Nasce il primo museo regionale della fotografia
Nasce il primo museo regionale della fotografia

Sarà ospitato nel Villino Favaloro di Palermo. Progetto riavviato dopo anni di stop

La Regione Informa
AGRICOLTURA - Una norma per valorizzare e tutelare il grano siciliano
AGRICOLTURA

Una norma organica per la valorizzazione, tutela, controllo, organizzazione della filiera e aggregazione dell'offerta sul grano siciliano. È l'obiettivo annunciato dall'Assessore regionale per l'Agricoltura, Edy Bandiera, in occasione della tre giorni sulla valorizzazione e l'importanza del grano siciliano, che ha avuto luogo lo scorso week end a Palazzolo Acreide. Oltre al padrone di casa Salvatore Gallo, Sindaco di Palazzolo, sono intervenuti i Sindaci di Buccheri, Alessandro Caiazzo, di Buscemi, Rossella La Pira e di Cassaro, Mirella Garro, insieme a numerosi esperti e operatori del settore come agricoltori, mugnai, produttori di pane e pasta, operatori della ristorazione e del turismo enogastronomico, associazioni, scuole, istituzioni e al Consorzio di Ricerca Ballatore, ente strumentale dell'Assessorato Agricoltura. Unico denominatore comune: fondare le basi per creare un nuovo modello di organizzazione della filiera del grano che sappia coniugare risorse, punti di forza, opportunità e che sappia, soprattutto, comunicare un nuovo modo di vivere il territorio e preservarne la sua identità.
"Dopo le numerose iniziative in materia messe in campo, dal Governo Musumeci, fondamentali per l'economia della cerealicoltura siciliana, che vanno dallo sblocco di gran parte dei pagamenti Agea, ai controlli sulle importazioni nei porti siciliani, alla deroga alla ripetizione pluriennale del grano biologico, unica regione d'Italia ad averla ottenuta, all'iscrizione di 20 cultivar locali al registro nazionale delle varietà da conservazione e alla individuazione per decreto degli agricoltori custodi, passando per l'approvazione del disciplinare per il marchio Qualità Sicura, garantito dalla Regione Siciliana, è giunto il momento di riunire attorno ad un tavolo tutti gli attori della filiera del grano siciliano - afferma l'Assessore Bandiera - Lo faremo proprio qui a Palazzolo Acreide, data l'attenzione, la partecipazione e la sensibilità mostrata, dal territorio ibleo, riguardo al tema, al fine di giungere alla stesura di una norma organica, che metta insieme tutti gli anelli della filiera e che possa costituire volano e valore aggiunto per il rilancio del comparto cerealicolo siciliano, che oltre a vantare una tradizione millenaria è attore della Dieta Mediterranea, celebrata dai più grandi nutrizionisti e riconosciuta dall'Unesco come Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità".



FONDI UE - Esperti di comunicazione visitano progetti a Carini
FONDI UE

Si conclude con la visita ai progetti finanziati con i fondi comunitari la tre giorni Inform-Inio a Palermo. Promosso dalla Commissione Europea in collaborazione con la Regione Siciliana, il meeting dei comunicatori Ue ha portato nell'Isola oltre 270 esperti che si sono confrontati su vari temi tra cui euroscetticismo, fake news e social media, e sulla necessità di fare rete all'insegna della trasparenza, della semplificazione e della visibilità dei finanziamenti comunitari.
Stamani gli ospiti, provenienti da tutti gli Stati membri dell'Ue - Italia compresa - hanno visitato alcuni progetti realizzati nell'area industriale di Carini dalla società Tecnozinco, finanziati sia con il Po Fesr Sicilia (nei cicli di programmazione 2007/2013 e 2014/2020) sia con le risorse di Horizon 2020, gestite direttamente dalla Commissione Europea.
Gli impianti visitati riguardano interventi Fesr di innovazione e ricerca, relativi a: nuovi trattamenti sulle superfici in acciaio zincato a caldo per ampliare le opportunità di mercato nei settori innovativi; riduzione dell'impatto ambientale dei processi produttivi e dei costi di produzione; nuove linee di produzione a controllo numerico per profili metallici nell'ambito dei piani di sviluppo di filiera del distretto Meccatronica Sicilia. Il progetto finanziato da Horizon 2020, e sviluppato assieme ad alcuni partner europei, riguarda poi la riduzione delle acque reflue e del consumo di energia, e il recupero di risorse utili come i metalli impiegati negli impianti di zincatura a caldo e nella produzione di circuiti stampati.
I comunicatori Inform hanno anche preso visione di un intervento finanziato dal Po Fse Sicilia all'Inaf-Osservatorio astronomico di Palermo, che ha spaziato dall'utilizzo di tecnologie avanzate per l'astrofisica alla creazione di impresa per lo sviluppo del territorio. Alla visita sono intervenuti, tra gli altri, il capo unità della Commissione Europea, Agnès Monfret, il direttore del Dipartimento regionale Programmazione, nonché Autorità di coordinamento dell'Autorità di gestione del Po Fesr Sicilia 2014-2020, Dario Tornabene, e i vertici della società Tecnozinco. Ieri sera si è svolta inoltre a Villa Boscogrande la premiazione delle migliori campagne di comunicazione europee. Ad aggiudicarsi i Communication awards 2019 della Commissione Ue è stata la Lituania, seguita dalla Francia e dall'Italia (con un progetto sviluppato dal Ministero infrastrutture e trasporti ). Istituita nel 2008, è la prima volta che la rete Inform si riunisce in Italia. Il prossimo incontro dei comunicatori europei è previsto a fine novembre in Belgio, quando il network degli esperti Ue si riunirà per una nuova tre giorni nella città di Gent.



