UE.

obiettivi:

Il seminario mira a:

Fornire un forum multiregionale per condividere conoscenze, esperienze e migliori pratiche su come affrontare le agende globali a livello regionale;
Valorizzare il ruolo dei governi regionali all'interno dell'UE come attori chiave nell'attuazione della Nuova agenda urbana e degli OSS con una dimensione urbana, sviluppando una strategia comune, insieme a una narrazione adeguata;
Rafforzare la cooperazione tra le regioni e le istituzioni dell'UE nel raggiungimento dei nostri valori e principi comuni, sottolineando la necessità di una prospettiva regionale nel processo decisionale nel cuore dell'UE, in particolare per quanto riguarda gli affari urbani e territoriali;
Fornire strumenti di coordinamento tra le diverse iniziative a livello regionale per la sostenibilità urbana e territoriale;
Incoraggiare ulteriori passi creando una rete di regioni per la sostenibilità nell'UE.

Quadro logico della sessione


Le città rappresentano spesso la forza emergente con la capacità di fornire politiche chiare e fornire servizi reali secondo un approccio fondato sul cittadino. I governi regionali, tuttavia, devono ancora scrivere una storia comune sul loro profilo unico e sul ruolo essenziale nell'attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) e della nuova agenda urbana a livello subnazionale. Nelle sedi multilaterali, pertanto, i governi nazionali sono al centro della scena, insieme alle autorità locali, mentre il ruolo delle regioni nello sviluppo sostenibile è in gran parte ignorato.

È un dato di fatto, il Patto di Amsterdam riconosce il ruolo strategico che le regioni svolgono per un efficace sviluppo urbano sostenibile. Allo stesso modo, l'agenda urbana per l'UE sottolinea anche i collegamenti tra la dimensione urbana e quella territoriale, sottolineando il potenziale delle soluzioni urbane per produrre benefici territoriali più ampi. In effetti, il concetto di coesione territoriale e struttura policentrica dell'Unione europea è incorporato nello spirito del testo.

La cooperazione informale multilivello con 14 partenariati rappresenta un importante passo avanti rispetto alle precedenti iniziative a livello europeo. Il recepimento del Patto in azioni concrete, tuttavia, relega il ruolo dei governi regionali a quello di un semplice attore. C'è ancora molto da fare per il pieno riconoscimento della capacità e della responsabilità delle regioni nello sviluppo e nell'attuazione di un'agenda urbana sostenibile efficace.

partner: Catalogna, Fiandre (Vlaams Gewest), Regione della Tessaglia, Regione Sicilia 
Lingue: Inglese (en), español (es)
Venue : Edificio CoR - edificio JDE, sala JDE 53.
Indirizzo: Rue Belliard 101, 1040 Bruxelles