Home | Strutture regionali | Assessorato regionale della salute | Aree Tematiche | Cooperazione Internazionale | News

Bandi e News

Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile per la Sicurezza Alimentare

Nell'ambito della Esposizione Universale Milano 2015 (EXPO 2015, Milano, 1 Maggio-31 Ottobre 2015) è stato emanato un bando finalizzato a favorire il riconoscimento e la visibilità delle buone pratiche rappresentate da politiche, tecnologie, servizi e prodotti, correlati al tema dell'evento "Nutrire il pianeta, energia per la vita".

Il Bando si prefigge, infatti, di identificare e diffondere le Buone Pratiche sulla Sicurezza Alimentare (BSDP), le quali possono essere costituite da progetti, servizi, prodotti, soluzioni scientifiche, scelte istituzionali e politiche, condivisione di conoscenza.

In particolare, le iniziative presentate come BSDP in tema di sicurezza alimentare dovranno essere attinenti ad una delle seguenti priorità tematiche:
1. gestione sostenibile delle risorse naturali
2. aumento della quantità e miglioramento della qualità dei prodotti agricoli
3. dinamiche socio-economiche e mercati globali
4. sviluppo sostenibile delle piccole comunità rurali
5. modelli di consumo alimentare: dieta, ambiente, società, economia e salute.

Priorità 5: dieta, ambiente, società, economia e salute
Le iniziative correlate a questa priorità dovranno essere in linea con le seguenti tematiche: attività di ricerca per valutare la sostenibilità ambientale, economica, sociale, culturale e la qualità delle attuali abitudini alimentari; strategie con un approccio olistico e creativo, oltre che multi-settoriali; approcci inter-disciplinari e integrati; progetti che mirino a suscitare la collaborazione e la compartecipazione dei governi, della società civile, dell'accademia e di tutti gli attori della catena alimentare.

Ammissibilità dei candidati
Le iniziative proposte devono essere realizzate attraverso la collaborazione di almeno tre diversi Enti appartenenti a uno o più dei seguenti settori: sociale, economico e produttivo, istituzionale, politico, scientifico.
Il capofila, identificato tra i partecipanti all'iniziativa, deve appartenere ad una delle seguenti categorie:
- Enti (includendo agenzie di aiuti bilaterali quali FAO, IFAD, ecc.), autorità e organismi locali, Agenzie Pubbliche e loro associazioni;
- Organizzazioni inter-governative e Agenzie Internazionali;
- Organizzazioni, Network, ONG, Associazioni, Fondazioni pubbliche e private;
-micro, piccole, medie e grandi imprese;
-Enti di ricerca e organismi accademici;
-partnership pubblico-private.

Premiazioni
Le BSDP sulla sicurezza alimentare ammesse a partecipare al bando saranno pubblicate nella piattaforma web di Feeding Knowledge (www.feedingknowledge.net). In seguito, per ognuno dei cinque temi su menzionati saranno selezionate tre BSDP, per un totale di quindici, che beneficeranno di: 
- spazi ed installazioni dedicati nel sito espositivo (Padiglione 0);
-convegni e workshop di approfondimento per la diffusione delle informazioni;
- possibilità di creare materiali utili alla promozione e alla diffusione dei risultati;
- aree dedicate all'interno della piattaforma web di Feeding Knowledge.

Di ogni gruppo, inoltre, una diverrà soggetto di un film prodotto da Expo 2015 S.p.A., mentre le altre saranno illustrate attraverso storie fotografiche.

La scadenza per la consegna della Proposta è il 30 aprile 2014.
Il bando è scaricabile da questo indirizzo:http://download.feedingknowledge.net/EXPO%202015_Call_IT.pdf
Le Proposte dovranno essere inviate attraverso il modulo di adesione online (Application Form), disponibile al seguente indirizzo:https://www.feedingknowledge.net/01-submit-best-practice


 



Innovative Medicine Initiatives: nuove call in vista di Horizon 2020

IMI, Innovative Medicine Initiatives, iniziativa di partenariato tra la Commissione Europea e la Federazione Europea delle Associazioni e Industrie Farmaceutiche (EFPIA), ha pubblicato l'undicesima call for proposal 2013. I sei topic inclusi nella call sono i seguenti:

  •  Ricerca applicata pubblico-privata per la determinazione dei progressi clinici nell'osteoartrite
  •  Piattaforma europea per la ricerca per la prevenzione del morbo di Alzheimer
  •  Saggi basati sulla determinazione dei biomarker tumorali circolanti per una terapia antitumorale personalizzata
  •  Prevenzione delle zoonosi
  •  Creazione di strumenti di ricerca per tradurre le scoperte genomiche in progetti
  •  Predizione del rischio ambientale

Altri due topic sono inclusi nell'ambito dell'iniziativa New Drugs for Bad Bugs (ND4BB), la cui mission riguarda la lotta e la prevenzione delle resistenze antimicrobiche:

  •  Ricerca epidemiologica e sviluppo di nuove molecole con proprietà antibatteriche contro le patologie causate da batteri Gram-negativi
  •  Sviluppo di una nuova terapia farmacologica basata su antibiotici da somministrare per via inalatoria in pazienti con fibrosi cistica e pazienti con bronchiectasia non fibrosi cistica correlata.

In risposta alla call, entro l'8 Aprile 2014, i ricercatori e gli enti interessati dovranno presentare una manifestazione di interesse seguendo le istruzioni presenti in questa pagina. La deadline per la presentazione dei progetti completi verrà, invece, comunicata successivamente.
Identificativo della call: IMI-JU-11-2013
Deadline per la presentazione delle manifestazioni di interesse: 8 Aprile 2014 - 17:00 (Bruxelles time - CET)
Per maggiori informazioni:http://www.imi.europa.eu/content/stage-1-11

 


 

 

 

 

 

 



 

Horizon 2020: pubblicati i primi bandi

Il 12 Dicembre 2013 sono state pubblicate le prime call della nuova programmazione di Horizon 2020. Gli inviti per la presentazione delle proposte riguardano numerosi ambiti disciplinari in cui il tema della salute può inserirsi in maniera trasversale. L'elenco completo delle opportunità di finanziamento nell'ambito del programma quadro di ricerca e innovazione è consultabile nel sito "Research and innovation Participant Portal" http://ec.europa.eu/research/participants/portal/desktop/en/opportunities/h2020/index.html. Di particolare interesse la sezione "Health, demographic change and wellbeing" (Salute, cambiamento demografico e benessere) nell'ambito di "Sfide per la società" che include gran parte delle call di interesse sanitario.



Pubblicati i primi draft ufficiali di Horizon 2020

La Commissione Europea ha pubblicato sul sito ufficiale documenti e guide fondamentali per coloro che intendono partecipare alla programmazione Horizon 2020.


Nonostante tale materiale sia ancora soggetto a modifiche e in attesa di un'adozione formale (prevista per l'11 dicembre), rappresentano comunque una preziosa e dettagliata fonte di informazioni sulle principali linee dei programmi di lavoro per il biennio 2014-2015.


I documenti, che contengono anche diverse call con indicazioni di scadenza provvisorie, forniscono suggerimenti e offrono numerosi spunti su come costruire una candidatura di successo per Horizon 2020.


La documentazione è reperibile a questo indirizzo.


In a questo link è disponibile il testo della call dedicato all'Innovative Medicines Initiative (IMI 2).

 



 

Approvazione da parte del Parlamento Europeo di Horizon 2020

Il 21 novembre la Commissione europea ha accolto favorevolmente l'adozione da parte del Parlamento europeo di Horizon 2020, il nuovo programma di ricerca e innovazione dell'UE.


Horizon 2020 potrà contare su un bilancio di circa 80 miliardi di euro in sette anni, il più grande programma di ricerca dell'UE, e uno dei più grandi in tutto il mondo finanziati con fondi pubblici.


Rispetto all'attuale 7° Programma Quadro (7PQ), Horizon 2020 godrà di un finanziamento superiore del 30%. In vista dell'uscita dei primi bandi, previsti per l'undici dicembre, gli Stati membri dell'UE devono ora dare la loro approvazione finale al programma.


A differenza del 7PQ, Horizon 2020 riunirà per la prima volta tutti i finanziamenti a livello dell'UE per la ricerca e l'innovazione sotto lo stesso programma, fornendo un unico insieme di regole. L'obiettivo principale è stato quello di creare un programma più semplice e coerente, che renderà più agevole la partecipazione soprattutto per le organizzazioni di ricerca e le PMI.


Oltre all'Istituto europeo di Innovazione e Tecnologia e alle azioni Marie Sklodowska-Curie, alcuni altri elementi chiave di Horizon 2020 saranno:
- Aumento dei finanziamenti per il Consiglio europeo della ricerca
- Partenariati pubblico-privati innovativi in settori come nuovi farmaci, componenti elettroniche e tecnologie verdi
- Investimenti in tecnologie abilitanti fondamentali (KET), quali la fotonica, le biotecnologie e le nanotecnologie
- Approccio basato sulle sfide fondamentali che riguardano le società, come la sanità, l'agricoltura sostenibile, il cambiamento climatico e i trasporti più intelligenti e più ecologici
- Ampliamento della partecipazione per i Paesi dell'UE con più difficoltà operative, attraverso il rafforzamento delle sinergie con i fondi strutturali europei e i Fondi di Investimento
- Strumento dedicato alle PMI tramite un progetto pilota chiamato "Fast Track to Innovation" per ridurre l'intervallo di tempo che intercorre tra l'idea ed il mercato, ed aumento della partecipazione dell'industria e delle PMI
- Programma "Science for and with society", al fine di coinvolgere la società europea, aumentare l'attrattiva delle carriere scientifiche e affrontare gli squilibri nel campo.
A questo indirizzo è disponibile il testo completo del comunicato stampa.
 



 

10th Call for Proposals 2013 - Innovative Medicines Initiative

Identificativo della call: IMI-JU-10-2013

Programma specifico: Cooperation
La IMI JU (Innovative Medicine Initiative Joint Undertaking) è una partnership pan-Europea pubblico-privata tra la Commissione Europea e la EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations), che si occupa di gestire le collaborazioni tra tutti i portatori di interesse, comprendenti case farmaceutiche, università e pazienti.


Argomento della call:


Standardizzazione e messa a punto di saggi immunologici da utilizzare per determinare correlati della protezione a seguito di vaccinazione contro l'influenza.
Durata del progetto: 5 anni


Modalità di presentazione dei progetti:


Il progetto deve essere presentato in due tempi: in una prima fase è necessario presentare una manifestazione d'interesse, successivamente sarà richiesto di presentare il progetto completo.
Obiettivi generali:


Miglioramento e standardizzazione dei test immunologici esistenti e sviluppo di nuovi saggi per una migliore valutazione dell'efficacia dei vaccini anti-influenzali.


Obiettivi specifici:


- L'obiettivo principale è la standardizzazione dei test di inibizione della emoagglutinazione e di neutralizzazione virale;


- Secondariamente si richiede di approfondire le conoscenze sui saggi di immunità cellulo-mediata e della Neuroaminidasi da utilizzare come strumento per valutare l'efficacia dei vaccini;


- Come obiettivo auspicabile, si richiede di considerare l'utilizzo di nuove tecnologie da applicare in studi di popolazione per la valutazione dei vaccini.


Scadenze: 28 Gennaio 2014 e 29 Aprile 2014


Per ulteriori informazioni e per consultare il testo completo del bando visitare questo indirizzo.

 



 

Direttiva per l'assistenza sanitaria transfrontaliera nella EU

Il 25 Ottobre 2013 è entrata ufficialmente in vigore la Direttiva per l'assistenza sanitaria transfrontaliera (24/2011), sebbene in Italia il recepimento di tale Direttiva slitterà auspicabilmente al 4 Dicembre.


A seguito di tale Direttiva, in caso di richiesta di assistenza sanitaria, lo Stato di affiliazione può prevedere un'autorizzazione preventiva; quest'ultima dovrà essere obbligatoriamente concessa qualora non si sia in grado di assicurare l'assistenza in tempi considerati clinicamente giustificati.


La nuova Direttiva introduce tre grandi cambiamenti sul tema dei diritti del paziente:


- i cittadini hanno il diritto di scegliere ed essere rimborsati per il trattamento ricevuto, pubblico o privato, in qualsiasi Paese della EU;


- le autorizzazioni per le cure mediche in Paesi diversi dal proprio saranno ridotte drasticamente;


- i cittadini hanno il diritto di essere informati sulle possibili opzioni riguardo il trattamento medico da ricevere, e dunque di poter scegliere di conseguenza. A tal proposito avranno un ruolo chiave i punti di contatto nazionali, che verranno obbligatoriamente istituiti a seguito della Direttiva.


Al fine di migliorare la trasparenza sugli standard di qualità e sicurezza nei Paesi della Unione, la Direttiva sostiene la mutua assistenza e cooperazione tra gli Stati Membri, in particolare nell'utilizzo della telemedicina e nell'uso della tecnologia diagnostica. La Direttiva mira inoltre a facilitare il riconoscimento delle prescrizioni mediche di farmaci in qualsiasi Stato Membro.


Se necessario, la Direttiva promuoverà lo sviluppo di un network di referenti al fine di incoraggiare la condivisione della conoscenza e massimizzare l'utilizzo delle risorse disponibili in termini di medicina di alta specializzazione e diagnosi e trattamento di malattie rare.


Il testo integrale della Direttiva è disponibile a questo indirizzo
Fonte: DG Salute e Consumatori
 



 

Network di laboratori di riferimento europeo per la tubercolosi

Il bando "European reference laboratory network for tuberculosis (ERLTUBERCOLOSI-net) - to strengthen tubercolosi diagnosis, drug susceptibility testing and coordination at European Union level" mira a rafforzare i servizi di laboratorio di tubercolosi nell'Unione Europea, nel contesto del "Piano d'azione quadro per la lotta alla tubercolosi".
Obiettivi specifici del bando:

  •  Assicurare il coordinamento e la realizzazione completa del network;
  •  Migliorare l'ulteriore sviluppo del network e la sua sinergia con le attività realizzate da altre iniziative sovranazionali/globali. Il network dovrà inoltre avere la capacità di supportare gli Stati membri UE e SEE, i Paesi candidati e i Paesi che chiedono di far parte dell'UE, con un focus specifico sulle sfide del controllo della tubercolosi e la sua eliminazione in ambito UE;
  •  Continuare a sostenere gli Stati membri nel garantire la fornitura di servizi diagnostici affidabili e tempestivi;
  •  Fornire supporto agli stati membri nella implementazione di tecniche diagnostiche nel rispetto delle necessità attuali e future;
  •  Supportare la sorveglianza molecolare ed i relativi bisogni di salute pubblica nel campo della tubercolosi.