INTERNAZIONALIZZAZIONE - Approvato Piano 2019-21, Cina e Dubai priorità
INTERNAZIONALIZZAZIONE

Cina ed Expo Dubai 2020 tra le priorità e nuovo ruolo della Regione per aiutare le imprese siciliane a raggiungere i mercati esteri. Sono queste in sintesi le novità contenute nel nuovo Piano di azione in materia di internazionalizzazione approvato dal Governo Musumeci.
Il documento proposto dall'assessore alle Attività produttive Mimmo Turano arriva a pochi mesi dalla scadenza del vecchio piano e programma gli interventi da attuare nel triennio 2019-2020 tenendo conto dei mutati scenari internazionali e delle direttive politiche provenienti dal nuovo governo regionale presieduto da Nello Musumeci.
"Con il Piano di azione 2019-2021 - sottolinea l'Assessore Turano - l'Amministrazione regionale assume un nuovo profilo di reale coordinamento e supporto. Il nostro obiettivo primario è evitare che le politiche per l'accelerazione dello sviluppo e l'internazionalizzazione si sovrappongano e dunque lo sforzo fondamentale previsto dal Piano è di ricondurre ad un quadro unico le azioni portate avanti da ogni singolo ramo dell'amministrazione per ampliare le chances delle Pmi siciliane di arrivare o potenziarsi sui mercati esteri. In secondo luogo nel documento definiamo i compiti dell'Amministrazione regionale che sono essenzialmente di messa a disposizione delle imprese di servizi, business scouting, di assistenza e accompagnamento all'esterno nonché di indicazione degli orientamenti geo-economici e geo-politici".
Fondamentali per l'elaborazione del nuovo piano l'analisi delle dinamiche degli scambi con l'estero della Sicilia dai quali emerge un miglioramento delle performance esportative nel triennio 2015-2017, passando dagli 8,5 mld di euro del 2015 ai 9,3 mld del 2017 con un deciso balzo di quelle destinate al mercato cinese che nel documento viene indicato come una delle priorità in conformità alla strategia nazionale determinata dalla cosiddetta "Task Force Cina".
Ambiziosi anche gli obiettivi del Piano: un aumento considerevole dell'export e delle aziende esportatrici entro il 2023 nonché una partecipazione qualificata ad Expo Dubai 2020 attraverso un coinvolgimento di sistema tra dipartimenti regionali, centri di ricerca, università e imprese.
"La nostra strategia mira essenzialmente ad orientare la spesa e l'azione pubblica attraverso criteri economici e politici aggiornati e a dare agli operatori esteri percezione di reale ed efficace capacità di visione e pianificazione da parte della Regione" conclude l'assessore alle Attività produttive.



