Venerdì, 02 dicembre 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Presidente | Archivio | 2019 | Giro di Sicilia, si parte. Sfida tra diciotto squadre

Giro di Sicilia, si parte. Sfida tra diciotto squadre

Giro di Sicilia, si parte. Sfida tra diciotto squadre

Aggiornamento:
 

Alle 12.30 l'assessore regionale allo Sport Sandro Pappalardo ha dato il via oggi da piazza Duomo a Catania alla prima tappa del Giro di Sicilia.

La splendida piazza Duomo rappresenta il suggestivo teatro da cui partirà la prima tappa del Giro di Sicilia 2019. I corridori, circondati dalle perle artistiche come la fontana del "liotru" (l'elefante simbolo di Catania), il palazzo degli Elefanti, sede del Comune e la fontana dell'Amenano, si ritroveranno alle 11 per le operazioni di firma del foglio presenza. Quindi inizieranno alle 12.30 il loro viaggio di 165 km che li porterà, una volta lasciata la provincia di Catania, fino alla penisola di Milazzo, in provincia di Messina.
Il tracciato, in gran parte pianeggiante, si snoderà lungo la costa ionica tra Catania e Messina, per poi virare a sinistra fino a raggiungere il versante tirrenico dell'Isola tra il capoluogo peloritano e Milazzo. Tanti i paesi e le frazioni comprese tra la partenza e l'arrivo, che vedranno sfilare la carovana. Aci Castello, Acireale, Giarre, Fiumefreddo di Sicilia, Giardini Naxos, Taormina, Letojanni, Sant'Alessio Siculo, Santa Teresa di Riva, Scaletta Zanclea, Galati Marina, Tremestieri, Gesso, Villafranca Tirrena, Spadafora, Monforte, Olivarella, Barcellona Pozzo di Gotto.
Un percorso sulla carta destinato a favorire passisti e velocisti, sebbene non manchino alcune salite discretamente impegnative che potrebbero cominciare a sgranare il gruppo offrendo un anticipo di ciò che dirà poi la classifica.
La prima salita porterà il gruppo a Taormina; mentre la seconda, più dura, rappresenterà il primo Gran Premio della Montagna, sul Colle San Rizzo (466 metri). Superato San Rizzo, dopo Messina, il tracciato torna pianeggiante su strade larghe fino agli ultimi 10 chilometri che si correranno interamente nella penisola di Milazzo dove l'arrivo è previsto intorno alle 16.30.
Diecimila metri equamente divisi tra una leggera salita e una discesa con alcune contropendenze fino all'arrivo sul Lungomare Garibaldi.
Entrando a Milazzo, il gruppo dovrà prestare particolare attenzione ad alcuni tipici ostacoli di arredo urbano come gli spartitraffico presenti in corrispondenza di alcuni incroci. Insidie ampiamente individuabili e aggirabili grazie a una sede stradale che all'arrivo misura 8 metri.
Il Giro di Sicilia ritorna nell'Isola a quarantadue anni da l'ultima edizione del 1977. La storica competizione ciclistica, fondata nel 1907, ritrova le strade della Sicilia snodandosi attraverso un suggestivo percorso che attraverserà cinque province e che, partendo da Catania, si concluderà in cima all'Etna, dopo quattro tappe per 708 chilometri complessivi. Il "Giro di Sicilia - Open Fiber 2019" è stato reso possibile grazie a un accordo triennale tra la Regione Siciliana e Rcs Sport, che prevede, nell'Isola, oltre alla gara di quest'anno e per il prossimo biennio, anche tre tappe del Giro d'Italia 2020 e la partenza della Corsa rosa nel 2021. La competizione sarà trasmessa sui canali di Rai Sport in diretta per due ore ogni giorno e avrà il bacino di spettatori di oltre cento Paesi nel mondo.
Diciotto le formazioni al via di 7 corridori ciascuna. Molti gli italiani a caccia del successo, spazio anche alle giovani promesse e agli stranieri. La sfida è aperta per succedere nell'Albo d'oro a un campione del calibro di Giuseppe Saronni, vincitore dell'ultima edizione nel 1977. In Sicilia si sfideranno tutte le principali squadre italiane Professional Continental e Continental, oltre all'UAE Team Emirates, la più "italiana" tra le squadre WorldTeam, ed un nutrito gruppo di squadre ricche di corridori giovani ed interessanti nonché di veterani. Oltre alle 7 squadre italiane, anche 11 formazioni straniere. Per approfondimenti si può consultare il sito web:



www.ilgirodisicilia.it