A chi è rivolto: Organizzazioni non-profit (private o pubbliche); autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali); università; istituti d'istruzione; centri di ricerca; aziende.
Scadenza: 29 novembre 2013


Finanziamento: da 200.000 ¤ l'anno, per i primi due anni con un co-finanziamento UE del 90%

Ulteriori informazioni per la partecipazione sono reperibili a questo indirizzo
Il bando è disponibile a questo indirizzo
 



 

Progetto HEALTH-2-Market

Health-2-Market è un'azione di coordinamento finanziata dalla Commissione Europea, che mira a sviluppare le competenze e le conoscenze dei ricercatori per sostenere la valorizzazione nel mercato dei loro risultati di ricerca.
Più specificamente, si intende:
- Aiutare i ricercatori che operano nel campo della la salute e/o delle "scienze della vita" a sviluppare una mentalità imprenditoriale
- Fornire una formazione di alta qualità in una varietà di argomenti: diritti di proprietà intellettuale, gestione patrimoniale, imprenditorialità e pianificazione aziendale, lancio di una start-up e trasferimento delle conoscenze di successo, ecc.
- Offrire servizi avanzati e di consultazione per i ricercatori che già possiedono promettenti risultati della ricerca sulla salute in termini di sfruttamento commerciale e la creazione di nuove imprese.
A questo indirizzo, è possibile scaricare materiale informativo, mentre per richiedere informazioni si può inviare un'email a questo indirizzo

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito ufficiale del progetto



 

Royal Society: International Exchanges Scheme

La Royal Society mette a disposizione un finanziamento per gli scambi e le collaborazioni tra gruppi di ricerca straniera e ricercatori britannici.
A chi è rivolto: Al momento della candidatura i ricercatori britannici (applicant) e ricercatori stranieri (co-applicant) devono possedere un dottorato di ricerca o esperienza equivalente certificata. Devono inoltre essere nel proprio paese al momento dell'inoltro della domanda e avere un contratto a tempo indeterminato o determinato (purché della durata pari a quella del finanziamento). Infine devono appartenere ad un ente o ad un'università, di conseguenza non sono ammessi ricercatori appartenenti ad organizzazioni commerciali, industriali o private. Tra i settori disciplinari vi sono la ricerca medica e biologica ma non la medicina clinica.
Scadenza: 23 ottobre 2013
Finanziamento: da 3.000 a 12.000 sterline a seconda della tipologia di collaborazione (viaggio unico della durata di massimo 3 mesi oppure visite multiple della durata da 1 a 2 anni).
Modalità di partecipazione: Attraverso il sistema online e-GAP, l'applicant (istituzione del candidato britannico) predispone e inoltra la domanda in collaborazione con il co-applicant (istituzione del candidato straniero).
Ulteriori informazioni con il testo del bando sono reperibili a questo indirizzo: 
http://royalsociety.org/grants/schemes/international-exchanges/



 

Bando per la raccolta di Progetti congiunti di ricerca nell'ambito del programma scientifico e tecnologico Italia-Argentina (2014-2016)

Nell'ambito dell'Accordo di cooperazione culturale scientifica e tecnologica fra Italia e Argentina, il Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con il Ministero per l'Istruzione Superiore e la Ricerca scientifica algerino hanno avviato le procedure per la raccolta di progetti di ricerca scientifica e per la segnalazione di progetti di "Grande Rilevanza", per gli anni 2014-2016.
Relativamente ai settori scientifici, i gruppi di ricerca potranno presentare progetti sulle seguenti aree:

1) Medicina e salute

2) Scienze di base


Esistono due tipologie di progetti da poter presentare:
1. SCAMBIO DI RICERCATORI PER PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA
2. SEGNALAZIONE PRELIMINARE DI PROGETTI DI PARTICOLARE RILEVANZA


1. MOBILITA' DEI RICERCATORI
Compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili dei due paesi e con l'obiettivo di incoraggiare la cooperazione scientifica e tecnologica tra i ricercatori italiani e argentini, il presente avviso invita a presentare progetti di ricerca congiunti finalizzati alla mobilità dei ricercatori.
DURATA: 3 anni


PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
Ogni progetto dovrà essere presentato sia dal coordinatore italiano che da quello argentino ai rispettivi Ministeri per l'attuazione del protocollo esecutivo. Verranno coperti soltanto i costi degli scambi dei ricercatori.
Viene considerato elemento preferenziale di valutazione del progetto la presenza di ricercatori di imprese e industrie così come il possibile coinvolgimento in programmi di ricerca multilaterali ed europei.
Il coordinatore italiano del progetto dovrà inviare entro il 10 settembre la proposta redatta in italiano utilizzando l'apposita procedura on-line. Inoltre dovrà inviare per posta elettronica copia del progetto, in formato pdf, all'Addetto Scientifico presso l'Ambasciata italiana a Buenos Aires utilizzando il seguente indirizzo email: scient.buenosaires@esteri.it
L'elenco dei progetti finanziati per la parte italiana sarà consultabile a questo indirizzo.

DURATA: 3 anni
SCADENZA: 10 settembre 2013


2. SEGNALAZIONE PRELIMINARE DI PROGETTI DI GRANDE RILEVANZA
Nel periodo di validità del Programma Esecutivo, da parte italiana e da parte argentina sarà anche possibile procedere, nei limiti dei fondi eventualmente disponibili, al co-finanziamento delle spese dell'Unità di ricerca italiana relative a progetti bilaterali di grande rilevanza, a condizione che siano inseriti nel Programma Esecutivo.
Le procedure per l'assegnazione del cofinanziamento di progetti di "Grande Rilevanza" comprendono 2 fasi:
PRIMA FASE
I progetti dovranno essere presentati in italiano alla Parte italiana e in spagnolo alla Parte argentina. Il coordinatore italiano dovrà inviare la sua proposta esclusivamente tramite l'apposita procedura on-line. Inoltre dovrà inviare per posta elettronica copia del progetto, in formato pdf, all'Addetto Scientifico presso l'Ambasciata italiana a Buenos Aires utilizzando il seguente indirizzo email: scient.buenosaires@esteri.it
SECONDA FASE

Nell'ultimo trimestre di ogni anno, la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese - Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica, pubblicherà un bando al quale si dovrà partecipare per l'assegnazione annuale del cofinanziamento richiesto. Il bando e le istruzioni saranno di volta in volta resi disponibili sul sito web del Ministero degli Affari Esteri.
DURATA: la durata massima dei progetti e di 2 anni
SCADENZA: i progetti dovranno essere inviati entro e non oltre il 10 settembre 2013

Il testo completo del presente invito, insieme alla modulistica, è reperibile nel sito del MAE a questo indirizzo.



 

Bando per la raccolta di Progetti congiunti di ricerca nell’ambito del programma scientifico e tecnologico Italia-Algeria (2014-2016)

Nell'ambito dell'Accordo di cooperazione culturale scientifica e tecnologica fra Italia e Algeria, il Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con il Ministero per l'Istruzione Superiore e la Ricerca scientifica algerino hanno avviato le procedure per la raccolta di progetti di ricerca scientifica e per la segnalazione di progetti di "Grande Rilevanza", per gli anni 2014-2016.

Relativamente ai settori scientifici, i gruppi di ricerca potranno presentare progetti sulle seguenti aree:
1) Scienze della vita (compreso Biotecnologie, Sanità);
2) Scienze di base;
3) Agricoltura e scienze dell'alimentazione.

Esistono due tipologie di progetti da poter presentare:

1. PROGETTI CONGIUNTI PER LA MOBILITA' DEI RICERCATORI
Compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili dei due paesi e con l'obiettivo di incoraggiare la cooperazione scientifica e tecnologica tra i ricercatori italiani e algerini, il presente avviso invita a presentare progetti di ricerca congiunti finalizzati alla mobilità dei ricercatori.

DURATA: 3 anni

PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
Ogni progetto dovrà essere presentato sia dal coordinatore italiano che da quello algerino ai rispettivi Ministeri per l'attuazione del protocollo esecutivo.
Il coordinatore italiano del progetto dovrà inviare entro la mezzanotte del 2 luglio la proposta redatta in italiano utilizzando l'apposita procedura on-line. Il coordinatore algerino dovrà invece utilizzare questa procedura.

Dopo una valutazione a livello nazionale seguirà una valutazione congiunta dei due paesi che selezioneranno i progetti che verranno finanziati. Tale valutazione terrà conto dei seguenti criteri:

  • Rilevanza scientifica del progetto
  • Documentazione, metodologia e strategia
  • Qualifica ed esperienza dei gruppi di ricerca
  • Impatto sulla cooperazione bilaterale
  • Potenzialità di creare ricerca e sviluppo per i due Paesi
  • Sfruttamento e diffusione dei risultati.

L'elenco dei progetti finanziati per la parte italiana sarà consultabile a questo indirizzo.

2. SEGNALAZIONE PRELIMINARE DI PROGETTI DI GRANDE RILEVANZA
Nel periodo di validità del Programma Esecutivo, da parte italiana e da parte algerina sarà anche possibile procedere, nei limiti dei fondi eventualmente disponibili, al co-finanziamento delle spese dell'Unità di ricerca italiana relative a progetti bilaterali di grande rilevanza, a condizione che siano inseriti nel Programma Esecutivo.

DURATA: 3 anni (2014-2016).

Le procedure per l'assegnazione del cofinanziamento di progetti di "Grande Rilevanza" comprendono 2 fasi:

PRIMA FASE
I progetti dovranno essere presentati in italiano alla Parte italiana e in francese alla Parte algerina e inviate entro la mezzanotte del 2 luglio 2013.
Il coordinatore italiano dovrà inviare la sua proposta esclusivamente tramite l'apposita procedura on-line. Il coordinatore algerino dovrà invece inviare la sua proposta tramite questa procedura online. L'elenco dei progetti selezionati sarà visibile a questo indirizzo

SECONDA FASE
Nell'ultimo trimestre di ogni anno, la Direzione Generale per la Promozione del  Sistema Paese - Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica, pubblicherà un bando al quale si dovrà partecipare per l'assegnazione annuale del cofinanziamento richiesto. Il bando e le istruzioni saranno di volta in volta resi disponibili sul sito web del Ministero degli Affari Esteri.

SCADENZA: 2 Luglio 2013
Il testo completo del presente invito è reperibile nel sito del MAE a questo indirizzo



 

Bando comunitario:"Invito ristretto per attività nazionali volte a combattere la discriminazione e promuovere la parità".

Il bando rientra nell'ambito della sezione 4 "Diversità e lotta contro la discriminazione" del programma PROGRESS.

Obiettivi:
Sostenere le Autorità nazionali a sviluppare politiche nazionali contro la discriminazione e promozione della parità, a favorire la diffusione di informazioni sulle politiche e legislazioni a livello nazionale e comunitario in materia di non discriminazione e ad individuare le migliori pratiche potenzialmente trasferibili ad altri Paesi.

Condizioni di Partecipazione:
Autorità nazionali responsabili per le pari opportunità e la non discriminazione. Le stesse Autorità possono anche conferire mandato a partecipare al bando ad altre organizzazioni non profit pubbliche o private.
Le Autorità nazionali sono tenute preparare un documento di riferimento (Framework document), che identifichi le priorità nazionali e le sfide in materia di lotta alla discriminazione per il periodo 2013-2014. I progetti possono essere realizzati singolarmente dal proponente, o con il coinvolgimento di organizzazioni partner.

Beneficiari:
Le attività dovranno essere a favore di almeno uno dei seguenti gruppi a rischio di discriminazione: minoranze etniche, persone con disabilità, anziani/giovani, minoranze religiose e persone LGBT (lesbian, gay, bisexual and trans gender).

Tematiche Prioritarie:
a) Inserimento della non discriminazione nell'elaborazione di politiche (nazionali, regionali e locali), strategie, piani di azione e attività di diffusione dei risultati (es. di azioni possibili: formazione, elaborazione e diffusione di manuali, etc.).

b) Gestione della diversità nel settore pubblico e privato: identificazione delle prassi esistenti, ricerca sull'impatto e sensibilizzazione sui risultati (es. come adattare il lavoro quotidiano e i processi organizzativi con disposizioni a favore dei gruppi vulnerabili).

c) Attività volte alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica sulla situazione dei Rom e a sostenere la loro integrazione nella società. Analisi della situazione dei rom, identificazione di buone prassi in settori inerenti l'inclusione sociale e lotta alla discriminazione: istruzione, sanità, occupazione, alloggio, etc.

d) Discriminazione multipla: ricerca sul fenomeno, sensibilizzazione, identificazione e diffusione di buone pratiche.

e) Misurazione della discriminazione: monitoraggio delle azioni a livello nazionale/regionale sulla discriminazione mediante produzione e raccolta dati sui gruppi vulnerabili.

f) Discriminazione in base alla religione o a credenze: ricerca sul fenomeno, legami tra la discriminazione per motivi religiosi e l'origine etnica, sensibilizzazione, identificazione e diffusione di buone pratiche nella lotta contro questa forma di discriminazione.

g) Discriminazione delle persone LGBT: raccolta di dati, campagne di sensibilizzazione, attività volte ad aumentare la tolleranza da parte dei cittadini e la consapevolezza nei gruppi a rischio, identificazione e diffusione di buone pratiche contro la discriminazione sul posto di lavoro e/o nelle scuole.

h) Comunicazione e sensibilizzazione attraverso l'utilizzo dei social media, televisione locale e internet.

Attività previste
-Attività di analisi: studi, indagini, raccolta dati finalizzate ad una migliore comprensione del fenomeno della discriminazione e della situazione dei gruppi a rischio a livello nazionale;
-Formazione in materia di non discriminazione;
-Identificazione, analisi, promozione e diffusione di buone prassi sulla non discriminazione a livello europeo e nazionale;
-Organizzazione di campagne ed eventi di sensibilizzazione sulle questioni della parità, inclusi premi sulla diversità.

Ciascun paese ammissibile a PROGRESS potrà presentare fino a 2 progetti.

Durata: massimo 12 mesi

Risorse Finanziarie Disponibili: 3.929.884 Euro

Le richieste di finanziamento per ogni progetto devono essere comprese tra 75.000 Euro e 250.000 Euro (80% dei costi eleggibili).

Scadenza: 10.09.2013

Per ulteriori approfondimenti su procedure, linee guida e modulistica consultare:
http://ec.europa.eu/justice/newsroom/grants/just_2013_prog_ag_ad_en.htm



 

Nono Bando dell'Innovative Medicines Initiative (IMI)

In data 7 luglio 2013 l'Innovative Medicines Initiative (IMI) ha lanciato il suo nono Bando, che prevede la creazione di partenariati pubblico-privato con lo scopo di migliorare lo sviluppo dei farmaci.

Il bando rientra nelle attività promosse dall'Innovative Medicines Initiative Joint Undertaking (IMI JU), un partenariato fra la Commissione europea e l'European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations - EFPIA, finalizzato a favorire la collaborazione tra aziende biofarmaceutiche, aziende sanitarie, autorità di regolamentazione, università e associazioni di pazienti allo scopo di proporre una strategia coordinata per facilitare ed accelerare lo sviluppo di medicinali sicuri ed efficaci.
IMI sostiene la ricerca collaborativa attraverso la creazione di partenariati pubblico-privato che permetteranno di rafforzare l'innovazione nel settore sanitario, attraverso progetti di ricerca nei settori della sicurezza ed efficacia, gestione della conoscenza, dell'istruzione e della formazione.

