Mercoledì, 26 gennaio 2022
Il portale: ricerca
Home 
Home | Strutture regionali | Presidenza della Regione | Autorità di Certificazione dei Programmi cofinanziati dalla Commissione Europea | Aree tematiche | Piano Rafforzamento Amministrativo | Incontro CE

Palermo 3 ottobre 2019 - Villa Malfitano Whitaker - Incontro con la Commissione Europea

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

Il potenziamento della pubblica amministrazione, la reingegnerizzazione dei processi amministrativi e la semplificazione delle procedure, sono stati i principali temi al centro dell'incontro "Esperienze a confronto e nuove opportunità" che si è tenuto a Palermo il 3 e 4 ottobre 2019 nell'ambito del PRA, il Piano di Rafforzamento Amministrativo messo in atto dalla Regione Siciliana per migliorare la sua capacità di attuazione e sorveglianza dei Programmi Operativi cofinanziati dai Fondi Europei.
Il 3 ottobre, a Villa Malfitano, l'incontro si è aperto con i saluti istituzionali del governatore Nello Musumeci. A seguire, l'intervento del segretario generale della Presidenza della Regione Maria Mattarella che ha coordinato i lavori della giornata.
Presenti al tavolo dei relatori: Vittoria Alliata di Villafranca (Commissione Europea - direzione generale Politica regionale urbana) la quale ha illustrato, tramite dati e indicatori elaborati dalla CE, i risultati ottenuti dalla politica di coesione nel ridurre le disparità economiche e sociali tra le regioni europee ed i futuri scenari che si prevedono nel ciclo di programmazione 2021-2027. Riccardo Monaco (Autorità di gestione del PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020), che ha delineato lo sviluppo dei Piani di Rafforzamento Amministrativo a livello nazionale ed il livello di sviluppo del PON Governance 2014-2020. Patrizia Valenti - Responsabile Tecnico del PRA Sicilia (dirigente generale Autorità di certificazione dei programmi cofinanziati dalla Commissione Europea) la quale ha evidenziato le strategie messe in campo dalla Regione Siciliana per il potenziamento della sua capacity biulding, con particolare attenzione a quanto è stato già realizzato in termini di analisi, mappatura e riorganizzazione dei processi tramite il PRA II Fase. Vincenzo Falgares (dirigente generale Autorità regionale per l'innovazione tecnologica) ha invece affrontato il tema dell'interoperabilità dei sistemi informativi ed i suoi recenti sviluppi, quale strumento strategico per consentire la piena digitalizzazione della Regione Siciliana. I rappresentanti del Dipartimento della Funzione pubblica e del personale (Antonino Cangemi e Gioacchino Di Salvo), hanno, infine, illustrato le azioni messe in atto nell'ambito del rafforzamento della capacità amministrativa del personale regionale.
Nella seconda parte della giornata i lavori sono proseguiti con un dibattito tra le diverse Autorità di Gestione dei Programmi Operativi Regionali: FESR (Dario Tornabene) FSE (Salvatore Taormina), FEASR (Dario Cartabellotta) moderato da Marica Di Bartolo (dirigente del servizio PRA Regione Siciliana).
A concludere l'incontro è stato l'intervento dell'Assessore regionale alle autonomie locali e alla funzione pubblica Bernadette Grasso.



Palermo 4 ottobre 2019 - Palazzo d'Orleans - Incontro tra il Partenariato economico-sociale e la Commissione Europea sul Piano di Rafforzamento Amministrativo (PRA)

Inserire testo che descrive l'immagine quando questa viene inserita

Il 4 ottobre la Sala Alessi di Palazzo d'Orleans ha ospitato la seconda giornata dell'incontro, che ha visto il coinvolgimento e la partecipazione attiva del Partenariato economico-sociale del PO FESR Sicilia 2014-2020 e del FSE 2014-2020. Presenti l'Assessore regionale alle autonomie locali e alla funzione pubblica Bernadette Grasso e il segretario generale della Presidenza della Regione Maria Mattarella.
Sono intervenuti nel corso della mattinata Riccardo Monaco (Autorità di gestione del PON Governance e capacità istituzionale 2014-2020) e Giorgio Centurelli (Segreteria tecnica del PRA - Agenzia della coesione territoriale). È stato presentato il progetto Officine Coesione che si pone l'obiettivo di dare piena attuazione al Reg. UE 240/14 sul Codice di Condotta sul Partenariato nell'ambito dei fondi SIE ed è stato inoltre realizzato un focal point sul futuro dei Piani di Rafforzamento Amministrativo in un'ottica di programmazione 2021-2027.
Infine, a concludere la giornata gli interventi del Partenariato economico-sociale. Le parti sociali, risorsa per l'attuazione dei programmi europei, sono state rappresentate da diverse sigle sindacali, associazioni di categoria e di impresa, ordini professionali e università, le quali hanno esposto criticità e possibili soluzioni per una maggiore efficienza ed efficacia dell'attuale ciclo di programmazione.

Le esperienze presentate e le proposte emerse durante le due giornate di confronto-dibattito con la Commissione Europea hanno permesso di individuare una serie di attività - da svolgere di concerto con gli uffici della CE - che contribuiranno concretamente al rafforzamento della capacità amministrativa del personale regionale. Ad esempio, saranno attivate specifiche azioni nell'ambito del Quadro delle competenze dell'Unione Europea, attività peer-to-peer finalizzate allo scambio di buone pratiche tra diverse Autorità di Gestione a livello italiano ed europeo, nonché specifici percorsi formativi organizzati dall'Istituto Europeo per la Pubblica Amministrazione (EIPA) nella sede della DG Regio a Bruxelles e rivolti prevalentemente al personale regionale impegnato nell'attuazione dei fondi comunitari.