Lunedì, 20 maggio 2024
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale dell'energia e dei servizi di pubblica utilità | Dipartimento dell'acqua e dei rifiuti | Info e documenti | Avvisi e comunicazioni | Avvisi | Termoutilizzatori 2021

Manifestazione di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto - termoutilizzatori

Assessorato dell'Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità
Dipartimento dell'Acqua e dei Rifiuti

AVVISO ESPLORATIVO

per la manifestazione di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto ai sensi dell'articolo 183, comma 15, d.lgs.50/2016, da valutare per l'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due termoutilizzatori per il Recupero energetico da rifiuti non pericolosi da realizzarsi nel territorio della Regione Siciliana.



AVVISO Presentazione Istanze

 Si comunica che dalle ore 12:00 del 20 dicembre 2021 sarà disponibile, all'indirizzo https://prtu.regione.sicilia.it (il link apre una nuova pagina), la piattaforma per la Manifestazione di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto ai sensi dell'articolo 183, comma 15, d.lgs.50/2016, da valutare per l'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due termoutilizzatori per il Recupero energetico da rifiuti non pericolosi da realizzarsi nel territorio della Regione Siciliana.
Tale Piattaforma sarà attiva sino alle ore 12:00 del 31 dicembre 2021.
Tenuto conto della scadenza indicata si raccomanda di iniziare la procedura considerando che il tempo necessario per il caricamento degli allegati dipende dalla dimensione degli stessi e che si potrebbero verificare dei ritardi dovuti al traffico istantaneo delle comunicazioni che non è prevedibile né dipendente dalle risorse di questa Amministrazione.
Le istanze possono essere presentate da un operatore munito di SPID o CIE valide nel territorio italiano in nome e per conto dell'operatore economico, anche estero, che ha realizzato la proposta seguendo le Linee Guida pubblicate da questa Amministrazione.
Il soggetto che presenta l'istanza deve essere munito anche di una casella di posta elettronica certificata funzionante in grado di ricevere le relative comunicazioni.



Linee guida per la presentazione dell'Istanza sulla Piattaforma predisposta da questa Amministrazione

Adobe Portable Document Format Linee guida per la presentazione dell'Istanza (Dimensione documento: 76791 bytes)

 

Avviso Proroga dei termini

Viste le numerose richieste pervenute da parte degli operatori economici di proroga dei termini per la partecipazione alla manifestazione di interesse, si comunica che il termine ultimo per la presentazione delle istanze di manifestazione d'interesse, corredate dalla documentazione prevista dall'art.183 comma 15 del d.lgs. 50/2016, è fissato al giorno 2 novembre 2021 compreso.
Ai fini del rispetto del termine di presentazione dell'istanza, l'operatore economico è tenuto a verificare l'effettiva ricezione del messaggio di posta elettronica certificata da parte dell'Amministrazione regionale, controllando l'arrivo della ricevuta di avvenuta consegna della PEC.



Avviso Proroga dei termini - Ottobre 2021

Considerato che sono pervenute numerose richieste da parte degli operatori economici di proroga dei termini per la partecipazione alla manifestazione di interesse.
Considerato che è interesse di questa Amministrazione favorire la più ampia partecipazione alla manifestazione di interesse da parte degli operatori economici e, consentire la presentazione una proposta il più possibile aderente alle esigenze della Regione Siciliana.
Si comunica che il termine ultimo per la presentazione delle istanze di manifestazione d'interesse, corredate dalla documentazione prevista dall'art.183 comma 15 del d.lgs. 50/2016, è fissato al giorno 31 dicembre 2021 compreso.
Con successivo avviso verranno comunicate le modalità di trasmissione di tutta la documentazione allegata all'istanza di partecipazione dell'operatore economico.



Quesiti:

Quesito 1

Si chiede se a corredo dell'istanza di manifestazione d'interesse l'operatore economico debba produrre tutti i documenti indicati al richiamato comma 15 dell'art.183 del d.lgs.50/2016, e precisamente:
1) progetto di fattibilità;
2) bozza di convenzione;
3) piano economico-finanziario asseverato da uno dei soggetti di cui al comma 9, primo periodo, dell'art.183 del d.lgs.50/2016;
4) specificazione delle caratteristiche del servizio e della gestione;
5) autodichiarazioni relative al possesso dei requisiti di cui al comma 17 dell'art.183 del d.lgs.50/2016;
6) cauzione di cui all'articolo 93 del d.lgs.50/2016;
7) impegno a prestare una cauzione nella misura dell'importo di cui al comma 9, terzo periodo, dell'art.183 del d.lgs.50/2016 nel caso di indizione di gara.