Il bando riguarda le seguenti tematiche:
1. WEBAE - sfruttamento delle tecnologie emergenti per la farmacovigilanza
2. Sviluppo di interventi terapeutici innovativi contro la fragilità fisica e la sarcopenia (ITI-PF&S)
3. Guida al re-investimento in Ricerca e Sviluppo e all'uso responsabile degli antibiotici (ND4BB topic 4)
4. Sviluppo clinico di agenti antibatterici per i patogeni resistenti agli antibiotici Gram-negativi (ND4BB topic 5)

Soggetti ammissibili
Sono ammessi consorzi costituiti da almeno due entità rappresentate Piccole e Medie Imprese, Enti pubblici, Organizzazioni Intergovernative, Istituti di Ricerca o Sviluppo Tecnologico, Università o altri soggetti, che svolgano attività pertinenti agli obiettivi del IMI-JU e appartenenti agli Stati membri dell'Unione europea o dei paesi associati al Settimo programma quadro. È incoraggiata la partecipazione attiva delle associazioni dei pazienti e delle agenzie europee di regolamentazione.

Modalità di Presentazione delle Proposte
E' prevista una procedura a due fasi:

1. Presentazione di manifestazioni di interesse (EoI) da parte di consorzi costituiti da almeno due soggetti giuridici provenienti da diversi Stati Membri o nei Paesi Associati (ad esempio organismi di ricerca, enti pubblici, università, piccole e medie imprese, organizzazioni di pazienti e qualunque altra persona giuridica che non sia un'impresa farmaceutica membro dell' European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations - EFPIA).

2. Presentazione della proposta completa da parte di consorzi le cui manifestazioni di interesse avranno superato la prima fase. Saranno invitati a collaborare con almeno due imprese appartenenti al consorzio EFPIA, formando così un partenariato pubblico-privato composto da almeno quattro membri.

Risorse Finanziarie Disponibili
63.120.000 Euro

 


Percentuali di cofinanziamento dell'UE
Il contributo alla spesa varia in funzione della tipologia di attività:
-75 % per le attività di Ricerca
-100% per le attività organizzative e formative
E' previsto un ulteriore contributo per la copertura delle spese generali (20% del totale dei
costi diretti, ad esclusione dei sub contratti).

Scadenza: 9.10.2013

Per ulteriori approfondimenti: documenti e modulistica
 



 

BANDO COST - Promozione di Reti Scientifiche

L'iniziativa COST (http://www.cost.eu) è nata nel 1971 come quadro intergovernativo di cooperazione europea nella ricerca scientifica e tecnologica, che riunisce 35 Stati Membri.

Obiettivi:
Il bando COST (cooperazione europea nel settore della scienza e della tecnologia), non finanzia la ricerca in quanto tale, ma invita ricercatori ed esperti di vari paesi a mettere in rete le attività di ricerca realizzate con fondi nazionali, sostenendo riunioni (es. costi di viaggio, alloggio, supporto all'organizzazione locale), conferenze, workshop, scambi scientifici a breve termine e attività di diffusione.

Settori di Interesse:
Biomedicina e scienze biologiche molecolari, chimica e scienze e tecnologie molecolari, scienza del sistema terrestre e gestione dell'ambiente, prodotti alimentari e agricoltura, foreste e relativi prodotti e servizi, persone, società, cultura e salute, tecnologie dell'informazione e della comunicazione, materiali, fisica e nano scienze, trasporti e sviluppo urbano.

Condizioni di Partecipazione:
Le proposte dovrebbero includere reti di ricercatori provenienti da almeno cinque paesi COST.

Modalità di Presentazione delle Proposte
E' prevista una procedura a due fasi:

-Presentazione delle Proposte Preliminari: entro il 27 Settembre 2013

-Presentazione delle Proposte Complete: entro il 24 Gennaio 2014

Le procedure di valutazione saranno diversificate a seconda che le proposte vengano presentate all'interno di uno dei nove settori di interesse o che coinvolgano più settori (multidisciplinari).

Modalità di Finanziamento
Il sostegno finanziario per un'azione di 19 paesi partecipanti è di circa 130.000 EUR all'anno per un periodo di regola di quattro anni, in funzione del bilancio disponibile.

Per ulteriori informazioni, gli interessati possono anche contattare direttamente il coordinatore nazionale COST.
 



 

DRUG PREVENTION AND INFORMATION

Il Bando si articola nell'ambito del programma Drug Prevention and Information DPIP Programme -Prevenzione e informazione sulle droghe. Il suddetto programma è orientato ad ottenere un maggiore livello di protezione, benessere e coesione sociale prevendendo e riducendo l'uso delle droghe, la dipendenza e i pericoli per la società e la salute causate dall'uso di sostanze stupefacenti.

Scadenza: 11 luglio 2013

Destinatari del bando:

Il progetto è di carattere transnazionale e prevede la partecipazione di almeno 2 stati membri EU.
Possono presentare il progetto: organizzazioni no-profit, organizzazioni non governative, autorità regionali o locali di alto livello (incluse AASSPP e Policlinici Universitari), dipartimenti universitari o centri di ricerca. Autorità pubbliche operanti a livello nazionale non sono eleggibili.

Durata massima: 24 mesi

Cofinanziamento EU: massimo 80%

I progetti da sottoscrivere devono vertere sui seguenti campi:

  • Studio e ricerca nel campo delle droghe
  • Scambio di buone prassi
  • Periodi di formazione
  • Visite studio
  • Scambio di personale tra strutture specializzate
  • Meeting, seminari, conferenze
  • Una combinazione di questi

Saranno privilegiati i progetti riguardanti l'uso di nuove sostanze psico-attive.

Codice Call: JUST/2013/DPIP/AG

Il bando e i documenti necessari alla submission della call sono disponibili presso il portale del DG Justice della Commissione Europea.



 

Secondo Bando per la raccolta di progetti congiunti di Ricerca per la Cooperazione scientifica e tecnologica tra Italia e Israele

Nell'ambito delle attività previste dall'Accordo di cooperazione industriale, scientifica e tecnologica tra Italia e Israele (L.154/2002, Art 4), in data 16.05.2013 il Ministero degli Affari Esteri italiano (MAE), ed il Ministero della Scienza, Tecnologia e Spazio israeliano  (MOST), hanno pubblicato il Secondo Bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca per la Cooperazione scientifica e tecnologica tra i due paesi.

I gruppi di ricerca italiani ed israeliani sono invitati a presentare proposte di ricerca nei seguenti settori:

1. Nuovi approcci per combattere gli agenti patogeni trattamento-resistenti

2. Materiali avanzati Multifunzionali

3. Disponibilità di acqua e di cibo (inclusi i rischi connessi)

 

Modalità di partecipazione

L'attività di cooperazione può essere effettuata con le seguenti modalità:

- Attività di ricerca congiunta nella quale sottoprogetti interdipendenti di un singolo progetto vengono realizzati nei laboratori italiani ed israeliani;

- Approcci complementari metodologici ad un problema comune;

- Uso condiviso di strutture di ricerca, materiali, attrezzature e/o servizi da parte di scienziati che intendono cooperare tra loro;

- Programmazione congiunta della ricerca.

 

Requisiti di partecipazione:

Il partner italiano dovrà essere una Università pubblica o privata, un Ente/Istituto di ricerca pubblico o privato.

I partner industriali sono incoraggiati a partecipare, in collaborazione con Istituzioni Accademiche o di Ricerca.

Qualora al progetto partecipino più partner, prima di stipulare il contratto con il MAE questi dovranno obbligatoriamente fondersi in Consorzio, Raggruppamento Temporaneo di Imprese, etc..

 

Modalità di presentazione della domanda:

La proposta di progetto deve essere presentata dal Partner italiano ed israeliano congiuntamente, utilizzando il modulo di candidatura in inglese di cui all'allegato A, e relativo preventivo di spesa (allegato B), sotto riportati. I progetti presentati saranno valutati da entrambe le autorità competenti. Per l'Italia: Ministero degli Affari Esteri - DGAP - Direzione Generale Affari Politici e di Sicurezza, Ufficio VIII.

 

Ogni ricercatore potrà presentare un solo progetto

Termine per la presentazione delle domande: 04/07/2013

Spese finanziabili per i gruppi di ricerca italiani

- Spese di Viaggio (Italia - Israele)

- Vitto e alloggio per missioni

- Consulenze Esterne (massimo il 7% del budget totale di parte italiana)

- Acquisto/noleggio di materiale/attrezzature/strumenti

- Spese generali di amministrazione

 

Modalità di Finanziamento dei Progetti

I finanziamenti saranno accordati esclusivamente a progetti di ricercatori di nazionalità italiana (o UE, legalmente residente in Italia) ed israeliana.

Il sostegno finanziario per Progetto è pari ad un totale massimo di circa ¤ 40.000 per parte, per l'intero periodo di due anni. Verrà finanziato un numero massimo di 10 progetti di ricerca congiunti.

I finanziamenti verranno concessi a ciascun partner dalle proprie Autorità nel rispetto delle leggi, norme, regolamenti e procedure nazionali in vigore. In Italia, ciascun Progetto selezionato potrà essere finanziato fino al 50% dei costi documentati di ricerca e sviluppo. Qualora il progetto di ricerca abbia successo e dia luogo a profitti, la restituzione delle royalties dovrà avvenire in base alla norme e procedure vigenti.

 

Il sostegno finanziario di parte italiana sarà erogato al termine del Progetto, senza anticipi in corso d'opera, previa presentazione di una Relazione contabile delle spese ammissibili.

Per ulteriori dettagli sui requisiti e le modalità di partecipazione, consultare il testo integrale del bando, le norme integrative per la partecipazione italiana e per la rendicontazione dei progetti (legge 154/2002), la domanda di partecipazione (allegato A) e il preventivo di spesa (allegato B) sotto riportati.

Bando scientifico 2013
Scientific call 2013
Norme integrative Bando Scientifico
Allegato A - Application Form Bando Scientifico
Allegato B - Preventivo di Spesa Bando Scientifico
FAQ Bando Scientifico



 

Azioni Marie Curie: Sovvenzioni di integrazione per la carriera (CIG) Borse di studio per ricercatori

Questa Azione mira a migliorare le prospettive di integrazione professionale di ricercatori che intendono proseguire la loro carriera in Europa. Le sovvenzioni permettono ai ricercatori, che hanno ottenuto un lavoro stabile e che stanno pensando di stabilirsi in Europa, di gestire un budget di ricerca personale, contribuendo così a favorire un duraturo inserimento professionale e al successo della loro carriera scientifica.

A chi è rivolto: Ricercatori con almeno 4 anni di esperienza di ricerca post-laurea o con dottorato di ricerca di qualsiasi nazionalità che, alla data del termine ultimo di presentazione delle proposte, non hanno risieduto o svolto la propria attività principale (lavoro, studio, ecc) nel paese della loro organizzazione ospitante per più di 12 mesi nei 3 anni immediatamente precedenti il ??termine di riferimento (soggiorni brevi, come le vacanze, non sono presi in considerazione).

Scadenza: 18 settembre 2013 ore 17:00 (ora locale Bruxelles)

Finanziamento: Il sostegno finanziario consisterà in un contributo forfettario annuale di ¤ 25.000 per ricercatore per una durata massima di 4 anni.

Programma specifico: People

Codice identificativo: FP7-PEOPLE-2013-CIG

Guide for Applicants - Linee guida e documentazione



 

Rapporto 2012 sulla salute in Europa

L'Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS, ha pubblicato il Rapporto 2012 sulla salute in Europa, che descrive i miglioramenti complessivi nello stato di salute della popolazione Europea mettendo in evidenza le disparità tra paesi. Il documento si basa sull'analisi di fattori demografici ed epidemiologici di 53 Stati in un arco di tempo che va dal 1980 fino al 2010.

Il rapporto fornisce ai decisori politici e agli operatori della Sanità Pubblica le evidenze epidemiologiche che sono alla base degli obiettivi di Salute 2020, l'approccio con il quale misurarne i progressi e le modalità di collaborazione, considerando il benessere come indicatore primo dei progressi in salute. 



 

Inviti a presentare proposte nell'ambito del 7° programma quadro di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione, programma specifico "Persone"

Il 14 Marzo 2013 sulla gazzetta ufficiale dell'Unione Europea (link: http://eur-lex.europa.eu/it/index.htm), è stato pubblicato l'invito a presentare proposte nell'ambito del 7° programma quadro di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione, programma specifico «Persone» (Azioni Marie Curie). Vedi Testo ufficiale:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2013:075:0011:0011:IT:PDF

L'invito riguarda quattro bandi, volti a favorire lo sviluppo delle carriere dei ricercatori e la mobilità internazionale nella ricerca.

1. Borse di studio internazionali per ricercatori che si recano all'estero (FP7-PEOPLE-2013-IOF)

2. Borse di studio internazionali per ricercatori provenienti dall'estero (FP7-PEOPLE-2013-IIF)

3. Borse di Studio intraeuropee per lo sviluppo della carriera (FP7-PEOPLE-2013-IEF)

4. Borse di studio di perfezionamento professionale dei ricercatori all'estero (FP7-PEOPLE-2013-GIG). 





 

Programma LIFE+ (2007-2013)

In data 19 Febbraio, sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE (2013/C 47/10) è stato pubblicato il bando del Programma Life +  per l'anno 2013 (testo del bando:

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2013:047:0021:0023:IT:PDF) 

L'avviso riguarda i seguenti temi:

  1. LIFE+ Natura e biodiversità
  2. LIFE+ Politica e governance ambientali
  3. LIFE+ Informazione e comunicazione

Nell'ambito del Tema 2, l'area prioritaria di interesse in ambito sanitario è "Ambiente e Salute": sviluppare l'informazione di base relativa alle politiche in tema di Ambiente e Salute tenendo conto del Piano d'azione europeo 2004-2010, finalizzato a ridurre le malattie provocate dall'inquinamento ambientale".

L'attuazione del programma tiene conto del programma strategico pluriennale e delle priorità annuali di ogni singolo paese (per l'Italia Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Link:

http://www.minambiente.it/home_it/menu.html?mp=/menu/menu_attivita/&m=LIFE_.htm);

Per consultare le priorità per  l'Italia, Link:

http://www.minambiente.it/export/sites/default/archivio/allegati/life/cfp2013/nap_italy.pdf).

 

Beneficiari

L'invito è rivolto ad Enti pubblici e/o privati, operatori e istituzioni stabiliti negli Stati membri dell'Unione europea o in Croazia.

I progetti non richiedono necessariamente il requisito del partenariato transnazionale, ma possono essere presentati da un solo proponente; la scelta del partenariato va fatta solo se la transnazionalità offre valore aggiunto al progetto.

 

Tipologia di Progetti:

-Progetti di migliori pratiche

-Progetti di dimostrazione

-Progetti innovativi

-Campagne di comunicazione e sensibilizzazione

 

Risorse Finanziarie Disponibili

278.000.000 Euro, di cui 24.438.282 Euro per l'Italia

 

Percentuali di cofinanziamento dell'UE

La percentuale massima del sostegno finanziario dell'UE è pari al 50 % delle spese ammissibili.

