Home | Strutture regionali | Assessorato regionale delle infrastrutture e della mobilità | Ufficio Speciale Osservatorio Regionale | Competenze e attività

Competenze ed attività

L'Osservatorio regionale sui contratti pubblici è disciplinato dall'art. 3 della legge regionale 2 agosto 2002 n.7 e successive modifiche e integrazioni  " Norme in materia di opere pubbliche. Disciplina degli appalti di lavori pubblici, di fornitura, di servizi e nei settori esclusi."  L'Osservatorio regionale dei contratti pubblici è istituito presso l'Assessorato regionale per le infrastrutture e la mobilità quale Ufficio speciale, posto alle dirette dipendenze dell'Assessore regionale per le infrastrutture e la mobilità , cui è preposto un dirigente regionale .

L'Osservatorio regionale dei contratti pubblici, relativi a lavori, servizi e forniture è lo strumento tecnico-gestionale della Regione per lo svolgimento di tutte le attività ed i compiti previsti dalla legge vigente. Al fine di massimizzare l'efficienza e minimizzare l'onere di trasmissione dei dati da parte delle stazioni appaltanti, al solo Osservatorio regionale dei contratti pubblici compete la raccolta delle informazioni relative all'intero ciclo di realizzazione dei contratti pubblici di lavori, forniture e servizi, in particolare alla fase di programmazione, esperimento della gara di appalto, affidamento, esecuzione, collaudo e gestione. Tutti i soggetti, hanno l'obbligo di rapportarsi esclusivamente all'Osservatorio regionale per la raccolta delle informazioni utili ai servizi informativi e statistici.

L'Osservatorio regionale dei contratti pubblici opera con strumentazioni informatiche nel rispetto di standard comuni che consentano l'interscambio delle informazioni con gli altri osservatori regionali ed i vari soggetti istituzionali, anche a livello nazionale e comunitario, che debbano accedere o utilizzare le informazioni.

L'Osservatorio regionale dei lavori pubblici svolge i seguenti compiti:

- rileva e raccoglie informazioni e dati statistici sulle modalità di esecuzione e sui risultati degli appalti di lavori, servizi e forniture, sul rispetto delle normative statali e regionali in materia e di quelle sulla sicurezza e sulla tutela del lavoro nonché delle disposizioni vigenti in materia di subappalto, di contrattazione collettiva e di prevenzione degli infortuni;

- attiva, gestisce ed aggiorna una banca dati per il monitoraggio dei lavori, delle opere, dei servizi e delle forniture pubbliche eseguiti nel territorio regionale;

- promuove attività di indirizzo e regolazione, anche cooperando con le altre regioni ed i competenti organismi statali, nonché la qualità delle procedure di appalto e la qualificazione degli operatori, pubblici e privati, ad esse addetti, attraverso:

  1. L'elaborazione, in collaborazione con i soggetti interessati, di linee guida e documenti di gara nonché altri strumenti finalizzati a semplificare ed uniformare le procedure per l'affidamento e la gestione degli appalti:
  2. L'elaborazione e la proposta di modifiche ai bandi tipo adottati dall'Assessore regionale per le infrastrutture e la mobilità dipendenti anche da nuove disposizioni normative;
  3. Iniziative utili al rispetto dei termini di pagamento dei corrispettivi contrattuali, a garanzia della regolare esecuzione dei contratti pubblici;

-  realizza studi e ricerche ,organizza convegni, acquisisce e diffonde documentazione tecnica e dati nonché le buone pratiche delle stazioni appaltanti e degli operatori del settore, ivi comprese quelle relative alla responsabilità sociale delle imprese;

-  assicura le attività necessarie per il funzionamento del sito informatico, per la pubblicazione degli avvisi e dei bandi di gara;

-  espleta attività finalizzate agli approfondimenti ed all'uniformità degli indirizzi interpretativi in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;

-  provvede alla pubblicazione informatica del "Notiziario regionale sugli appalti e le concessioni " includente le forniture di beni e servizi, per la messa a disposizione alle stazioni appaltanti delle notizie utili in ordine alla normativa vigente in materia, alle risultanze delle gare, alle dinamiche dei prezzi, alle problematiche procedurali presentatesi;

-  assembla ed elabora i dati in suo possesso anche con procedure statistiche e li rende disponibili su reti informatiche condivise dagli enti locali;

-  cura la vigilanza ed il controllo dei contratti pubblici promuovendo le opportune iniziative, ivi compreso l'intervento ispettivo anche attraverso le competenti strutture regionali, qualora sulla base delle risultanze comunque acquisite emergano insufficienze, ritardi, anche nell'espletamento delle gare, disservizi ed ogni altra anomalia;

-  trasmette annualmente alla competente Commissione legislativa dell'Assemblea regionale siciliana una relazione sull'andamento del settore degli appalti lavori pubblici di lavori, forniture e servizi;

- collabora su richiesta della sezione centrale dell'Osservatorio, alla determinazione dei costi standardizzati per tipo di lavoro, servizio e fornitura in relazione al territorio regionale;

- richiede ai soggetti di cui all'art.2 comma 2 lettera a), nonché agli operatori economici che ne siano in possesso i documenti, le informazioni ed i chiarimenti relativamente ai contratti pubblici. In caso di omessa o ritardata evasione della richiesta, senza giustificato motivo l'Osservatorio Regionale, comunica le risultanze all'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici a fini sanzionatori;

- dà pubblicità ai programmi triennali e agli avvisi per Project Financing;

- gestisce la formazione dell'Albo delle Imprese di fiducia per l'affidamento dei lavori mediante cottimo-appalto.