Risposta

Dovranno essere prodotti i documenti sopra elencati ad eccezione di quanto previsto dal punto 6 per il quale si richiede soltanto un impegno a prestare una cauzione



Quesito 2

D.1 Si chiede di voler fornire maggiori dettagli circa il soggetto concedente, la quantità dei rifiuti destinati e programmazione dei flussi in ingresso agli impianti, anche in coerenza alle previsioni di cui al Piano regionale di gestione dei rifiuti solidi urbani approvato con D.P.Reg. n.8 del 12.3.2021 e anche al fine di poter disporre di elementi sufficienti per ottemperare alla prescrizione di produrre la documentazione indicata al comma 15 dell'art.183 del D.LGS.50/2016, che richiede, tra l'altro, la presentazione di una bozza di convenzione e di PEF di cui tali informazioni sono elemento essenziale.

R.1 Il soggetto concedente è la Regione Siciliana. I flussi dei rifiuti sono dettagliati nel Piano regionale di gestione dei rifiuti solidi urbani. Nel Piano è possibile reperire, anche a livello provinciale, il quantitativo dei rifiuti prodotti per singola frazione merceologica e il livello di raccolta differenziata.

D.2 Nell'avviso è indicato, in conformità alla norma, che la manifestazione di interesse sia propedeutica a una successiva eventuale fase di indizione di una procedura per l'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due impianti da realizzarsi nel territorio della Regione Siciliana. Si chiede se il medesimo proponente possa proporre due progetti uno nell'area orientale e uno nell'area occidentale? A seguito di risposta positiva, si chiede se i due progetti saranno considerati come lotto unico o separato e, nel secondo caso, se il proponente possa aggiudicarsi entrambi i lotti partecipando ad entrambe le procedure di gara indette; si chiede altresì se il proponente possa formulare proposte tecniche alternative alla collocazione fino a due impianti.

R.2 Lo stesso soggetto proponente può presentare due progetti, uno per la realizzazione di un impianto nella Sicilia orientale e uno nella Sicilia occidentale. I progetti verranno considerati come lotto separato e come tali dovranno essere presentati, anche al fine di una migliore comparazione con le altre proposte. Al fine di accelerare i tempi di realizzazione degli interventi, qualora un operatore economico fosse aggiudicatario della progettazione, costruzione e gestione di entrambi gli interventi, dovrà scegliere quale impianto realizzare, cosicché l'altro impianto verrà realizzato dal secondo in graduatoria. L'Amministrazione regionale ha programmato la realizzazione fino a due impianti nel proprio territorio.

D.3 Si chiede l'indicazione delle attività principali e secondarie anche ai fini della partecipazione in forma di raggruppamenti temporanei di imprese.

R.3 Le attività da realizzare dovranno essere oggetto della proposta progettuale presentata dal proponente.

D.4 Si chiede se alla gara per l'assegnazione della concessione possa partecipare un raggruppamento composto da promotore e altre imprese che hanno presentato proposta non dichiarata di pubblico interesse.

R.4 All'assegnazione della concessione potranno partecipare i soggetti disciplinati dal codice dei contratti d.lgs.50/2016 e ss.mm.ii..

D.5 Si chiede se nei Comuni citati dall'Avviso la Regione o altri enti competenti intendano mettere a disposizione siti in cui edificare l'impianto.

R.5 L'Avviso non fa riferimento a Comuni bensì ad aree geografiche. Sarà il proponente ad indicare il sito prescelto per la realizzazione dell'impianto.

D.6 Nel caso in cui il terreno sia individuato dal proponente, si chiede se la gara di concessione prevederà alternative di localizzazione o se il sito dovrà essere messo a disposizione dall'aggiudicatario.

R.6 Il sito dovrà essere indicato e messo a disposizione dall'aggiudicatario.

D.7 La tariffa di conferimento sarà vincolata alla disciplina dell'ARERA o sarà considerato prevalente il contratto?

R.7 La tariffa di conferimento sarà vincolata alla disciplina dell'ARERA.

D.8 Quali sono i requisiti economico/finanziari e di capacità tecnico/gestionale necessari alla partecipazione alla manifestazione di interesse.