 

Scadenza

Le proposte di progetto devono essere convalidate e presentate alle autorità nazionali competenti mediante eProposal entro il 25 giugno 2013. Le proposte saranno presentate dalle autorità nazionali alla Commissione entro il 5 luglio 2013.

 

Per ulteriori approfondimenti su procedure, linee guida e modulistica consultare:

http://ec.europa.eu/environment/life/funding/lifeplus2013/call/index.htm



 

"Ambient Assisted Living" (AAL) - (VI Bando)

Il 31 Gennaio 2013 è stato pubblicato il 6° bando del Programma Congiunto Ambient Assisted Living (AAL), che mira allo sviluppo di soluzioni ICT per migliorare la qualità della vita delle persone anziane, aumentandone l'autonomia e la partecipazione alla vita sociale e produttiva. Con il bando saranno sostenuti progetti collaborativi per attività di ricerca e sviluppo.

 

Sito web AAL: http://www.aal-europe.eu/launch-of-call-6/

 

Partenariato: deve essere costituto da almeno 3 organizzazioni indipendenti di almeno 3 paesi aderenti al programma AAL. Il consorzio deve comprendere almeno 1 partner industriale, 1 piccola media impresa (PMI) e un'organizzazione rappresentativa degli utenti finali. Le dimensioni del consorzio possono variare da 3 a 10 partner. I candidati italiani possono essere imprese, università e organismi di ricerca

 

Durata: 12 - 36 mesi

 

Scadenza: 30 Aprile 2013

 

Risorse Finanziarie Disponibili

41.762.000 Euro (il finanziamento massimo è di 3 M. Euro per ciascun progetto)

 

I progetti saranno cofinanziati dalla Commissione Europea e da risorse nazionali dei paesi aderenti al programma. I partecipanti italiani saranno finanziati dal MIUR, secondo le norme nazionali stabilite dal DM 593/2000 (Fondo Agevolazioni della Ricerca) per un finanziamento complessivo di 1.100.000 Euro.

 

Indicativamente il contributo del MIUR potrà coprire il 50% dei costi ammissibili per le attività di ricerca e il 25% per le attività di sviluppo sperimentale. Per ulteriori dettagli (sito MIUR:

http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ricerca/ricerca-internazionale/art169/aal).

 

Per ulteriori approfondimenti:

 

Testo del Bando: http://www.aal-europe.eu/wp-content/uploads/2013/03/AAL-2013-6-call-text-20130326.pdf.

 

Linee guida:

http://www.aal-europe.eu/wp-content/uploads/2013/04/Guide_for_Applicants_20130408.pdf



 

Programma PROGRESS 2007-2013 (Sezione 5: Parità di Genere)

Bando: Supporto ad Attività di Informazione e Comunicazione finalizzate ad Eliminare la Violenza contro le Donne 

L'obbiettivo del bando è di supportare gli attori nazionali nello sviluppo e la messa in atto di azioni di informazione e comunicazione volte ad eliminare la violenza contro donne e ragazze nei paesi aderenti al programma.

 Tra le azioni possibili, quelle di maggiore interesse in ambito socio-sanitario sono volte sia a informare e comunicare in materia di violenza sulle donne, sia a formare il personale dei servizi (sanitari ed educativi, di giustizia, altri settori) sulla pratica delle mutilazioni genitali.

 Le possibili attività includono l'organizzazione di campagne informative, attività educative e formative, scambi di esperienze e buone pratiche, seminari, conferenze e giornate informative con istituzioni pubbliche e private (scuole, università, ospedali, altri).   

 

Condizioni di partecipazione:

Beneficiari: Priorità verrà concessa alle proposte presentate da Ministeri per le pari opportunità o da organismi di parità incaricati ai sensi della Direttiva 2002/73/CE. I progetti presentati da altro Ministero nazionale sono ammissibili solo se il Ministero o gli organismi di parità incaricati non presentano candidature. I progetti possono essere realizzati singolarmente dal proponente, oppure con il coinvolgimento di altre organizzazioni partner.

La Commissione Europea incoraggia il coinvolgimento, in qualità di partner co-beneficiari, di attori chiave pertinenti a livello nazionale e/o a livello europeo (ad esempio servizi pubblici locali o regionali, servizi sanitari, servizi educativi, servizi di tutela dei minori, magistratura, polizia, altri).

 

Ciascun paese ammissibile a PROGRESS può presentare un solo progetto.

 

Durata: massimo 24 mesi

 

Scadenza: 16/05/2013

 

Risorse Finanziarie Disponibili: 3.700.000 Euro

 

Le richieste di finanziamento per ogni progetto devono essere comprese tra 100.000 Euro e 400.000 Euro, con preferenza per le proposte con una richiesta di almeno 200.000 Euro. Il contributo da parte della Commissione Europea può corrispondere ad un massimo dell'80% dei costi  eleggibili.

 

Per ulteriori approfondimenti su procedure, linee guida e modulistica consultare:

 

Sito Web: http://ec.europa.eu/justice/newsroom/grants/just_2012_prog_ag_vaw_en.htm

 

Testo del Bando:

http://ec.europa.eu/justice/newsroom/files/just_2012_prog_ag_vaw_2_en.pdf



 

L'UE ha finanziato 26 nuovi progetti di ricerca sulle malattie rare

In occasione della giornata sulle Malattie Rare, in data 28 Febbraio 2013, la Commissione Europea ha annunciato il finanziamento di 26 nuovi progetti di ricerca sulle malattie rare per un totale di 144 milioni di euro (vedi rassegna stampa: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-13-169_en.htm?locale=en).  

I progetti sono stati selezionati nell'ambito del Settimo Programma Quadro 2007-2013, Bando 7FP-HEALTH: SALUTE priorità tematica 1 (Cooperazione), inerente attività comunitarie di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione. I progetti selezionati coinvolgono oltre 300 partecipanti provenienti da 29 paesi europei e non e comprendono gruppi di ricerca di istituti universitari, piccole e medie imprese e gruppi di pazienti.

I 26 progetti approvati riguardano un'ampia gamma di malattie rare, incluse le patologie cardiovascolari, metaboliche ed immunitarie. Hanno come obiettivo comune la condivisione di risorse e la collaborazione tra paesi finalizzate al miglioramento delle conoscenze sull'origine e sui meccanismi di queste malattie, al perfezionamento dell'approccio diagnostico e terapeutico, sia in ambito ospedaliero che nelle strutture sanitarie.

Le azioni previste variano dall'innovazione biotecnologica nella cura dell'insufficienza epatica, al miglioramento del trattamento dei dati per fini diagnostici nelle malattie renali rare, allo sviluppo di farmaci per il trattamento di malattie genetiche gravi responsabili di artriti, cardiopatie e disabilità.

Molti di questi nuovi progetti contribuiranno al lavoro del consorzio internazionale per la ricerca sulle malattie rare (IRDiRC), che rappresenta la più grande iniziativa di ricerca collettiva su scala mondiale. Avviato dalla Commissione europea insieme a partner nazionali e internazionali, ha come obiettivo principale di fornire, entro il 2020, i mezzi per poter diagnosticare e curare gran parte di queste malattie. Complessivamente il numero di progetti di ricerca cooperativa finanziati dall'UE per le malattie rare ha pressoché raggiunto quota 100 negli ultimi sei anni, per un investimento totale di quasi 500 milioni di euro.

 

Per approfondimenti consultare i seguenti siti:

Politica UE sulle malattie rare

Q&A on 26 new EU research projects on rare diseases

Ricerca sanitaria dell'UE sulle malattie rare



 

Bando per la Raccolta di Progetti Congiunti di Ricerca, Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele

Nell'ambito delle attività previste dall'Accordo di Cooperazione nel Campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele, la Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza del Ministero degli Affari Esteri (LINK: http://www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Struttura/DGAffariPoliticiSicurezza/) e l'ufficio competente del Ministero dell'Industria, Commercio e Lavoro Israeliano (Office of the Chief Scientist - OCS; LINK: http://www.moital.gov.il/NR/exeres/C4A8C9EC-7BDF-431D-AEC5-CBB57D839FC.htm.), in data 5 Marzo 2013 è stato lanciato un bando per la selezione di progetti congiunti di Ricerca e Sviluppo tra i due paesi (vedi comunicato Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca).

 

I progetti possono essere presentati nelle seguenti aree:

- medicina, salute pubblica e organizzazione ospedaliera;
- biotecnologie;
- agricoltura e scienze dell'alimentazione;
- nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali;
- applicazioni dell'informatica nella formazione e nella ricerca scientifica;
- ambiente, trattamento delle acque;
- comunicazioni;
- innovazioni dei processi produttivi;
- spazio;
- tecnologie dell'informazione, comunicazioni di dati, software;
- qualunque altro settore di reciproco interesse.

 

Requisiti di partecipazione:

Partner Israeliano: Impresa che può essere assistita tecnologicamente e scientificamente da un'Università, Centro di Ricerca, etc.

Partner Italiano: Impresa o Università, Centro di Ricerca, etc.

Le Università e i Centri di Ricerca Italiani dovranno essere obbligatoriamente affiancati da un'impresa.

I partner dovranno esprimere la volontà di cooperare, su base paritaria. I vincitori dovranno firmare un "Accordo di cooperazione" che regolerà la proprietà e l'uso del know-how e dei diritti di proprietà intellettuale derivanti dalla fase di ricerca e sviluppo. Il prodotto, processo o servizio dovrà presentare caratteristiche di innovazione tecnologica.

Supporto alla ricerca di partner israeliani:

- Contattare Uri Fishelson (Enterprise Europe Network-Israele) - email: uri@iserd.org.il;

- O consultare la banca dati online del MATIMOP: http://www.matimop.org.il/database.aspx

 

Modalità di presentazione della domanda:

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata simultaneamente alle Autorità Competenti dei paesi, mediante l'apposito formulario in lingua Inglese:

Per l'Italia: Ministero degli Affari Esteri - Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza, Ufficio VII.  

Termine per la presentazione delle domande: 02/05/2013

 

Criteri di Valutazione

1) Novità della proposta e possibile impatto sulle attività industriali - innovazione tecnologica;

2) Competenza dei partner nell'esecuzione delle attività e valore aggiunto derivante dalla  cooperazione;

3) Risultati economici attesi dalla realizzazione del progetto;

4) Rilevanza della proposta in relazione ai principali obiettivi strategici dei rispettivi governi, nella R&S industriale.

5) Capacità e risorse dei partner (personale, infrastruttura, situazione finanziaria, marketing).

 

Modalità di Finanziamento dei progetti

I finanziamenti verranno concessi a ciascun partner dalle proprie Autorità nel rispetto delle leggi, norme, regolamenti e procedure nazionali in vigore. I progetti approvati potranno essere finanziati fino al 50% dei costi documentati di ricerca e sviluppo. Qualora il progetto di ricerca abbia successo e dia luogo a profitti, la restituzione delle royalties dovrà avvenire in base alla norme e procedure vigenti.

 

Per ulteriori dettagli sui requisiti e le modalità di partecipazione, consultare il testo integrale del bando, le norme integrative per la partecipazione italiana e per la rendicontazione dei progetti (legge 154/2002), e la domanda di partecipazione (inclusa dichiarazione sostitutiva), sotto riportati.

 

Bando Italia-Israele - Israel-Italy Call for Proposals

Norme integrative per la partecipazione italiana

Application Form

Dichiarazione sostitutiva contraenti pubblici

Dichiarazione sostitutiva contraenti privati

FAQ
 



 

BANDO PRIN 2012

In data 28 Dicembre 2012 è stato pubblicato sul Sito web del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca il Decreto Ministeriale n.957 che disciplina le procedure di finanziamento dei Progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN 2012).

Le proposte progettuali, di durata triennale, possono riguardare uno o più settori tra quelli supportati dallo European Research Council (ERC), come: Scienze sociali e Umane (SH - Social Sciences and Humanities), Scienze Fisiche e Ingegneria (PE - Physical Sciences and Engineering), Scienze della vita (LS- Life Sciences). Nel caso di attività plurisettoriali, si deve indicare il settore prevalente.

In particolare, il settore "Scienze della vita" prevede le seguenti aree tematiche:

? LS1 - Biologia Molecolare e strutturale e Biochimica

? LS2 - Genetica, Genomica, Bioinformatica e Biologia dei Sistemi

? LS3 - Biologia Cellulare e dello Sviluppo

? LS4 - Fisiologia, Fisiopatologia ed Endocrinologia

? LS5 - Neuroscienze e disturbi neurali

? LS6 - Immunità e infezioni

? LS7 - Strumenti diagnostici, terapie e Salute pubblica

? LS8 - Popolazione e biologia ambientale

? LS9 - Scienze della vita applicate e biotecnologia

Beneficiari dei progetti sono le Università e gli Organismi di ricerca (soggetti pubblici o privati) nazionali e internazionali, senza scopo di lucro.

Per ogni progetto selezionato il MIUR eroga un finanziamento pari al 70% dei costi riconosciuti congrui.

Maggiori dettagli sulle Caratteristiche dei progetti, le Procedure di presentazione (preselezione, invio proposta completa, modulistica) e le procedure di valutazione sono contenute nel Decreto.

Scadenza: ore 14.00, 11 Febbraio 2013

Sito web: http://prin.miur.it/

 



 

Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica (2008-2013): Invito a presentare Progetti 2013

Il 20 Dicembre 2012 è stato pubblicato sul Sito web della Commissione Europea - Direzione Generale per la Salute e i Consumatori - l'Invito a presentare Progetti 2013 per il Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica (2008-2013).

Sei sono le aree tematiche individuate dall'Invito e descritte in dettaglio nel "Piano di lavoro annuale 2013" adottato dalla Commissione Europea il 28 Novembre 2012:

  1. Elaborare strategie per migliorare la diagnosi precoce dell'HIV/AIDS ed offrire terapie e cure tempestive ai gruppi più a rischio e nelle Regioni prioritarie
  1. Combattere le malattie croniche e promuovere un invecchiamento sano nel corso dell'intero ciclo di vita
  1. Supportare le priorità del Partenariato europeo per l'innovazione sull'invecchiamento sano e attivo
  1. Creare una rete pilota di cooperazione tra centri di oncologia pediatrica
  1. Creare una rete pilota di cooperazione tra centri altamente specializzati di neurologia, neurofisiologia clinica e neurochirurgia
  1. Supportare una rete di informazioni sul Mesotelioma polmonare

 

Soggetti beneficiari: Organizzazioni non governative, Enti pubblici, Amministrazioni pubbliche, Università, Istituti di istruzione superiore, Istituti di ricerca pubblici e privati di uno dei Paesi membri dell'UE e dei Paesi Partner del Programma (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Croazia). Organizzazioni che hanno sede in altri Paesi al di fuori di quelli indicati, possono partecipare solo come subcontractor o associati.

Le domande di candidatura devono essere redatte compilando la modulistica specifica (application form) disponibile sul Sito web della Commissione Europea all'indirizzo seguente: http://ec.europa.eu/eahc/health/projects.html.