SIRACUSA-GELA - Casello di Cassibile, Cas a breve lo demolirà
SIRACUSA-GELA

«Il casello di Cassibile sulla Siracusa-Gela, in passato già teatro di incidenti, è inutile, pericoloso e fuori norma. Abbiamo già nelle scorse settimane chiesto al Cas di demolirlo e a breve i lavori andranno in gara d'appalto. Entro l'estate lo butteremo giù». Lo rende noto l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone dopo l'ultimo sinistro avvenuto oggi di una lunga serie di episodi alla barriera autostradale di Cassibile, nel Siracusano.
«Quella struttura, realizzata in passato - prosegue l'assessore - serve solo a creare una rischiosa strettoia lungo la carreggiata dell'autostrada che, spesso, per gli automobilisti si trasforma in una trappola. Lo demoliremo senza indugio e, soltanto quando l'autostrada sarà completata e si dovranno introdurre i pedaggi, lo ricostruiremo rispettando le norme di sicurezza e secondo criteri moderni».



FORUM PA - Armao: Senza digitale non c'è semplificazione
FORUM PA

"La strategia digitale e la semplificazione amministrativa devono procedere di pari passo e devono integrarsi l'una con l'altra". Il governo Musumeci preme l'acceleratore e il vicepresidente della Regione e assessore all'Economia, Gaetano Armao, ha colto l'occasione del Forum Pa, il più importante evento nazionale dedicato al tema della modernizzazione della pubblica amministrazione, che si è concluso ieri a Roma, per illustrare i pilastri attorno a cui ruota l'azione dell'esecutivo, a due giorni dall'approvazione della legge Armao-Grasso sulla semplificazione amministrativa.
"Non ci può essere semplificazione senza trasformazione digitale - ha spiegato il vicepresidente durante la kermesse - Per avere un'amministrazione snella e non fare incappare i cittadini nella maglie della burocrazia, il digitale è fondamentale. Per questo, nel marzo 2018, la giunta ha approvato "Agenda digitale Sicilia", che ha l'obiettivo di recuperare il divario che ha isolato la Sicilia rispetto al resto del Paese e che stanzia 342 milioni di investimenti. Trovata a zero la spesa, da quest'anno siamo Polo strategico nazionale. A livello europeo, è la seconda Agenda digitale regionale e, per questo, è stata premiata dalla Commissione UE con 50 milioni di euro di risorse aggiuntive".  
Il vicepresidente ha dato la notizia dell'approvazione in giunta del "Piano triennale per l'Informatizzazione dell'Amministrazione Regionale 2018 - 2020, uno strumento per attuare la strategia di trasformazione digitale in Sicilia, orientato alle esigenze del territorio e dei cittadini, delle imprese e degli enti locali".
L'assessore ha sottolineato che "non si tratta di parole vuote, ma di ambiti concreti su cui il governo sta investendo nell'ambito dell'Open government": "Da quando mi sono insediato - ha detto Armao - il sistema di catalogazione Open data, un'importante infrastruttura di valorizzazione del patrimonio informativo regionale (dati.regione.sicilia.it), curato dall'Autorità regionale dell'innovazione tecnologica, ha visto più che triplicare, rispetto all'anno precedente, i numeri e la portata delle informazioni a disposizione di Regione, enti, Comuni, società partecipate, imprese, associazioni civiche, professionisti, ricercatori e cittadini - ha ricordato -. Attualmente, sono 55 i dataset presenti nel portale, che raccolgono centinaia di informazioni relative ai bilanci della Regione degli ultimi anni, ai piani paesaggistici, ai dati delle strutture ricettive turistiche e al Piano cave, solo per fare qualche esempio".
Al centro dell'intervento anche il Piano per la banda ultralarga: "Fiore all'occhiello a livello nazionale per la velocità dei lavori nei cantieri, la Banda ultralarga in Sicilia procede a ritmo spedito - ha concluso -. Un maxi investimento, la Bul, che ammonta complessivamente a 265 milioni. Nel 2018 sono stati certificati 74 milioni per il primo grande progetto, che ha permesso di portare la fibra ottica in 142 Comuni. Per il secondo filone da 161 milioni, che a regime interesserà tutti i 390 comuni dell'Isola, sono già 90 i cantieri aperti, mentre sono più che triplicati da ottobre ad oggi, passando da 4 a 15, quelli che hanno già concluso i lavori". 