R.8 Gli operatori economici che possono partecipare all'Avviso devono possedere i requisiti di cui al comma 8 dell'art.183 del d.lgs.50/2016.

D.9 Quali sono i criteri di valutazione delle proposte.

R.9 I criteri di valutazione saranno riportati successivamente nei documenti di gara ex comma 6 dell'art.183 del d.lgs.50/2016.



Quesito 3

Si chiede di voler precisare a quale tra le seguenti ipotesi occorre ridurre la procedura avviata:
a) mera manifestazione di interesse (di cui si chiede di voler meglio precisare i contenuti che dovranno essere rappresentati dagli operatori economici: es. tipologia di operatore - RTI -, composizione, descrizione dei partecipanti, etc.);
b) sollecitazione a presentare proposte di project financing a iniziativa dei privati (ai sensi del comma 15 dell'art.183 del Codice Appalti). Al riguardo si chiede altresì di voler cortesemente chiarire quali criteri saranno seguito da Codesta Spettabile Amministrazione per selezionare, tra le diverse che potranno pervenire, la proposta che l'amministrazione valuterà (in base al comma 15, sesto periodo) entro il termine di tre mesi;
c) gara (disciplinata dai commi da 1 a 14 dell'art.183) per la concessione di opere già previste nella programmazione triennale della Regione Sicilia (nel caso di specie i due termoutilizzatori oggetto dell'avviso). In questo caso, si richiede di voler gentilmente indicare ove è possibile prendere visione del progetto di fattibilità.

Risposta

La procedura avviata prevede un Avviso esplorativo per la manifestazione di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto ai sensi dell'articolo 183, comma 15, del d.lgs.50/2016. I criteri verranno stabiliti da un'apposita Commissione di esperti nominata dall'Amministrazione regionale.



Quesito 4

Si chiede a codesta spettabile Amministrazione: se sia possibile presentare un progetto da sviluppare su un'area individuata non in disponibilità del proponente, ma che potrebbe essere acquisita dalla Pubblica Amministrazione, qualora ritenuta di interesse pubblico, in fase successiva anche eventualmente mediante procedure di esproprio

Risposta

Il sito dovrà essere indicato dal proponente e sullo stesso dovrà essere sviluppato il progetto di fattibilità di cui al comma 15 dell'art.183 del d.lgs. 50/2016.
Vedasi le risposte R5 ed R6 del Quesito 2 precedentemente pubblicate



 

Quesito 5

 

D.1 Ci sarebbe gradito conoscere il Vs. parere sull'opportunità di arricchire o meno la carica dei
Termoutilizzatori convertendo i rifiuti indifferenziati e umidi e i rifiuti speciali fangosi,
semisolidi e solidi non pericolosi, in CSS con il pretrattamento ... (omissis) ..., chiudendo il
ciclo dei rifiuti nel rispetto dei principi dell'economia circolare.
D.2 Se la proposta di cui alla D.1 risultasse di Vs, interesse, vogliate cortesemente indicarci se il
"pretrattamento di stabilizzazione chimica ed essiccamento ... (omissis) ...":
- possa essere sia incluso nell'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e
successiva gestione fino a due Termoutilizzatori oggetto dell'Avviso Esplorativo, ovvero,
- se sia preferibile perseguire un iter separato direttamente con i gestori di rifiuti affinché
provvedano localmente al pretrattamento con ... (omissis) ... dei rifiuti per poi conferirli ai
Termoutilizzatori.
Risposta
La procedura avviata da questa Amministrazione tramite l'Avviso esplorativo di manifestazione
di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto, ai sensi dell'articolo 183,
comma 15, del d.lgs.50/2016, prevede la possibilità per gli operatori economici di presentare una
proposta di realizzazione di lavori pubblici, corredata della documentazione di cui al citato
articolo di legge, che sarà valutata dall'Amministrazione.
È nella facoltà dell'operatore economico presentare la migliore proposta contenente le BAT e le
tecnologie che ritiene opportune.