Il contributo dell'Unione europea può coprire sino ad un massimo del 60 % dei costi ammissibili del progetto. Il restante 40 % per cento dei costi dell'azione deve essere finanziato da fondi dei partner (ad esempio le spese del personale). Solo in casi di eccezionale utilità della proposta, i Progetti possono ricevere fino all'80 % di co-finanziamento comunitario.

Scarica il testo del Bando.

Scadenza: 22 Marzo 2013

Sito web:

http://ec.europa.eu/health/programme/how_does_it_work/call_for_proposals/index_en.htm

 



 

VII Bando "ICT Policy Support Programme"

Il 21 Dicembre 2012 è stato pubblicato sul Participant portal della Commissione Europea il VII bando "ICT Policy Support Programme" ed il "CIP ICT PSP Work programme 2013" nell'ambito del Programma Quadro per la Competitività e Innovazione (CIP).

Il Bando finanzia progetti che favoriscono lo sviluppo delle tecnologie innovative dell'informazione e della comunicazione. In particolare, il Tema 3 "ICT per la salute, per l'invecchiamento sano e l'inclusione", prevede:

  • Obiettivo 3.1: Sostenere la distribuzione su larga scala di servizi mirati al supporto dell'invecchiamento sano e attivo

 

  • Obiettivo 3.2: Sviluppare e diffondere soluzioni innovative di e-Health, per l'invecchiamento sano e attivo e la vita assistita, favorendo le soluzioni innovative (Public procurement of innovative Solutions - PPI)

 

  • Obiettivo 3.3: Facilitare il networking per la Salute, l'invecchiamento sano e l'inclusione

 

  • Obiettivo 3.4: Migliorare la mobilità assistita per gli utenti della strada più anziani o con maggiori difficoltà, attraverso l'uso delle nuove tecnologie (ICTs)

 

  • Obiettivo 3.5: Sviluppare e migliorare soluzioni biofotoniche per la diagnosi, il monitoraggio e il trattamento delle malattie infettive (ad esempio HIV/AIDS, ecc.)

 

Maggiori dettagli sui singoli Obiettivi, gli Strumenti di finanziamento adottati per ciascuno di questi (Pilot A, Pilot B e Thematic Network), le Caratteristiche dei progetti ed il Budget, sono riportati nel "CIP ICT PSP Work programme 2013".

Beneficiari dei progetti sono Persone giuridiche (Enti pubblici, Enti locali, Imprese, Università, Centri di ricerca, ONG, ecc) e Persone fisiche residenti negli Stati membri dell'Unione Europea o Paesi Associati al programma (Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Turchia, Croazia, Serbia e Montenegro).

Scadenza: 14 Maggio 2013

Sito web: https://ec.europa.eu/digital-agenda/en/ict-policy-support-programme-participate



 

Programma Progress: invito a presentare Progetti per Sperimentazioni di Politica sociale

Il 28 Novembre 2012 è stato pubblicato sul Portale della Commissione Europea "Employment, Social Affairs & Inclusion" il Bando "Progetti per Sperimentazioni di Politica sociale - VP/2012/007" nell'ambito del Programma PROGRESS.

Obiettivo del Bando è migliorare la qualità e l'efficacia delle Politiche sociali e facilitare il loro adeguamento alle nuove esigenze e sfide sociali.

I Progetti dovranno contribuire a sviluppare e a testare approcci socialmente innovativi alle priorità della Politica Comunitaria in materia di protezione e inclusione sociale, stabilite dalla Piattaforma europea contro la povertà e l'esclusione sociale (iniziativa della "Strategia Europa 2020") e dal "Metodo Aperto di Coordinamento".

Le proposte devono essere presentate nell'ambito dei seguenti Temi:

·         Promozione di un invecchiamento attivo e sano, attraverso azioni settoriali finalizzate a: migliorare lo stato di Salute e la qualità della vita; sostenere la sostenibilità e l'efficienza dei Servizi sanitari e dei Servizi sociali; garantire condizioni di lavoro dignitose prolungando la vita lavorativa; promuovere l'inclusione sociale e la vita indipendente per tutti i cittadini (con particolare attenzione alle persone anziane), come indicato nel "Piano di attuazione strategico del Partenariato europeo per l'innovazione sull'invecchiamento attivo e sano";

·         Promozione di misure a favore dei Giovani per combattere e prevenire la disoccupazione e l'esclusione;

·         Fornitura di servizi per l'infanzia di qualità, in linea con la "Strategia per la Parità tra donne e uomini (2010 - 2015)" e la "Comunicazione della Commissione Europea in materia di istruzione e cura della prima infanzia".

 

Beneficiari:

-          Autorità pubbliche (Ministeri, Amministrazioni nazionali, regionali e locali) con competenze nei settori della Salute, Occupazione e Politiche per la protezione sociale;

-          Organizzazioni della società civile (Organizzazioni non governative, Università, Organizzazioni per i Servizi Sociali, Associazioni delle Famiglie, Associazioni no profit, ecc.);

-          Parti sociali, Associazioni di rappresentanza del mondo del lavoro (Sindacati) e delle imprese.

 

Budget complessivo: 4.200.000,00 euro.

Costo totale eleggibile per i Progetti: tra i 700.000,00 ¤ e 1.000.000,00 ¤.

Il finanziamento UE copre l'80% dei costi del progetto. Il 20% deve essere garantito dal co-finaziamento del Proponente (Applicant) con risorse proprie o altre risorse.

Eventuali quesiti sul Bando possono essere inviati solo via e-mail all'indirizzo: EMPL-VP-2012-007@ec.europa.eu

Scadenza: 15 Febbraio 2013

Sito web:http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=630&langId=en&callId=367&furtherCalls=yes



 

Bandi "FEI" del Ministero dell'Interno per la realizzazione di Progetti a valenza territoriale

Il 2 Ottobre 2012 sono stati pubblicati sul Sito web del Ministero dell'Interno gli "Avvisi pubblici per la realizzazione di Progetti a valenza territoriale finanziati dal Fondo Europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi nell'ambito del Programma Annuale 2012".

Tra le Priorità previste dagli Avvisi, l'Azione 6 "Mediazione sociale e dialogo interculturale" e l'Azione 7 "Capacity building" sono di interesse per il settore Socio-sanitario.

L'Azione 6 intende promuovere interventi di mediazione sociale, sostenendo l'accesso ai Servizi, in via prioritaria in ambito sanitario e alloggiativo e favorendo la conoscenza ed accettazione reciproca tra società d'accoglienza e collettività straniere.

È possibile presentare Progetti di tutela Sanitaria rivolti ai cittadini stranieri, con particolare attenzione alle questioni di genere, finalizzati a garantire l'accesso al Servizio Sanitario Nazionale ed alle cure, tramite servizi informativi, di mediazione linguistico- culturale, servizi mirati, ecc.

L'Azione 7 intende migliorare i livelli di gestione ed erogazione dei Servizi pubblici ed amministrativi rivolti ai cittadini di paesi terzi, nonché promuovere interventi di mainstreaming che prevedano l'inserimento dei temi dell'integrazione nella programmazione e nell'attuazione degli interventi di Politica sociale.

È possibile presentare Progetti che prevedono interventi di aggiornamento rivolti agli operatori della Pubblica Amministrazione finalizzati a migliorare la capacità dei pubblici uffici di fornire Servizi mirati all'utenza straniera e comunicare in contesti multiculturali.

Per entrambe le Azioni, i soggetti ammessi a presentare le Proposte progettuali sono le ASL, Aziende Ospedaliere, Enti locali, loro unioni e consorzi, Università, Enti di Ricerca, altri.

Il budget complessivo di ogni progetto proposto, non deve essere inferiore a 50.000 ¤ (IVA inclusa) né superiore alla dotazione finanziaria complessiva indicata dalla singola Azione, che prevede un importo rispettivamente pari a 3.000.000 ¤ e a 2.000.000 ¤.

La domanda di ammissione deve essere redatta compilando la modulistica disponibile sul Portale https://www.fondisolid.interno.it.

Scadenza: 07.12.2012

Sito web:
http://www1.interno.gov.it/mininterno/site/it/sezioni/servizi/bandi_gara/dip_liberta_civili/2012_10_02_avvisi_fei.html



 

Nasce la South Transplant Alliance: Una rete mediterranea per i trapianti.

Il 1 Ottobre 2012, il Centro nazionale Trapianti (Italia), l'Organizacion Nacional de Trasplantes (Spagna) e l'Agence de la biomedicine (Francia) hanno firmato a Roma, nella sede dell'Istituto Superiore di Sanità, l'Accordo internazionale "South Transplant Alliance".

Obiettivo della rete dei trapianti, guidata per il primo triennio dalla presidenza italiana, è trovare soluzioni condivise e individuare una strategia comune per promuovere l'attività di donazione e di trapianto per tutta l'area mediterranea.

L'Accordo nasce dalla volontà delle tre agenzie nazionali dei trapianti di rispondere concretamente alle iniziative della Commissione Europea tra cui la Direttiva 2010/45/UE del 7 Luglio 2010 che definisce i provvedimenti e principi fondamentali di sicurezza e qualità per quanto riguarda la donazione, il reperimento e il trapianto di organi umani, nonché il Piano di azione per la donazione e il trapianto di organi (2009-2015) volto a rafforzare il coordinamento e la cooperazione fra gli Stati membri dell'UE.

Le attività di cooperazione tra i Paesi partner comprenderanno la realizzazione del Programma di donazione di rene cosiddetto "cross-over", le donazioni internazionali per i pazienti di difficile trapiantabilità, la promozione della cultura della donazione e l'organizzazione di audit sulle attività dei centri. Particolare impegno, inoltre, per la cooperazione con le nazioni emergenti del Mediterranean Transplant Network e del Council of Europe, con l'obiettivo di allargare il più possibile la rete fino a sviluppare collaborazioni con i Paesi dell'area del Mediterraneo, del Mar Nero e della Penisola balcanica.

Sito web: http://www.salute.gov.it/dettaglio/dettaglioNews.jsp?id=2203&tipo=new



 

Bando VII Programma Quadro "FP7-PEOPLE-2013-IRSES"

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato, sul Participant Portal della Commissione Europea, il Bando VII Programma Quadro "FP7-PEOPLE-2013-IRSES" nell'ambito del Programma specifico "Persone".

Il Programma internazionale di scambio per il personale di ricerca (IRSES) - Marie Curie Actions - mira a rafforzare i Partenariati di ricerca attraverso scambi di personale e attività di networking tra almeno due Organizzazioni di Ricerca indipendenti di almeno due diversi Stati membri dell'UE o Paesi Associati ed una o diverse Organizzazioni di ricerca appartenenti a Paesi con cui l'Unione Europea ha stretto un accordo in materia di Scienza e Tecnologia S&T o Paesi della Politica Europea di vicinato.

Rispetto alle altre Azioni Marie Curie, che forniscono opportunità per la mobilità dei singoli ricercatori, IRSES fornisce supporto alle Organizzazioni di ricerca per stabilire o rafforzare la cooperazione a lungo termine in tutti i settori della Ricerca scientifica e tecnologica di interesse dell'UE, attraverso un Programma coordinato e congiunto di scambio di ricercatori per brevi periodi.

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio.

Scadenza: 17 Gennaio 2013 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/people?callIdentifier=FP7-PEOPLE-2013-IRSES



 

Programma "Messaggeri della Conoscenza"

Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca - MIUR, ha pubblicato il 21 Settembre 2012 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sul sito www.miur.it il nuovo Programma "Messaggeri della Conoscenza" finalizzato a promuovere la realizzazione di progetti didattici presentati da docenti, studiosi ed esperti di qualunque nazionalità affiliati a Università delle Regioni della Convergenza (Campania, Calabria, Sicilia e Puglia) e a riconosciuti Centri di ricerca stranieri in possesso di una comprovata esperienza di didattica e di ricerca.

Per partecipare al Programma i Dipartimenti Universitari degli Atenei delle Regioni Convergenza devono segnalare, per via telematica, la propria disponibilità, utilizzando la procedura di registrazione disponibile alla pagina web https://messaggeri.cineca.it/strutture/.

Ogni progetto deve prevedere un'articolazione in tre fasi: attività didattica, periodo di studio all'estero, disseminazione dell'esperienza.

Scadenza: 9 Novembre 2012.

Sito web: http://www.ponrec.it/notizie/2012/settembre/messaggeri/



 

Bando VII Programma Quadro "Partenariati e Percorsi Professionali Industria-Università" (FP7-PEOPLE-2013-IAPP)

Il 2 Ottobre 2012 è stato pubblicato sul Participant Portal della Commissione Europea il Bando VII Programma Quadro "FP7-PEOPLE-2013-IAPP" nell'ambito del Programma specifico "Persone".

L'Azione "Partenariati e Percorsi Professionali Industria-Università" (Industry-Academia Partnerships and Pathways - IAPP) è finalizzata a favorire la cooperazione tra gli Organismi pubblici di ricerca e le Imprese private, in particolare le PMI (incluso le Industrie di trasformazione tradizionali) per lo sviluppo della formazione per la ricerca e delle carriere dei ricercatori.

Le proposte devono essere presentate da uno o più Istituti di ricerca (ad esempio Università, Centri di ricerca, ecc) e una o più Imprese commerciali (in particolare le PMI), di almeno due diversi Stati Membri dell'Unione Europea o Paesi Associati al VII PQ, che propongono un Progetto sulla base di un "Programma di cooperazione congiunta" da realizzare attraverso le seguenti modalità:

-          Scambio di know-how ed esperienze inter-settoriali attraverso il distaccamento di personale tra i due settori nell'ambito del partenariato;

-          Attività di rete, organizzazione di workshop e conferenze coinvolgendo il personale di ricerca e i ricercatori esterni;

-          Assunzione opzionale di ricercatori esperti esterni al partenariato.

I progetti possono riguardare i seguenti ambiti disciplinari (Chimica, Scienze Umane e Sociali, Scienze Informatiche ed Ingegneria, Ambiente e Scienze della Terra, Salute, Matematica e Fisica, ecc).

I Beneficiari delle azioni sono:

Early-stage researchers: Ricercatori che si trovano nei primi quattro anni (o esperienza full-time di ricerca equivalente) della loro carriera di ricerca, non in possesso del titolo di dottorato, provenienti dagli Stati membri dell'Unione Europea o Paesi Associati al VII PQ;

Experienced researchers: Ricercatori esperti in possesso di un diploma di dottorato o con almeno quattro anni di esperienza di ricerca full time equivalente, provenienti dagli Stati membri dell'Unione Europea o Paesi Associati al VII PQ.

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio.

Scadenza: 16 Gennaio 2013 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/people?callIdentifier=FP7-PEOPLE-2013-IAPP



 

Invito per la raccolta di Progetti congiunti di ricerca tra Italia e Egitto (2013- 2015)

Nell'ambito dell'"Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica fra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo della Repubblica d'Egitto", firmato al Cairo il 29 aprile 1975, la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (Economia, Cultura e Scienza) - Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica del Ministero italiano degli Affari Esteri e il Ministero per la Ricerca scientifica Egiziano hanno lanciato un invito a presentare Progetti congiunti di ricerca tra Italia e Egitto che ricadono nel Programma Esecutivo di cooperazione Scientifica e Tecnologica (2013 - 2015).

