Domenica, 05 dicembre 2021
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Assessorato regionale della salute | Aree Tematiche | Epidemiologia | RISCHIO AMBIENTALE

Rischio Ambientale

Un programma organico di interventi sanitari nei Siti di Interesse Nazionale per le bonifiche della Sicilia

La Regione ha avviato un programma organico di intervento per il controllo dei problemi rilevanti di salute che emergono nelle aree definite "a Rischio Ambientale" dove sono presenti poli industriali operanti principalmente in ambito petrolchimico. L'intervento è stato orientato anche sulla base dalle indicazioni che emergono dagli strumenti di sorveglianza epidemiologica appositamente rafforzati in questi contesti attraverso la collaborazione tra il Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico dell'Assessorato Regionale della Salute e le tre Aziende Sanitarie Provinciali interessate. Infatti, per venire incontro alle legittime esigenze di tutela della salute pubblica della popolazione residente, il potenziamento degli strumenti per la sorveglianza epidemiologica nelle aree a rischio ambientale della Sicilia ha costituito, in questi ultimi anni, una delle principali priorità di intervento del Regione Siciliana.
 



Delibera 3136 del 14.10.2013 "Piano straordinario di interventi sanitari nelle Aree a Rischio Ambientale della Sicilia

Adobe Portable Document Format Delibera 3136 del 14.10.2013 (Dimensione documento: 408035 bytes)

Area ad alto rischio ambientale di Gela.

Area ad alto rischio ambientale di Milazzo.
Area ad alto rischio ambientale di Augusta-Priolo

 

 



Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

Stato di salute nelle della popolazione residente nelle aree a rischio ambientale e nei siti di interesse nazionale per le bonifiche della Sicilia (Rapporto 2017).

 

Sono già stati presentati nel 2005, nel 2008 e nel 2012 i risultati di tre precedenti indagini basate su dati sanitari correnti, per la descrizione del profilo di salute delle popolazioni residenti in aree a rischio ambientale della Sicilia al fine di fornire un importante strumento per gli operatori di sanità pubblica, degli amministratori e della cittadinanza. Il particolare impatto delle patologie asbesto-correlate, di alcune malattie croniche (circolatorie, respiratorie ed oncologiche), delle sindromi malformative alla nascita e i danni alla salute da contaminazioni delle matrici e/o della catena alimentare oltre che le alterazioni della percezione del rischio costituiscono le priorità di intervento in tali contesti, in larga parte sovrapponibili a quelle evidenziate in aree di altre regioni europee monitorate per l'esistenza di insediamenti produttivi inquinanti. Nel presente rapporto vengono riportati i risultati derivanti dall'analisi delle diverse fonti informative correnti, evidenziando per ciascuna di esse gli specifici aspetti dei diversi disegni di studio e evidenziando i punti di attenzione che contribuiscono alla definizione del profilo di salute locale.
Per la prima volta in queste aree, l'integrazione dei dati di mortalità, di morbosità e di incidenza assieme agli aspetti degli stili di vita e di rischio percepito potrà offrire uno spunto innovativo per le specifiche attività di intervento che le istituzioni sanitarie e gli amministratori vorranno implementare e consolidare in questi contesti.



Appendici