 



 

Quesito 6

 

D.1 Di confermare che la proposta può essere presentata da un RTI misto composto da 2 (due) imprese,
dove:
- la capogruppo e mandataria eseguirà il 51% dei lavori ricompresi nella categoria prevalente
e nessuna delle lavorazioni ricomprese tra le categorie scorporabili;
- la mandante eseguirà il restante 49% dei lavori ricompresi nella categoria prevalente e il
100% delle lavorazioni ricomprese tra le categorie scorporabili,
conseguentemente la quota della partecipazione della capogruppo e mandataria al RTI sarà
pari al 25% (circa) mentre quella della mandante pari al 75% (circa).
Si segnala che tale modalità partecipativa è stata da ultimo avvallata dal Consiglio di Stato con
sentenza n.7751/2020.
R.1 Gli operatori economici possono partecipare nelle forme previste dal codice dei contratti
d.lgs.50/2016.
D.2 Di confermare che, considerato che l'investimento sarà superiore alla soglia di euro 20.000.000
prevista dall'art. 84, comma 7, del d.lgs.50/2016, agli operatori economici proponenti non verranno
richiesti requisiti economico finanziari e professionali ulteriori ai sensi del citato art. 84,
comma 7, rispetto alle singole SOA possedute in VIII classifica (importo lavori: oltre Euro
15.494.000);
R.2 Gli operatori economici che possono partecipare all'Avviso devono possedere i requisiti di cui
al comma 8 dell'art.183 del d.lgs.50/2016.
D.3 Di chiarire come saranno programmati e garantiti i flussi dei rifiuti da conferire agli impianti
da parte dei Comuni e/o da parte degli altri operatori; in particolare, si chiede di chiarire se lo
schema di Convenzione, oltre a contemplare quale parte Concedente la Regione Siciliana - Dipartimento
dell'Acqua e dei Rifiuti, dovrà prevedere anche il coinvolgimento diretto dei Comuni
che conferiranno in via esclusiva i rifiuti agli impianti (eventualmente mediante la sottoscrizione
di contratti attuativi) o se sarà previsto un diverso schema ed eventualmente quale.
R.3 Il soggetto concedente è la Regione Siciliana con la quale l'aggiudicatario dovrà stipulare
un'apposita convenzione. I flussi dei rifiuti sono dettagliati nel Piano regionale di gestione dei
rifiuti solidi urbani reperibile sul sito istituzionale del Dipartimento regionale dell'Acqua e dei
Rifiuti. La convenzione non prevederà il coinvolgimento diretto dei Comuni che non potranno
conferire autonomamente i rifiuti agli impianti. In funzione dell'effettiva localizzazione degli
impianti, in aderenza al comma 5 dell'art.8 della legge regionale n.9 dell'8 aprile 2010, sarà
previsto il coinvolgimento delle Società di Regolamentazione dei Rifiuti.

 



 

Quesito 7

Il quesito riguarda la possibilità di prorogare il termine per la partecipazione alla manifestazione di interesse

Risposta

A seguito della richiesta da parte di diversi operatori in merito al quesito, si è provveduto a prorogare il termine per partecipare alla manifestazione di interesse al 2 di novembre p.v. come da Avviso pubblicato



 

Quesiti 8 e 9

 

D.1 Con riferimento alla Manifestazione di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto ai sensi dell'articolo 183, comma 15, d.lgs.50/2016, da valutare per l'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due termoutilizzatori per il Recupero energetico da rifiuti non pericolosi da realizzarsi nel territorio della Regione Siciliana , in considerazione del fatto che in tale tipo di iniziativa, il costo di realizzazione del termovalorizzatore è inferiore al valore della gestione, ovvero agli introiti derivanti dalla gestione calcolati per l'intera durata del contratto, e che la finalità perseguita dalla Regione attraverso la realizzazione del predetto impianto è il recupero energetico da rifiuti urbani non pericolosi, si chiede di confermare che:
- la concessione di cui all'oggetto è una concessione mista di lavori e di servizi in cui l'oggetto principale è costituito dai servizi. Ad essa si applicano, inter alia, gli articoli 169 e 179 comma 3 del D. Lgs. n.50/2016;
- il promotore potrà proporre un contratto di partenariato pubblico privato che sia rispondente alla predetta concessione mista di lavori e servizi, in cui questi ultimi ne rappresentano l'oggetto principale;
- in caso di R.T.I. promotrice, il raggruppamento è, quindi, di tipo verticale e la prestazione prevalente, svolta dalla mandataria, è rappresentata dai servizi, mentre la prestazione secondaria, svolta dalla mandante, è rappresentata dai lavori.
D.2 Con riferimento alla Manifestazione di interesse ai fini della presentazione di proposte di finanza di progetto ai sensi dell'articolo 183, comma 15, d.lgs.50/2016, da valutare per l'affidamento in concessione della progettazione, costruzione e successiva gestione fino a due termoutilizzatori per il Recupero energetico da rifiuti non pericolosi da realizzarsi nel territorio della Regione Siciliana , posto che è richiesto dall'Avviso che ciascuno dei due termoutilizzatori abbia una capacità di trattamento di circa 350-450 kt/anno e che detta capacità sia da intendersi dedicata al trattamento di rifiuti solidi urbani non pericolosi, si chiede di chiarire se sia possibile, anche al fine di rispondere alle esigenze del territorio in tema di trattamento di rifiuti speciali non pericolosi, la presentazione di una proposta avente a oggetto un termoutilizzatore con capacità di trattamento superiore a quella indicata nell'Avviso, la cui eventuale maggiore capacità sia dedicata al trattamento di rifiuti speciali non pericolosi. Il tutto nell'assunto che il termoutilizzatore sia impiegato e destinato in via prevalente e prioritaria al trattamento di rifiuti urbani non pericolosi nel quantitativo indicato nell'Avviso, secondo le modalità di espletamento di tale servizio pubblico che saranno definite in accordo con il Concedente.
Risposta
Ai sensi del comma 15 dell'art.183 del d.lgs.50/2016 è in capo all'operatore economico proporre un progetto di fattibilità con allegata una bozza di convenzione e partecipare alla successiva procedura di gara conformemente al codice dei contratti e nelle forme previste dai commi 8 e 17 dell'art.183 del d.lgs.50/2016.
Questa Amministrazione non ritiene di privilegiare alcuna soluzione, procedura o criterio che sarà oggetto di valutazione da parte di un'apposita Commissione di esperti nominata dall'Amministrazione regionale.