Ogni ricercatore, interessato all'invito, può presentare un solo Progetto di ricerca, con ricercatori di entrambi i Paesi, nelle seguenti aree tematiche:

  • Agricoltura, Scienze dell'Alimentazione
  • Design Ingegneristico e Tecnologico
  • Scienze dell'Informazione e della Comunicazione
  • Energia, Ambiente
  • Salute, Biotecnologie e Medicina
  • Nanotecnologie e Materiali Avanzati
  • Spazio e Fisica
  • Tecnologie Applicate al Patrimonio Culturale e Naturale
  • Geologia e Geofisica
  • Sistemi di Trasporto e Tecnologie per il settore auto

Maggiori informazioni sull'avviso sono disponibili inviando un'e-mail all'indirizzo: DGSP.UST2@esteri.it

Scadenza: 15 Ottobre 2012

Sito web: http://www.esteri.it/MAE/IT/Politica_Estera/Cultura/CooperScientificaTecnologica/ProgrammiEsecutivi/20120905_Egitto_Call_2013-2015.htm



 

Bando VII Programma Quadro "FP7-SSH-2013-1"

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato, sul Participant Portal della Commissione Europea, il Bando VII Programma Quadro "FP7-SSH-2013-1" nell'ambito del Programma specifico "Cooperazione", area tematica 8 "Scienze Socio-economiche ed Umanistiche".

In particolare il Topic "3.2-1. Social Innovation - empowering people, changing societies?" incoraggia lo sviluppo della Ricerca comparativa e multidisciplinare sul tema "Innovazione sociale" con riferimento ad una vasta gamma di settori come Energia, Ambiente e cambiamenti climatici, Salute, Acqua e Cibo, Mobilità e Trasporti, Occupazione, Istruzione, Gioventù, Famiglia, Politiche sociali, ecc.

L'invito è rivolto a Persone giuridiche indipendenti (Istituti di ricerca, Università, Imprese, (incluso le PMI) ecc, con sede in uno dei 27 Stati Membri dell'Unione Europea o Paesi Associati al VII PQ.

I progetti di ricerca collaborativa (Collaborative Project - Large Scale Integrating Project) devono prevedere almeno cinque Persone giuridiche indipendenti (Istituti di ricerca, Università, Industria, PMI, ecc), ciascuna con sede in uno Stato membro dell'Unione Europea o Paese associato e non più di due tra queste con sede nello stesso Stato membro dell'Unione Europea o Paese associato.

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio in cui i Proponenti devono inviare il progetto completo (Full Project Proposal).

Scadenza: 31 Gennaio 2013 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/cooperation?callIdentifier=FP7-SSH-2013-1



 

Fondazione Gino Galletti Neuroscience Prize 2013

Il 28 Agosto 2012 la "Fondazione Gino Galletti" ha annunciato un concorso per un premio di ¤ 10.000,00 destinato ad un giovane ricercatore europeo, autore principale di una pubblicazione scientifica sul tema delle patologie neurodegenerative che portano alla demenza.

Il concorso è aperto a cittadini degli Stati membri dell'Unione europea che abbiano un'età al di sotto di 40 anni al 31 Dicembre 2012.

Scadenza: Il termine per la presentazione delle domande è il 30 Giugno 2013.

Sito web: http://www.fondazioneginogalletti.it/FGG/HP.htm



 

Consultazione sulla creazione di un Partenariato Publico-Privato (PPP) in "Scienze della vita" Programma Horizon 2020

Il 15 Luglio 2012 la Commissione Europea ha pubblicato sul Portale "Ricerca e innovazione" una consultazione pubblica per raccogliere le opinioni di cittadini, organizzazioni, autorità pubbliche, imprese, ecc, relative al lancio di un Partenariato Publico-Privato (PPP) nell'area di ricerca "Scienze della vita" del Programma Horizon 2020.

 

La proposta della Commissione Europea per Horizon 2020 prevede che la Priorità del Programma "Sfide della società" (Societal challenges) venga realizzata anche con un Partenariato Pubblico-Privato (PPP). Obiettivo della consultazione è individuare alcune aree di ricerca che dovranno essere sviluppate dal PPP per contribuire allo sviluppo del Tema "Salute, cambiamento demografico e benessere".

Scadenza: 4 ottobre 2012.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/consultations/life_science_h2020/consultation_en.htm

 



 

Consultazione pubblica per i prossimi bandi "Horizon 2020" a sostegno delle Infrastrutture di Ricerca

Il 15 Luglio 2012 la Commissione Europea ha pubblicato sul Portale "Infrastrutture di ricerca" una consultazione pubblica per raccogliere le "espressioni di interesse" in vista dei prossimi Bandi del Programma Horizon 2020, a sostegno delle Infrastrutture di Ricerca esistenti.

L'Obiettivo di questa consultazione è quello di fornire un accesso più ampio ed un uso più efficiente delle Infrastrutture di ricerca esistenti negli Stati membri dell'UE e Paesi Associati al VII Programma Quadro.

Per partecipare alla consultazione occorre suggerire agli esperti della Commissione Europea possibili argomenti futuri da trattare per sostenere le attività di cooperazione tra le Infrastrutture di ricerca (cd. Integrating activities).

I Temi possono riguardare anche l'ambito disciplinare della Salute Pubblica e possono essere proposti dalle comunità di ricerca e da tutti gli stakeholder interessati (Istituzioni, professionisti sanitari, cittadini, ecc).

Scadenza: Il termine per rispondere alla consultazione è il 22 ottobre 2012.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/infrastructures/index_en.cfm?pg=consultation



 

Nuovo Bando MIUR: "Smart Cities and Communities and Social Innovation"

Il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca - MIUR, in coerenza con gli orientamenti europei di "Horizon 2020", dell'Agenda Digitale Europea e del Piano Nazionale di E-Government, ha pubblicato il 5 Luglio 2012 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il nuovo Bando, finanziato nell'ambito del PON Ricerca e Competitività 2007-2013, per la presentazione di Idee progettuali per "SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION" rivolto ad imprese, centri di ricerca, Consorzi e società consortili, organismi di ricerca con sedi operative su tutto il territorio nazionale.

Il Bando (Decreto Direttoriale del 5 luglio 2012, n. 391/Ric.) è volto allo sviluppo di interventi e modelli innovativi finalizzati a dare soluzione a problemi di scala urbana, metropolitana e più in generale territoriale tramite un insieme di tecnologie, applicazioni, modelli di integrazione e inclusione. Le idee progettuali possono riguardare i seguenti ambiti:

  1. Invecchiamento della popolazione: sostenere lo sviluppo di soluzioni innovative per migliorare la qualità di vita e la cura della popolazione anziana, attraverso lo sviluppo di nuovi sistemi e servizi finalizzati ad agevolare la mobilità, il prolungamento della vita attiva e ridurre l'isolamento sociale, ivi inclusa la realizzazione di approcci diagnostici e terapeutici innovativi per malattie particolarmente critiche.
  2. Salute: promuovere nuovi modelli di Sistema sanitario, attraverso lo sviluppo di nuove tecnologie, soluzioni e componenti ICT funzionali e abilitanti che consentano l'attivazione di attività innovative nell'area della Salute e del benessere, lo sviluppo di servizi di e-sanità a livello sovra/regionale, locale e individuale, il miglioramento dell' interazione tra strutture sanitarie. 

Scadenza: 9 novembre 2012 per le Idee progettuali; 7 dicembre 2012 per i Progetti di innovazione sociale.

Sito web: http://www.istruzione.it/web/ricerca/home



 

Bando VII Programma Quadro "COFUND di programmi regionali, nazionali, internazionali" (FP7-PEOPLE-2013-COFUND)

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato, sul Participant Portal della Commissione Europea, il Bando VII Programma Quadro "FP7-PEOPLE-2013-COFUND" nell'ambito del Programma specifico "Persone".

Il Bando è finalizzato ad aumentare a livello europeo le possibilità di mobilità per la formazione e lo sviluppo della carriera di ricercatori esperti (laureati in possesso del dottorato di ricerca o laureati con almeno 4 anni di esperienza post-lauream di ricerca) provenienti da Stati Membri dell'Unione Europea e Paesi Associati al VII PQ.

È possibile presentare delle proposte pluriennali per il cofinanziamento di nuovi programmi o di programmi esistenti a livello regionale o internazionale che supportano la mobilità transnazionale dei ricercatori, contribuendo così ad ampliare le loro competenze e abilità pluri-interdisciplinari o esperienze intersettoriali.

L'Obiettivo di "COFUND" è duplice: aiutare i ricercatori a raggiungere e/o rafforzare una funzione indipendente di rilievo, (ad esempio divenendo ricercatore principale, professore universitario) o altre funzioni di alto livello nel settore dell'insegnamento e nel settore privato; reinserire professionalmente i ricercatori dopo un'esperienza di mobilità.

Le proposte di progetto devono essere presentate da soggetti pubblici e privati che finanziano o gestiscono Programmi di scambio, ed in particolare, Enti pubblici, Ministeri, Istituti di ricerca, Organizzazioni no-profit che svolgono attività di ricerca e sviluppo tecnologico, Organizzazioni internazionali, ecc.
I progetti possono riguardare i seguenti ambiti disciplinari (Chimica, Scienze Umane e Sociali, Scienze Informatiche ed Ingegneria, Ambiente e Scienze della Terra, Salute, Matematica e Fisica, ecc).
La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio.

Scadenza: 5 Dicembre 2012 alle ore 17:00.
Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/people?callIdentifier=FP7-PEOPLE-2013-COFUND



 

Bando VII Programma Quadro "Reti per la formazione iniziale dei ricercatori" (FP7-PEOPLE-2013-ITN)

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato, sul Participant Portal della Commissione Europea, il Bando VII Programma Quadro "PEOPLE-2013-ITN" nell'ambito del Programma specifico "Persone".

Il Programma finanzia la formazione iniziale di ricercatori del settore pubblico e privato che non hanno ancora un diploma di dottorato di ricerca o un'esperienza di ricerca full-time equivalente di quattro anni (Early-stage researchers), contribuendo così ad ampliare le loro competenze e migliorare le prospettive di carriera.

Il finanziamento è rivolto a Reti di organizzazioni dei Paesi eleggibili (Stati Membri dell'Unione Europea e Paesi Associati al VII PQ) costituite sulla base di un "Programma comune di formazione per la ricerca" in uno dei seguenti ambiti disciplinari (Chimica, Scienze Umane e Sociali, Scienze Informatiche ed Ingegneria, Ambiente e Scienze della Terra, Salute, Matematica e Fisica, ecc).

Il contributo comunitario concesso riguarda:

a)      l'assunzione dei ricercatori da formare;
b)      l'organizzazione di training ed i costi relativi alla creazione delle Reti;
c)      l'organizzazione di conferenze.

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio.


Scadenza: 22 Novembre 2012 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/people?callIdentifier=FP7-PEOPLE-2013-ITN 



 

BANDO VII Programma Quadro "ICT-2013-10".

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato sul Participant Portal della Commissione Europea il Bando VII Programma Quadro "ICT-2013-10" nell'ambito del Programma specifico "Cooperazione", area tematica 3 "Tecnologie dell'informazione e della comunicazione". Il Tema ha come obiettivo quello di sostenere lo sviluppo di Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) finalizzate alla previsione delle malattie, alla diagnosi precoce, alla prevenzione, al trattamento invasivo, alla gestione complessiva delle malattie ed al sostegno agli stili di vita sani.
Il Bando rivolge una particolare attenzione alle soluzioni ICT finalizzate a prolungare la vita autonoma ed il lavoro attivo delle persone, nonché alle tecnologie che mirano all'assistenza per le persone con disabilità. Vengono incoraggiate le piattorme ICT volte a migliorare la Governance e sostenere l'innovazione sociale. Di seguito i topic finanziati:
ICT-2013.5.1 Personalised health, active ageing and independent living
ICT-2013.5.2 Virtual Physiological Human
ICT-2013.5.3: ICT for smart and personalised inclusion
ICT 2013.5.4 ICT for Governance and Policy Modelling
ICT-2013.5.5 Collective Awareness Platforms for Sustainability and Social Innovation

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio. La scadenza per la presentazione delle Proposte è prevista per il 15 Gennaio 2013 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/cooperation#ict



 

Bando VII Programma Quadro Starting Grant (ERC-2013-StG)

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato sul Participant Portal della Commissione Europea il Bando VII Programma Quadro "ERC-2013-StG" nell'ambito del Programma specifico "Idee".
Il Bando finanzia tutte quelle attività di ricerca di frontiera "Investigator-driven", comunemente considerata "Ricerca di base", orientate allo sviluppo di future applicazioni tecnologiche anche in ambito Sanitario.
In particolare sono previste sovvenzioni per Progetti di ricerca finalizzate a sostenere i migliori Ricercatori che hanno esperienza da un minimo di 2 ad un massimo di 12 anni dopo il dottorato.
La sovvenzione è concessa all'Istituzione Ospitante (Host Institution) a condizione che quest'ultima si impegni a fornire al Principal Investigator (PI) la struttura adeguata dal punto di vista amministrativo per sviluppare il progetto, garantendo l'indipendenza scientifica del PI che può scegliere autonomamente i suoi collaboratori per le attività da svolgere, ri-allocare le risorse necessarie e pubblicare i risultati scientifici senza limitazioni.
Le sovvenzioni Starting Grants possono arrivare fino ad un importo massimo di 1 500 000 euro per un periodo di 5 anni (pro rata per i Progetti di breve durata). Tuttavia, in casi eccezionali, un importo supplementare di 500 000 euro di finanziamento può essere reso disponibile.
L'attività deve essere condotta in un Istituto di ricerca pubblico o privato (noto come Istituzione ospitante) che si trova in uno Stato membro dell'UE o in uno dei Paesi Associati al VII PQ.
La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio. La scadenza per la presentazione delle Proposte è prevista per il 17 Ottobre 2012 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/ideas?callIdentifier=ERC-2013-StG



 

Bando VII Programma Quadro Advanced Grant (ERC-2013-AdG)

Il 10 luglio 2012 è stato pubblicato sul Participant Portal della Commissione Europea il Bando VII Programma Quadro "IRC-2013-AdG" nell'ambito del Programma specifico "Idee".
Il Bando finanzia tutte quelle attività di ricerca di frontiera "Investigator-driven", comunemente considerata "Ricerca di base", orientate allo sviluppo di future applicazioni tecnologiche anche in ambito Sanitario.
In particolare sono previste sovvenzioni per Progetti di ricerca rivolte a Ricercatori in grado di dimostrare un interessante track-record di risultati nel loro settore di ricerca (ad esempio le pubblicazioni in riviste scientifiche internazionali).
La sovvenzione è concessa all'Istituzione Ospitante (Host Institution) a condizione che quest'ultima si impegni a fornire al Principal Investigator (PI) la struttura adeguata dal punto di vista amministrativo per sviluppare il progetto, garantendo l'indipendenza scientifica del PI che può scegliere autonomamente i suoi collaboratori per le attività da svolgere, ri-allocare le risorse necessarie e pubblicare i risultati scientifici senza limitazioni.
Le sovvenzioni Advanced Grants possono arrivare fino ad un importo massimo di 2 500 000 euro per un periodo massimo di 5 anni (pro rata per i Progetti di breve durata). Tuttavia, in casi eccezionali un importo supplementare di 1.000 000 di euro di finanziamento può essere reso disponibile.
L'attività deve essere condotta in un Istituto di ricerca pubblico o privato (noto come Istituzione ospitante) che si trova in uno Stato membro dell'UE o in uno dei Paesi Associati al VII PQ.
La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio. La scadenza per la presentazione delle Proposte è prevista per il 22 Novembre 2012 alle ore 17:00.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/ideas?callIdentifier=ERC-2013-ADG
 



 

Cipro definisce le priorità della Presidenza UE

Dal 1 Luglio 2012, Cipro ha assunto la Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea e nei prossimi 6 mesi Cipro perseguirà alcuni importanti obiettivi per la ricerca e l'innovazione:

promuovere i Programmi che favoriscono stili di vita più sani e attivi e che affrontano il problema dell'invecchiamento demografico in Europa; 
raggiungere un accordo generale sulle regole per la Partecipazione al Programma Horizon 2020
intervenire sull'Agenda Strategica per l'Innovazione dell'Istituto Europeo di innovazione e Tecnologia (IET);
sostenere il completamento dello Spazio Europeo della Ricerca (SER)
favorire la cooperazione internazionale con focus sulla Cooperazione Euro-Mediterranea.