EROSIONE COSTIERA - Avola, aggiudicato appalto per sistemare il lungomare
EROSIONE COSTIERA

«Una buona notizia per Avola, nel Siracusano. E' stato aggiudicato l'appalto integrato dei lavori che restituiranno al suo antico splendore il lungomare, all'interno del centro urbano di una delle mete più suggestive del turismo siciliano. Un ulteriore passo verso il contrasto del fenomeno dell'erosione costiera che, nel corso dei decenni, sta interessando tutti i litorali della nostra Isola».
Così, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in qualità di commissario di governo contro il dissesto idrogeologico nell'Isola. L'Associazione temporanea di imprese - formata da Pacos, Messina Costruzioni e Urania - si occuperà della progettazione esecutiva e della realizzazione dell'opera per un importo di poco più di otto milioni di euro. Si tratta di un terzo e conclusivo intervento - rientrante nel Contratto di costa sud-orientale sottoscritto dalla Struttura commissariale, diretta da Maurizio Croce - che riguarda oltre tre chilometri di litorale, da contrada Falaride al porticciolo del borgo marinaro.
Previste tutta una serie di azioni di contrasto al fenomeno dell'erosione della spiaggia e di messa in sicurezza. In particolare, quindi, sia misure di tipo attivo per evitare il distaccamento di materiale roccioso dal costone con sistemi di chiodatura e imbragatura, sia di tipo passivo, con l'installazione di barriere paramassi, ma anche protezione della linea di costa per mezzo di una massicciata radente posta alla base della falesia, con funzione di contenimento rispetto al frangimento delle onde. Previsto anche il ripascimento con sedimenti compatibili prelevati da cave sottomarine e interventi di pulizia della spiaggia e di ripristino dell'equilibrio naturale del sistema. I lavori saranno avviati una volta pronto il progetto esecutivo e dureranno diciotto mesi.
 



In evidenza

NOTIZIE

Assessorato delle attività produttive

Avviso -  Expo Dubai 2020 - "Request for proposal per i partner tecnici per il Padiglione Italia"

Proroga termini

Per ulteriori informazioni:...

 

Segreteria generale

Avviso pubblico per la manifestazione di interesse alla concessione da parte della Regione Siciliana di un sostegno economico sotto forma di contributo ex art. 128 L.R. 11/2010 e ss.mm.ii. - Eserc...

 

Segreteria generale

Pubblicazione Avviso di Udienza prevista per il giorno 9 maggio 2019, emesso dalla 5° Sezione Penale del Tribunale di Palermo ...

 

Dipartimento delle autonomie locali

Elezioni amministrative 2019 

Il 28 aprile 2019 si svolgeranno in Sicilia le consultazioni elettorali per le elezioni dei Sindaci e dei Consigli comunali di 34 Comuni,...

 

Dipartimento dell'energia

Avviso pubblico - Elettrodotto in cavo semplice terna a 150 kV "S.E. Melilli - C.P: Priolo" e demolizione degli elettrodotti aerei a 150 kV S.E. Melilli - C.P. Priolo&r...

 

Dipartimento del bilancio e del tesoro - Ragioneria generale della Regione

Manifestazione di interesse - Personale da inquadrare in posizione di comando ex art. 26, comma 12, l.r. 16/04/2003, n. 4 e ss.mm. ed ii...

 

Responsabile della prevenzione della corruzione e per la trasparenza

Adozione del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza (PTPCT) - Aggiornamento 2019-2021. Il Presidente della Regione, con decreto n. 507/GAB del 31 gennaio 2019, su ...

 

Dipartimento dei beni culturali e dell'identità siciliana

Avviso pubblico per la presentazione di progetti relativi ad interventi per spese di investimento nel settore dei teatri.

L'Avviso pubblico disciplina la concessione di co...

 

Presidenza della Regione

Ufficio speciale per la progettazione regionale - Manifestazione di interesse per mobilità interdipartimentale del personale del ruolo organico dell'Amministrazione regionale. L'avviso di manifesta...

 

Assessorato delle attività produttive

EXPO DUBAI 2020 - Realizzazione padiglione Italia - Manifestazione di interesse

Avviso pubblico per l'acquisizione di manifestazione di interesse - termine di presentazione...

 

Assessorato dell'energia e dei servizi di pubblica utilità

Servizio idrico integrato - Art.50, commi 1, 2 e 3, L.R.n.10/2011 - Comitato consultivo degli utenti - Designazioni...

 

Presidenza della Regione

Istituzione Ufficio speciale per la progettazione regionale - Manifestazione di interesse per mobilità interdipartimentale del personale del ruolo organico dell'Amministrazione regio...

 

Dipartimento della pianificazione strategica

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE). Cos'è e come attivarlo....

 

Segreteria generale

Elenco delle procedure d'infrazione Europee di interesse della Regione...

 


Dall'Europa
Sicilia da Vivere