 



 

Quesito 10

Si chiede cortesemente a codesta Spettabile Amministrazione:
? (omissis) ipotesi in cui un singolo operatore economico partecipi contemporaneamente a due diversi Raggruppamenti Temporanei di Imprese, uno concorrente per la realizzazione dell'impianto nella Sicilia orientale e uno per la realizzazione dell'impianto nella Sicilia occidentale.
In particolare, si fa riferimento al caso in cui due RTI - diversi e partecipanti ciascuno ad uno solo dei lotti - annoverino tra i loro componenti un medesimo operatore economico e si chiede di chiarire se in tal caso, secondo codesta amministrazione, l'operatore economico partecipante ad entrambi i Raggruppamenti, debba scegliere quale dei due lotti realizzare recedendo da uno dei due RTI, facendo in tal modo venir meno i requisiti necessari per la partecipazione alla gara in capo al RTI aggiudicatario del lotto che non sia stato scelto ed imponendo, dunque, a quest'ultimo RTI di rinunciare all'intervento.

Risposta

Come più volte precisato, si ribadisce che gli operatori economici possono partecipare nelle forme previste dal codice dei contratti d.lgs.50/2016.



Quesito 11

Quesiti in merito alla presentazione dell'istanza:

 

D1: L'operatore che accede al portale con le proprie credenziali SPID o CIE deve essere il legale rappresentante e firmatario dell'offerta o può essere un soggetto delegato/incaricato al caricamento della documentazione?
R1: L'operatore che accede al portale con le proprie credenziali SPID o CIE può essere il legale rappresentante e firmatario dell'offerta, ovvero, può essere un soggetto delegato/incaricato al caricamento della documentazione.
D2: Esiste un numero massimo di file caricabili e in tal caso quale è tale limite?
R2: Non esiste un numero massimo di file caricabili, l'utente è nelle condizioni di caricare liberamente il numero di file che ritiene più opportuno.
D3: Esiste una dimensione massima dei file caricabili in totale oltre a quanto già specificato sulla dimensione massima del singolo file (100MB)?
R3: L'unico limite è sul singolo file che non può superare i 100MB, mentre non esiste un limite sull'insieme dei file caricati.
D4: Nel caso di partecipazione alla manifestazione in forma diversa da operatore singolo, nello specifico in forma di costituendo RTI, la sezione "operatore economico" deve essere compilata con i dati dell'operatore che effettua il caricamento della documentazione (per esempio la Mandataria/Capogruppo) o vanno inseriti i dati di tutti i partecipanti l'RTI? Qualora debbano essere inseriti tutti i dati dei partecipanti l'RTI si chiede in quale modalità.
R4: E' sufficiente inserire i dati della Mandataria/Capogruppo.

 



 

 Data creazione 21-06-2021 - Ultimo aggiornamento 28-12-2021