La Presidenza cipriota ha in programma quattro grandi eventi per il 2012 che si svolgeranno a Cipro:

  1. La conferenza "Innova Health" sull'innovazione nel settore della Sanità (12 e 13 ottobre 2012). Nel corso della conferenza saranno trattati i Temi della medicina personalizzata, la prevenzione sanitaria, l'e-Health e la nutrizione.
  2. La conferenza "PEOPLE 2012 Marie Curie Actions in Horizon 2020: Contributing to the Europe 2020 objectives" (5 e 6 novembre 2012). Obiettivo della Conferenza è promuovere l'importanza della cooperazione internazionale, interdisciplinare e intersettoriale, ed avviare una discussione sul futuro delle "Azioni Marie Curie" che hanno permesso di sviluppare le capacità e le competenze dei ricercatori in tutte le fasi della loro carriera ed in tutti i settori della ricerca e dello sviluppo tecnologico (Chimica, Scienze Umane e Sociali, Scienze Informatiche ed Ingegneria, Ambiente e Scienze della Terra, Salute, Matematica e Fisica, ecc). Partecipano alla conferenza: Rappresentanti e Politici degli Stati Membri dell'Unione Europea, la Commissione Europea, le Agenzie di finanziamento della ricerca, le Università, le Organizzazioni di ricerca europee, ecc.
  3. La conferenza "Presidency EIT Stakeholders Conference - Innovation for Addressing Societal Challenges" (8-9 novembre 2012). Obiettivo della Conferenza è analizzare e dibattere il ruolo dell'Istituto Europeo di innovazione e Tecnologia (IET) per far fronte alle "Sfide sociali" individuate nel Programma Horizon 2020 (Salute, cambiamenti demografici e benessere, sicurezza alimentare, ecc).
  4. La conferenza "Completing the European Research Area in the Context of the Innovation Union" (14 novembre 2012). Obiettivo della Conferenza è riunire gli stakeholder più rilevanti dello Spazio Europeo della Ricerca (SER) quali ad esempio le Organizzazioni di ricerca, le Università, le Imprese private e le Autorità pubbliche, alfine di contribuire al dibattito sulle misure politiche e le azioni da intraprendere per completare lo spazio entro il 2014, come richiesto dal Consiglio europeo.

Sito web:  http://www.cy2012.eu/en/political-calendar...



 

Salute per l'UE in 20 storie di successo

Pubblicato il Report "Health for the EU in 20 success stories" presentato dalla Commissione Europea, durante la "Conferenza di alto livello sul Programma di Salute pubblica", tenutasi il 3 Maggio 2012 a Bruxelles.
Si tratta di una pubblicazione che raccoglie una selezione dei progetti di successo co-finanziati dal Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica dal 2003 fino ad oggi.
In particolare, la pubblicazione presenta 20 esempi di storie di successo che coprono una vasta gamma di argomenti in materia di Salute pubblica quali la nutrizione e gli stili di vita sani, la salute dei giovani, il cancro, le minacce sanitarie, ecc. Questi progetti dimostrano, ad esempio, come il Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica abbia contribuito ad aumentare la consapevolezza sulle malattie cardiovascolari e il diabete, ad attuare lo screening del cancro cervicale per le donne, a divulgare informazioni on line sulle malattie rare, ed altro ancora.

Scarica la pubblicazione.

Sito web: http://ec.europa.eu/health/programme/events/ev_20120503_publications_en.htm



 

Working paper della CE sul Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica 2008-2013

In data 29 Marzo 2012 è stato pubblicato dalla Commissione Europea il working paper sulla valutazione intermedia del Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica 2008-2013, che permette di rilevare i risultati finora raggiunti dal Programma e l'impatto sui beneficiari.

Il paper contiene alcuni grafici che evidenziano la distribuzione dei fondi rispetto ai tre Obiettivi prioritari del Programma: 1) migliorare la sicurezza sanitaria dei cittadini; 2) promuovere la salute riducendo la disuguaglianza; 3) generare e diffondere informazioni e conoscenze sulla salute. Per ogni obiettivo vengono indicati i progetti finanziati nella prima metà del periodo di programmazione 2008-2013.

I risultati di questa valutazione sono stati recepiti nella proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio sulla istituzione del Programma "Salute per la crescita (2014-2020)", adottata il 9 Novembre 2011.

Sito web: http://ec.europa.eu/health/programme/docs/mid-term_eval_hp2008-2013.pdf
 



 

Pubblicato il Bando per le Candidature "EUCARINET 2012 TRAVEL GRANT SCHEME"

In data 2 Aprile 2012 è stato pubblicato il bando "EUCARINET 2012 TRAVEL GRANT SCHEME" nell'ambito del Progetto EUCARINET (Fostering the European Union - Caribbean Research and Innovation Networks), finanziato dalla Commissione Europea con i fondi del VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico e coordinato dal Punto di Contatto Nazionale - APRE.

Lo scopo del "TRAVEL GRANT SCHEME" (Schema di Finanziamento per i Viaggi) è quello di promuovere gli scambi tra ricercatori provenienti dalla Regione dei Carabi e ricercatori Europei, e di incoraggiare i contatti tra le Istituzioni di ricerca in modo da esplorare le possibilità di partecipazione congiunta ai prossimi bandi del VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

Il "TRAVEL GRANT SCHEME" prevede due componenti finanziarie:

1) Il finanziamento per la partecipazione dei Ricercatori provenienti dalla Regione dei Carabi agli info-days ed eventi Europei organizzati nel 2012 nell'ambito dei Temi: Salute, Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), Bio-economia, Energia, Ambiente (inclusi i cambiamenti climatici);

2) Il finanziamento per le visite dei ricercatori a Istituzioni e Centri di ricerca, allo scopo di facilitare la scrittura congiunta delle proposte ed il networking.

Scadenza: Le scadenze per l'invio delle candidature variano a seconda del Tema scelto e dell'evento a cui si desidera partecipare.

Sito web: http://www.eucarinet.eu/



 

Bando ARTEMIS 2012

Il 19 aprile p.v. verrà pubblicato sul sito di ARTEMIS Joint Undertaking il Bando ARTEMIS 2012.
ARTEMIS JU (Advanced Research and Technology for Embedded Intelligence and Systems Joint Undertaking) è una parternship pubblico-privata, nata nel 2008 grazie alla collaborazione tra la Commissione Europea, gli Stati Membri e Artemisia, un'Associazione Industriale no-profit che coinvolge Università e Centri di ricerca.
L'obiettivo principale di questo Partenariato è garantire l'implementazione dell'Agenda Strategica della Piattaforma Tecnologica Artemis, attraverso la pubblicazione e il coordinamento di bandi per il finanziamento di progetti di Ricerca e Sviluppo transnazionali ed altamente innovativi.

I contenuti del Bando 2012, le Priorità, il Crono-programma e le Procedure di invio dei Progetti sono indicati nel Piano di Lavoro Annuale 2012 (Annual Working Programme 2012 - AWP2012) disponibile nel sito. Tra le Priorità del Programma per Progetti in materia di Salute, segnaliamo i "Sistemi Embedded per l'assistenza sanitaria", ossia quei sistemi elettronici di elaborazione dati realizzati per specifiche applicazioni industriali. L'obiettivo di questa Priorità è quello di raggiungere l'innovazione di prodotto e le innovazioni tecnologiche in quattro aree principali di ricerca:

  1. Assistenza sanitaria domiciliare
  2. Diagnosi precoce e prevenzione
  3. Image guided Interventions e terapia
  4. Sistemi di supporto alle decisioni cliniche (Clinical Decision Support Systems)

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede un solo stadio in cui i Proponenti devono inviare il progetto completo (Full Project Proposal).

Scadenza: 6 settembre 2012.

Sito web: http://www.artemis-ia.eu/pg1297174378
 



 

LIFE+ Invito a presentare proposte 2012

Il bando relativo al Programma Life + 2007-2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE (2012/C 74/08) il 13 marzo 2012. L'avviso riguarda i seguenti temi:

  1. LIFE+ Natura e biodiversità
  2. LIFE+ Politica e governance ambientali
  3. LIFE+ Informazione e comunicazione

Nell'ambito del Tema 2, la Priorità di interesse per i Progetti nel settore sanitario è "Ambiente e Salute": sviluppare l'informazione di base relativa alle politiche in tema di Ambiente e Salute tenendo conto del Piano d'azione europeo 2004-2010 finalizzato a ridurre le malattie provocate dall'inquinamento ambientale.
L'invito è rivolto ad Enti pubblici e/o privati, Organizzazioni private senza scopo di lucro, comprese le ONG e Istituzioni con sede in uno dei 27 Stati membri dell'Unione europea.

Scadenza: 26 settembre 2012.

Sito web: http://ec.europa.eu/environment/life/funding/lifeplus.htm



 

Bando MARIE CURIE CAREER INTEGRATION GRANTS (CIG)

In data 20 Ottobre 2011 è stato pubblicato il bando MARIE CURIE CAREER INTEGRATION GRANTS (CIG) nell'ambito del VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico e del sotto Programma Persone (People). Il riferimento del Bando è FP7-PEOPLE-2012-CIG.
L'obiettivo delle azioni è quello di rafforzare lo Spazio Europeo della Ricerca (SER) incoraggiando i ricercatori a stabilirsi in uno Stato membro dell'UE o Paese associato, in modo da attrarre i migliori talenti in Europa e contrastare la fuga dei cervelli verso altri Paesi del mondo.
Il bando permette di supportare finanziariamente i ricercatori che stanno avviando le carriere di ricerca in Europa, migliorando le loro prospettive di integrazione professionale a lungo termine all'interno dello Spazio Europeo della Ricerca. Le azioni contribuiscono allo scambio e al trasferimento delle conoscenze tra i Ricercatori e le Organizzazioni beneficiarie dei fondi, nonché allo sviluppo di collaborazioni transnazionali.

Scadenza: 18 settembre 2012.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/people?callIdentifier=FP7-PEOPLE-2012-CIG



 

Finanziamento per lo scambio di funzionari del settore della cooperazione per la tutela dei consumatori (EAHC/2012/CP/-EXO)

Nell'ambito del Programma d'azione comunitaria riguardante la politica dei consumatori (2007-2013), l'Agenzia Esecutiva per la Salute e i Consumatori (EAHC) ha lanciato il bando di finanziamento per lo scambio di funzionari impiegati dalle Autorità nazionali degli Stati membri dell'UE nel settore della cooperazione per la tutela dei consumatori.
L'avviso finanzia azioni che contribuiscono a migliorare l'applicazione della legislazione comunitaria in materia di protezione dei consumatori, il coordinamento del monitoraggio e delle attività volte a garantire l'esecuzione delle norme, la cooperazione tra le Autorità competenti, ivi incluso l'organizzazione di scambi di funzionari addetti a controllare l'esecuzione delle norme, nonché l'organizzazione di corsi di formazione anche per i membri dell'ordinamento giudiziario.

Scadenza: 29 giugno 2012.

Sito web: http://ec.europa.eu/eahc/consumers/consumers_calls.html#EoO_CPC
 



 

Bando per la raccolta di Progetti congiunti di ricerca fra Italia e Polonia

In data 19 Marzo 2012 è stato pubblicato sul sito del Ministero degli Affari Esteri il bando per la raccolta di Progetti di ricerca congiunti da sviluppare nell'ambito del Protocollo Esecutivo di Collaborazione Scientifica e Tecnologica fra Italia e Polonia per gli anni 2013 - 2015.
Il bando finanzia i Progetti di mobilità dei ricercatori dei due Paesi nel settore della Medicina e della Salute pubblica, al fine di incoraggiare l'attività di ricerca scientifica e tecnologica fra Italia e Polonia.

Scadenza: 15 maggio 2012.

Sito web: http://www.esteri.it/MAE/IT/Politica_Estera/Cultura/CooperScientificaTecnologica/ProgrammiEsecutivi/Bandi.htm
 



 

Bando ENPI CBC ENPI-CBC Italia-Tunisia 2007-2013 per Progetti Standard

In data 13 Marzo 2012 è stato pubblicato l'ultimo bando ENPI-CBC Italia-Tunisia 2007-2013 per progetti Standard.
Tra le priorità di interesse del Bando per il settore salute segnaliamo:

Priorità 1 - Sviluppo e integrazione regionale;
Priorità 3 - Cooperazione culturale e scientifica e sostegno al tessuto associativo.

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede due stadi: nel primo stadio gli applicant dovranno inviare la "Nota Sintetica" (Concept Note); nel secondo stadio solo gli applicant selezionati potranno inviare il progetto completo (Full application Form).

Scadenza: 14 maggio 2012 (presentazione Concept Note).

Sito web: www.italietunisie.eu



 

Partenariato Europeo per l'Innovazione (EIP) sull'invecchiamento attivo e sano (AHA) della popolazione: la Commissione Europea lancia inviti a proporre azioni concrete.

La Commissione europea ha lanciato in data 29 febbraio 2012 un invito rivolto a tutti gli stakeholder interessati al "Partenariato Europeo per l'Innovazione (EIP) sull'invecchiamento attivo e sano (AHA) della popolazione" per lo sviluppo del Piano di attuazione strategica del Partenariato attraverso azioni specifiche.
È possibile manifestare il proprio interesse all'invito inviando il form on line disponibile sul sito http://ec.europa.eu/yourvoice/ipm/forms/dispatch?form=a1calleipaha entro e non oltre il 31 maggio 2012.

Sito web: http://ec.europa.eu/research/innovation-union/index_en.cfm?section=active-healthy-ageing&pg=join
 



 

L'Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni

Il 2012 è "Anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni". Si tratta di un'iniziativa sostenuta dalle Istituzioni europee al fine di agevolare la creazione di una cultura dell'invecchiamento attivo in Europa, incoraggiando gli Stati membri, le autorità regionali e locali, le parti sociali, la società civile e il mondo imprenditoriale, a portare avanti iniziative finalizzate a promuovere la prevenzione dei rischi per la salute associati al processo di invecchiamento, sostenere la vitalità e la dignità delle persone anziane e garantire loro l'accesso a un'assistenza sanitaria adeguata e di alta qualità.
L'invecchiamento attivo rientra tra gli obiettivi di numerosi Fondi, Programmi e Piani di azione dell'Unione, quali: il Fondo sociale europeo (Fse); il Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr); il Programma Progress; il Programma di azione per l'apprendimento permanente 2007-2013 (Lifelong Learning Programme - LLP); il Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica 2008-2013; il VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, il Piano d'azione «Invecchiare bene nella società dell'informazione»; il Programma comune AAL (Ambient Assisted Living); il Programma CIP ICT Policy Support Programme e il Piano d'azione sulla mobilità urbana.

 

Sito web: http://europa.eu/ey2012/



 

Pubblicato il nuovo Bando "Ambient Assisted Living" (AAL)

 Il V Bando relativo al Programma Congiunto Ambient Assisted Living (AAL), mira allo sviluppo di soluzioni ICT che sostengono gli anziani nella gestione autonoma delle attività domestiche quotidiane. Il Bando finanzia, inoltre, lo sviluppo di soluzioni ICT che facilitino gli operatori sanitari nella loro attività assistenziale.

 

Scadenza: 31 maggio 2012.

 

Sito web: http://www.aal-europe.eu/calls/call-5-2012



 

VI Bando "ICT Policy Support" nell'ambito del Programma Quadro per la Competitività e Innovazione (CIP)

In data 3 Febbraio 2012 è stato pubblicato il VI bando "ICT Policy Support" nell'ambito del Programma Quadro per la Competitività e Innovazione (CIP). In particolare il Tema 3 "ICT per la salute, l'invecchiamento sano e l'inclusione sociale", prevede:

- Obiettivo 3.1: Sviluppo di servizi integrati di assistenza

- Obiettivo 3.2: Soluzioni per una vita attiva e indipendente

- Obiettivo 3.3: Capacità e competenze digitali

- Obiettivo 3.4: Reti per prevenire le cadute degli anziani

- Obiettivo 3.5: Sviluppo su ampia scala dei servizi di telemedicina per la gestione delle cronicità

- Obiettivo 3.6: Misure volte ad aumentare l'implementazione dell'eHealth

- Obiettivo 3.7: Community Building sull'invecchiamento sano e attivo

 

Scadenza: 15 maggio 2012.

 

Sito web: http://ec.europa.eu/information_society/...



 

Bando "Joint Programming Coordination 2012"

In data 12 Gennaio 2012, è stato pubblicato il Bando "Joint Programming Coordination 2012" nell'ambito del VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico con riferimento al sottoprogramma Cooperation ed al Tema "Ricerca traslazionale sulle principali malattie infettive: affrontare le gravi minacce alla salute pubblica" (HEALTH-2012.2.3.1-1).
Il riferimento del bando è FP7-JPROG-2012-RTD.

 

Scadenza: 20 marzo 2012.

 

Sito web: http://ec.europa.eu/research/participants/portal/page/cooperation?callIdentifier=FP7-JPROG-2012-RTD



 

Invito a presentare proposte nell'ambito del Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di salute pubblica 2008-2013

Il 1° Dicembre 2011 è stato adottato il Piano di lavoro 2012 del Secondo Programma d'azione comunitaria in materia di Salute Pubblica 2008-2013 che ne stabilisce le priorità. Sulla base di questa decisione, l'Agenzia Esecutiva per la Salute e i Consumatori (EAHC) ha lanciato un invito a presentare proposte per azioni congiunte, sovvenzioni di funzionamento, progetti e conferenze.

 

Scadenza: 9 marzo 2012.

 

Sito web: http://ec.europa.eu/eahc/health/projects.html



 

Bando ENPI CBC Bacino Marittimo del Mediterraneo 2007-2013 per Progetti Standard

In data 21 Dicembre 2011 è stato pubblicato l'ultimo bando ENPI CBC Bacino Marittimo del Mediterraneo 2007-2013 per Progetti Standard.

Tra le priorità di interesse del Bando, per il settore salute segnaliamo:
Priorità 1 - Promozione dello sviluppo socio economico dei territori;
Priorità 3 - Promozione di migliori condizioni e modalità per garantire la mobilità delle persone, dei beni e dei capitali;
Priorità 4 - Promozione del dialogo culturale e della Governance locale.

La procedura per la presentazione dei Progetti prevede due stadi: nel primo stadio gli applicant dovranno inviare la "Nota Sintetica" (Concept Note); nel secondo stadio solo gli applicant selezionati potranno inviare il progetto completo (Full application Form).

 

Scadenza: 29 febbraio 2012.

 

Sito web: http://www.enpicbcmed.eu/calls-for-proposals/second-call-standard-projects/how-to-apply



 

ERA-NET on Translational Cancer Research - TRANSCAN (JTC 2011)

Il Bando JTC 2011 relativo alla Ricerca Traslazionale sul cancro, è stato pubblicato nell'ambito del progetto ERA-NET on Translational Cancer Research - TRANSCAN finanziato dalla Commissione Europea con i fondi del VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico.
L'obiettivo del Progetto TRANSCAN è quello di coordinare ricerca e programmi di finanziamento dei paesi europei nel campo della Ricerca Traslazionale sul cancro.
Si possono presentare progetti di ricerca a carattere transnazionale sul tema: "validazione dei biomarcatori per la medicina personalizzata dei tumori".

 

Procedura: La procedura per la presentazione dei Progetti prevede due stadi. Una proposta iniziale (pre-proposal) ed una proposta completa (full proposal) ad approvazione della prima.

 

Scadenza: La scadenza per la presentazione del pre-proposal è il 10 febbraio 2012.

 

Sito web: http://www.transcanfp7.eu/transcan/mod/resource/view.php?id=66



 

Progetto Mattone Internazionale. Avviso n. 2: concessione di contributi per la partecipazione a Programmi di finanziamento Comunitari e Internazionali nel settore sanitario (San Donà di Piave, 1 dicembre 2011)

Il Progetto Mattone Internazionale nasce per rispondere all'esigenza di avviare uno scambio di conoscenze tra le Regioni italiane sui sistemi Sanitari esistenti in altre parti del mondo e per migliorare la qualità dell'assistenza sanitaria nel territorio nazionale.
Al fine di conseguire tale obiettivo, il Gruppo di Coordinamento Generale del Progetto, nella seduta del 20 ottobre 2011, ha approvato la pubblicazione di un avviso che prevede l'attribuzione di un contributo a fondo perduto a tutte le Regioni, le Province Autonome, le Aziende Sanitarie e Ospedaliere, per la redazione di una proposta progettuale di qualità da presentare nell'ambito dei programmi di finanziamento europei o internazionali nel settore sanitario.
 

 

Scadenza: L'avviso è aperto fino al 31 luglio 2012.

 

Sito web: http://www.progettomattoneinternazionale.it/servizi/bandi/bandi_fase02.aspx?ID=1183



 

Bando EuropeAid: Parità di genere: protezione e promozione dei diritti e dell'emancipazione economica e sociale delle donne

Il bando per Progetti internazionali - Parità di genere: protezione e promozione dei diritti e dell'emancipazione economica e sociale delle donne - nell'ambito del Programma "Investire nelle persone" è stato pubblicato sul sito web dello EuropeAid in data 1/11/2011.
Il riferimento del Bando è: 131087/C/ACT/Multi (Investing in People - Gender - Strenghtening protection and promotion of women's rights and women's social and economic empowerment).

 

Scadenza: 26 gennaio 2012.

 

Sito web: http://ec.europa.eu/europeaid/how/finance/dci/investing_en.htm



 

Bando di gara per facilitare la realizzazione della Piattaforma comunitaria di sostegno al Partenariato Europeo per l'Innovazione (EIP) sull'invecchiamento attivo e sano (AHA) della popolazione

La Commissione Europea (DG SANCO e DG INFSO congiuntamente) lancia all'inizio del 2012 una piattaforma on-line per la mobilitazione di tutti gli stakeholder interessati alla realizzazione del Piano di attuazione strategica per il Partenariato europeo per l'innovazione sull'invecchiamento attivo e sano della popolazione.
La piattaforma è accessibile tramite il link: http://ec.europa.eu/research/innovation-union/index_en.cfm?section=active-healthy-ageing&pg=join.
Un'area del portale "mercato e partnership", consente alle parti interessate di scambiare idee, soluzioni innovative, proposte e ricerca di partner per costruire raggruppamenti ad hoc. Maggiori dettagli all'indirizzo e-mail: einclusion@ec.europa.eu



 

ICT PSP Call 5: dati sulla partecipazione

Il Programma ICT PSP finanzia progetti nell'ambito del Tema 3 "ICT per la salute, per l'invecchiamento sano e l'inclusione" e del Tema 4 "Governo innovativo e servizi pubblici". Secondo quanto emerge dagli ultimi dati sulla partecipazione allo scorso bando (5th Call for Proposals) che si è chiuso il 1 Giugno 2011, riportati nella news N. 25113 di F1RST (Finanziamenti per l'Innovazione, la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico), sono state presentate 187 proposte europee per i diversi obiettivi del Bando: solo 44 sono state ammesse al finanziamento. In particolare, delle 9 proposte presentate nell'ambito del Tema 3, solo 8 sono state ammesse al finanziamento; nell'ambito del Tema 4 solo 7 proposte su 9 sono state ammesse al finanziamento.
Per maggiori approfondimenti sull'appartenenza e ripartizione geografica dei partecipanti al Bando, numero delle PMI coinvolte nei progetti e altre informazioni utili per il prossimo bando (6th Call for Proposals) si suggerisce di consultare il sito web del servizio FIRST all'indirizzo seguente: http://first.aster.it/news/show_news.php?ID=25113



 

Europa 2020 - per una UE più sana

La Promozione della Salute è parte integrante di Europa 2020, la strategia di crescita economica proposta dalla Commissione europea per i prossimi 10 anni. Investire nel settore Salute ha infatti importanti effetti per il raggiungimento degli obiettivi di crescita intelligente e inclusiva previsti dalla strategia Europa 2020, poiché:

- Mantenere le persone sane e attive più a lungo ha un impatto positivo sulla produttività e sulla competitività;
- L'innovazione contribuisce a rendere il settore sanitario più sostenibile e permette di trovare nuove soluzioni per migliorare le condizioni di salute dei pazienti;
- Con un aumento previsto del 45% del numero di persone ultrasessantacinquenni nei prossimi 20 anni, il finanziamento dei costi sanitari in aumento e l'accesso ad una vita dignitosa e indipendente per l'invecchiamento della popolazione sarà al centro del dibattito politico.

Delle sette iniziative faro della Commissione all'interno della strategia EU2020, le più rilevanti per la Salute Pubblica sono:

 

- L'Unione dell'innovazione
- L'agenda digitale per l'Europa
- L'agenda per nuove competenze e posti di lavoro
- La piattaforma europea contro la povertà

 

Sito web: http://ec.europa.eu/health/europe_2020_en.htm 



 

30 Milioni di Euro per finanziare le tecnologie di immunizzazione per i vaccini umani

L'Unione europea ha reso disponibili 30 Milioni di Euro per Aditec "Advanced immunization technologies" Progetto di ricerca collaborativa - finanziato dalla Commissione europea con i fondi del VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico - che mira a potenziare le tecnologie di immunizzazione per i vaccini umani.
Il progetto coinvolge scienziati provenienti da 42 enti di ricerca e industriali appartenenti a 12 Paesi, tra cui l'Italia, impegnati nel campo della vaccinazione. Il supporto per Aditec dimostra quanto siano importanti i vaccini per l'assistenza sanitaria e stimola l'innovazione in questo settore chiave per l'industria della Salute europea.

 

Sito web: http://ec.europa.eu/research/index.cfm?pg=newsalert&lg=en&year=2011&na=na-290911 



 

Horizon 2020: La Commissione propone investimenti per 80 miliardi di euro alla ricerca e all'innovazione al fine di stimolare la crescita e l'occupazione

Bruxelles, 30 novembre 2011 - La Commissione europea ha presentato il pacchetto di misure volte a rilanciare la crescita, l'innovazione e la competitività in Europa. Il Commissario europeo per la Ricerca e l'Innovazione, Máire Geoghegan-Quinn ha annunciato Horizon 2020 Programma di 80 miliardi di euro destinati ad investimenti per la ricerca e l'innovazione. Secondo il comunicato stampa della Commissione, 31,7 miliardi di euro saranno ripartiti su sei temi di base: sanità, evoluzione demografica e benessere; sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina, marittima e bioeconomia; energia sicura, pulita ed efficiente; trasporti intelligenti, verdi e integrati; interventi per il clima, efficienza delle risorse e materie prime; società inclusive, innovative e sicure.

 

Sito web: http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/11/1475&format=HTML&aged=0&



 

L'iniziativa congiunta per le malattie neuro degenerative lancia la strategia di ricerca

L'iniziativa congiunta per le malattie neurodegenerative (Joint Programming initiative for Neurodegenerative Diseases - JPND) ha lanciato recentemente una strategia per la ricerca in questo settore, con l'obiettivo di sviluppare azioni per la prevenzione delle malattie neurodegenerative ed il miglioramento degli approcci per l'assistenza socio-sanitaria; per la sensibilizzazione sull'Alzheimer e altre patologie connesse. Le misure di attuazione della strategia prevedono lo sviluppo di capacità e competenze in questo ambito, il coordinamento delle attività di ricerca e la partnership.
Il Commissario europeo per la Ricerca e l'Innovazione, Máire Geoghegan-Quinn, ha dichiarato che l'Unione europea si aspetta che gli Stati membri della JPND impegnino ulteriori risorse finanziarie per questa iniziativa, nonostante il clima economico attuale, ed ha incoraggiato azioni combinate tra la JPND ed il Partenariato europeo sull'invecchiamento attivo e sano della popolazione (European Partnership on Active and Healthy Ageing - EPAHA).

 

Sito web: http://www.neurodegenerationresearch.eu/initiatives/strategic-research-agenda/ 



 

EurOhex

EurOhex è un sito web che permette di ricercare informazioni sulle aspettative, le opinioni e le valutazioni dei cittadini dei 27 paesi membri dell'Unione europea sulla sanità in Europa.
Nel sito è presente un database bibliografico che raccoglie numerose pubblicazioni scientifiche e relazioni.
É possibile consultare i country report e accedere a diversi link utili per approfondimenti sul tema.

 

Sito web: http://www.eurohex.eu/